Investire oggi in Italia: ecco in cosa investono gli italiani nel 2019

A livello europeo indubbiamente gli italiani sono tra i meno azzardati quando si parla di investimenti: come noto e come da noi già più volte analizzato gli abitanti del Belpaese tendono infatti storicamente a preferire i beni immobili o i Buoni del Tesoro dovendo decidere di investire i risparmi, e in questo senso una conferma pare essere arrivata anche per quanto riguarda le previsioni del 2019.

Conti deposito, immobili e beni rifugio le prime scelte degli italiani

Secondo quanto riportato infatti dall’ultima “indagine internazionale sul risparmio” diffusa dalla sede londinese della Consumer Economics ING, che prende in considerazione circa 20.000 consumatori italiani distribuiti in 13 Paesi del Vecchio Continente oltre Usa e Australia, i nostri compatrioti sembrano preferire ancora il mattone tra le principali forme di investimento, anticipato comunque da una new entry che ha lasciato non pochi sorpresi: sono infatti i conti deposito la prima scelta degli italiani quando si parla di investimenti sicuri, motivo per cui vale la pena di analizzare più a fondo lo studio effettuato dalla ING.

Investire nel 2019
Investire oggi in Italia, ecco i migliori investimenti secondo gli italiani.

Secondo gli analisti di Londra oltre il 60% degli italiani intervistati possiede del capitale depositato (e dunque investito) in conti deposito, mentre il 30% detiene dei beni immobiliari oltre alla prima casa. Si tratta di percentuali importanti, che ben rendono l’idea di un fenomeno radicato come quello trattato. Al terzo posto sul podio, dal quale difficilmente scendono, sono i metalli preziosi, quali oro, argento e platino, selezionati dal 25% dei consumatori tricolori considerati come tipologia preferita di investimento. Anche in questo caso la solidità, associabile a un basso fattore di rischio, si presenta come il comune denominatore della questione, la scelta preferita degli italiani: tuttavia va ricordato che basse percentuali di rischio solitamente portano solitamente ad altrettanto bassi guadagni, ma se tale è la scelta degli italiani, non spetta a noi giudicarla, quanto prenderne nota al fine di poterne capire le conseguenze sui vari mercati finanziari.

Fondi comuni, obbligazioni e azioni chiudono la classifica

Al quarto posto al 20% si trovano invece i fondi comuni di investimento, simili ma sostanzialmente diversi dai conti deposito, anch’essi comunque caratterizzati da una minima propensione al rischio, e stessa percentuale spetta alle sempre diffuse obbligazioni, che condividono coi fondi comuni il quarto posto tra gli investimenti più scelti in Italia. Seguono quindi al quinto posto le azioni, scelte dal 15% del campione selezionato confermando in questo caso la bassa fiducia che essi ripongono in tale strumento. Si tratta comunque di un dato che rispecchia appieno la media europea, segno che in generale in questo 2019 il clima di incertezza economica mescolato ai timori internazionali non ha aiutato i risparmiatori ad avere maggior fiducia nel reparto azionario, che da sempre si contraddistingue per essere tra i più rischiosi in assoluto.

Investire oggi in Italia
Quando si parla di investire i risparmi, gli italiani preferiscono gli investimenti sicuri.

Questo dunque è quello che emerge dalle analisi degli esperti di Londra, un risultato in linea con la storia del Belpaese, che da sempre preferisce gli investimenti solidi a quelli altamente speculativi. E una grande vittoria anche per il settore del risparmio gestito in generale, che nell’appena trascorso marzo ha registrato un nuovo record segnando un patrimonio totale pari a 1.962 miliardi di euro. È quanto confermato da Assogestioni poche settimane fa, un dato che si commenta da solo e non fa altro che rendere più ovvia l’esponenziale crescita che questo comparto sta vivendo: per fornire un esempio ancora più chiaro, solo da gennaio il saldo per l’intero sistema è in positivo di oltre 20 miliardi. Si tratta del 17° trimestre consecutivo concluso con segno positivo, dove sono peraltro stati registrati ottimi aumenti di sottoscrizioni per i fondi obbligazionari, azionari, flessibili e bilanciati. Insomma in Italia investire oggi vuol dire investire in sicurezza, e forse, data l’aria che tira sui mercati internazionali, si tratta di una scelta tutt’altro che sbagliata.

eToro CopyFund: fondi d’investimento gestiti su eToro

eToro, una delle migliori piattaforme di trading online in assoluto, oltre ad offrire tecnologie estremamente avanzate come il CopyTrading e il Social Trading, ha recentemente introdotto i CopyFund, dei fondi d’investimento smart che permettono di investire all’interno di panieri finanziari specifici.

Ad esempio, se il trader vede un’opportunità per investire all’interno dei titoli finanziari e bancari, potrà operare nel copy fund “The Big Banks”, che contiene le azioni di banche di altissimo prestigio.

eToro CopyFunds Fondi d'Investimento
eToro CopyFunds Fondi d’Investimento

La piattaforma di eToro è molto famosa grazie alla sua tecnologia molto avanzata. Ci riferiamo infatti a soluzioni come il CopyTrader o al il Social Trading. I CopyFund sono dei veri e propri strumenti d’investimento che riuniscono i CFD, Materie prime, ETF sulla base di una strategia di mercato in comune.

I CopyFund vengono quindi proposti con lo scopo principale di aiutare gli investitori a minimizzare i rischi a lungo termine, promuovendo ottime opportunità di crescita, così come la diversificazione dei propri investimenti e l’investimento a zero commissione.

Clicca qua per aprire oggi un conto di trading online gratuito su eToro. Grazie alla piattaforma di trading di eToro potrai iniziare a fare trading online gratuitamente, senza costi aggiuntivi.

Our Score
Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]