Come Investire in borsa

Come investire in Borsa: guida per iniziare da zero [2023]

Ad oggi, sempre più persone desiderano scoprire come iniziare ad investire in Borsa partendo da zero. Di solito, per “investire in Borsa” si intende l’attività di comprare e vendere azioni al fine di ottenere un profitto derivante dalla variazione di prezzo del titolo.

In realtà investendo in Borsa sarà possibile non solo investire in azioni ma anche in altri asset finanziari come ETF, CFD, materie prime, ecc. In questa guida ti spiegheremo tutto nel dettaglio e soprattutto ti mostreremo come iniziare ad operare attraverso i migliori broker online regolamentati.

Uno di questi è senz’altro eToro, un broker perfetto per i principianti in quanto molto semplice da utilizzare ed accessibile con un deposito minimo di circa 50 euro. Registrandovi gratuitamente ad eToro potrete anche iniziare ad investire copiando i migliori investitori della piattaforma grazie al servizio di “Copy Trading”.

Clicca qui per iscriverti subito a eToro e accedere alla demo gratuita

Il 76% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre l’alto rischio di perdere i tuoi soldi.

💥Come iniziare: Con il conto demo gratuito
🥇Miglior corso: Corso di XTB
🏆 Broker suggerito: eToro
💰Investimento iniziale minimo: 50 €
⚖️ Regolamentazione: CONSOB, ESMA

Investire in Borsa: Significato

Generalmente, per investire in borsa si intende semplicemente comprare e vendere azioni a fini speculativi. In realtà, acquistare titoli quando il prezzo è basso e venderli quando il prezzo sale non è l’unico investimento possibile.

Sulle migliori piattaforme di trading online regolamentate è possibile investire anche in altri asset finanziari come: 

  • ETF
  • Forex
  • Indici
  • Materie prime
  • Criptovalute
  • Indici di borsa
  • CFD
  • Opzioni
  • Futures

Non tutti i broker consentono una diversificazione di portafoglio così elevata. Ragion per cui, dovreste registrarvi ad una piattaforma che consente di investire negli asset a cui siete interessati. Un broker che offre un buon livello di diversificazione è eToro, con soli 50 euro consente di acquistare azioni, ETF, CFD e criptovalute.

Clicca qui per provare subito eToro

Il 76% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre l’alto rischio di perdere i tuoi soldi.

Investire in Borsa: PRO e CONTRO

Investire in borsa ha dei vantaggi innegabili, può portare a dei consistenti guadagni ed a raggiungere un obiettivo da molti agognato: l’indipendenza finanziaria. D’altra parte, però, ci sono anche dei contro che non possono essere ignorati, così come è possibile ottenere degli ottimi rendimenti è possibile ottenere anche delle enormi perdite se si investe in modo sbagliato.

Analizziamo quindi più nel dettaglio i vantaggi e gli svantaggi degli investimenti in borsa:

👍 PRO: 👎 CONTRO:
Grandi potenzialità di guadagno Necessità di studio e pratica
Possibilità di diversificare i propri investimenti Rischio non eliminabile
Facilità di liquidazione  
Investimento minimo basso  

Come investire in Borsa oggi?

Iniziamo la nostra guida con una panoramica sui passaggi fondamentali che tutti quelli che decidono di investire in borsa devono seguire:

  1. Studiare i mercati: la cosa più sbagliata che si possa fare quando si comincia ad investire in borsa è pensare di poter far soldi senza sforzo. Per avere successo in quest’ambito sono fondamentali studio, pratica e costanza.
  2. Scegliere la piattaforma: le migliori piattaforme per gli investimenti online sono regolamentate, non richiedono commissioni elevate, offrono un conto demo gratuito, richiedono dei depositi minimi molto bassi e mettono a disposizione materiale formativo gratuito.
  3. Scegliere l’asset: è importante scegliere lo strumento in cui si vuole investire considerando i propri obiettivi, la propria propensione al rischio, il capitale a disposizione. 
  4. Definire il budget: una regola aurea degli investimenti è non investire mai più di quanto non si sia disposti a perdere. Questo perché qualsiasi investimento presenta una percentuale più o meno alta di rischio. Dunque definire accuratamente il proprio budget è fondamentale per non compiere azioni di cui in seguito ci si potrebbe pentire.

Nei prossimi paragrafi analizzeremo tutti questi aspetti in maniera più dettagliata. 

Dove investire in Borsa online?

Compreso il perché molti sono interessati ad investire in Borsa, vediamo dove rivolgerci per iniziare ad investire e quali caratteristiche deve possedere il conto di trading online ideale:

  • Deposito minimo basso: il deposito minimo per cominciare a negoziare in genere va da 10 a 250 euro circa. Scegliere un broker con un deposito iniziale che sia nella media sarà molto importante. È fondamentale che sia accessibile a qualsiasi investitore, per iniziare ad investire con cautela, senza dover affrontare un grande investimento iniziale.
  • Conto demo: il conto demo sarà indispensabile per tutti quei trader che sono alle prime armi, che ancora devono imparare ad utilizzare la piattaforma e che necessitano di testare le strategie prima di investire soldi veri. Il consiglio più importante è di iniziare a fare trading online attraverso un conto demo gratuito ed illimitato.
  • Regolamentazione: è bene affidarsi esclusivamente ai broker regolamentati al fine di non cadere in qualche truffa. I mgiliori broker online sono regolamentati da organi di primo livello come la FCA o la CySEC e sono autorizzati dalla CONSOB.
  • Formazione gratuita: materiale didattico gratuito e di qualità a disposizione degli iscritti.
  • Commissioni di trading vantaggiose: i broker per principianti devono avere commissioni di trading basse ed una struttura dei costi favorevole.

In questo articolo vedremo nel dettaglio alcuni ottimi broker regolamentati aventi le caratteristiche sopra elencate, stiamo parlando di: eToro, XTBTRADE.com.

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 50€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • REGISTRATI
    1star 1star 1star 1star 1star
    Il 76% dei conti CFD al dettaglio perde denaro.
    Piattaforma: xtb
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Azione Gratuita
  • Corso Gratis
  • REGISTRATI
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Specialista a disposizione
  • Metatrader 4
  • REGISTRATI
    1star 1star 1star 1star 1star
    74.90% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro

    eToro

    eToro è in assoluto uno dei migliori broker per principianti sul mercato: la piattaforma è semplice da utilizzare, ha commissioni abbastanza basse, offre una discreta diversificazione e tante funzionalità.

    Con un deposito minimo di circa 50 euro potrete investire in autonomia in azioni, ETF, CFD e criptovalute o iniziare ad investire in Borsa con l’ausilio del Copy Trading. Il Copy Trading è un meccanismo automatico che permette di copiare i trader più profittevoli. Insomma, si scelgono i più bravi e con un click tutte le loro operazioni verranno replicata in fedele scala 1:1 nel nostro account.

    In questo modo, i principianti potranno iniziare da subito ad operare sui mercati anche senza conoscenze elevate e nel mentre potranno studiare sull’Academy gratuita di eToro. Ricordiamo infatti che nessuna forma di investimento automatico può sostituire una buona educazione finanziaria.

    Inoltre, la piattaforma può essere provata anche su conto demo gratuito. Impossibile farsi scappare questa grande opportunità:

    Clicca qui per iscriverti subito a eToro

    Il 76% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre l’alto rischio di perdere i tuoi soldi.

    XTB

    XTB è uno dei migliori broker sul mercato ed offre ai suoi utenti un accesso immediato a centinaia di mercati globali. Con un deposito minimo di qualsiasi cifra sarà possibile investire in azioni, ETF e CFD su di una piattaforma eccellente, la pluripremiata xStation5.

    Questa piattaforma, da oltre 15 anni, si distingue per la particolare attenzione che riserva alle esigenze degli utenti, ragion per cui ha recentemente vinto il premio “Best Customer Service”. Questa attenzione, poi, ha portato XTB ad implementare diverse funzioni particolarmente utili per tutti gli investitori alle prime armi e non solo.

    Un esempio? I principianti possono sfruttare l’assistenza telefonica di un vero esperto di trading che fornisce indicazioni e consigli. Inoltre, XTB è uno dei broker con la migliore offerta formativa grazie ai suoi corsi di trading gratuiti adatti a qualsiasi livello.

    Altri aspetti che rendono XTB uno dei migliori broker in assoluto sono l’enorme numero di asset disponibili e la possibilità di fare trading automatico tramite il servizio Expert Advisor. Si tratta di una modalità di trading automatico che si basa su software algoritmici in grado di scandagliare il mercato ed elaborare una grande quantità di dati in pochi secondi. Dunque il bot individuerà le condizioni di trading che soddisfano il proprio algoritmo e aprirà e chiuderà posizioni automaticamente in occasione di ogni opportunità.

    Anche XTB è testabile in demo:

    Clicca qui per iscriverti gratuitamente a XTB

    TRADE.com

    Trade.com riscuote da anni un grande successo tra i suoi clienti, per la semplicità di utilizzo e la vastissima offerta in termini di CFD disponibili. Ne abbiamo contati oltre 2.000!

    Come funzionano i CFD? Il loro funzionamento è veramente semplice: un CFD è un contratto derivato che ha come sottostante un’azione (o un altro asset) quotato in Borsa. Il CFD, in effetti, non ha un suo valore proprio: il suo valore è sempre quello del sottostante. Il CFD sul titolo Amazon, per esempio, ha sempre lo stesso valore dell’azione Amazon. L’investitore può comprare il CFD su un’azione oppure lo può vendere allo scoperto. Se compri il CFD su azioni Amazon e le azioni Amazon aumentano di prezzo, allora ottieni un guadagno. Se pensi che le azioni Amazon perderanno valore sui mercati, allora devi vendere allo scoperto il relativo CFD.

    Trade.com è egolamentato dalla CySec ed autorizzato ad operare dalla nostra CONSOB, dispone di tutte le carte in regola per essere considerato uno dei migliori broker sul mercato. Infatti, dispone di una sezione formativa di grande qualità, dove studiare e formarsi gratuitamente. Trade.com offre anche la pluripremiata MetaTrader ed in caso di problemi c’è un servizio di assistenza efficace e cortese.

    In seguito, sarà possibile operare su un conto demo senza nessun vincolo temporale. Infine, per fare sul serio ed investire davvero sui mercati, basterà un deposito di €100:

    Registrati su Trade.com cliccando qui

    Investire in Borsa conviene?

    Dunque, se investire in borsa porta con sé sia pro che contro, alla domanda “investire in borsa conviene?” come rispondiamo? L’investimento in borsa è sempre più in voga e questo perché si tratta di un’attività molto conveniente, soprattutto da quando sono arrivati i broker con deposito minimo basso che hanno reso più democratico il mondo degli investimenti. In passato, l’attività di investire era redditizia solo se si avevano grandi capitali a disposizione.

    Al contrario, ad oggi è possibile iniziare ad investire con poche centinaia di euro e questo ha reso il “giocare” in borsa un’attività conveniente per fasce sempre più ampie di popolazione che possono migliorare la propria condizione finanziaria ed accrescere il proprio capitale formandosi da soli e comodamente da casa. 

    Inoltre, possiamo dire che il vantaggio principale è dato dal fatto che storicamente investire in borsa ha costituito la fonte di guadagno più proficua per moltissimi investitori, difficilmente comparabile ad altre attività. Questo ovviamente solo a patto di investire in maniera sensata e consapevole all’interno di un portafoglio ben bilanciato.

    Investendo in Borsa è possibile ottenere dei grossi guadagni sia nel breve periodo che nel lungo periodo. Ciò però non significa che investire in borsa equivalga a fare soldi facili. Per ridurre il rischio significativo di perdere soldi velocemente, devi formarti e informarti costantemente. 

    Chi può investire in Borsa?

    Per investire in borsa è necessario avere almeno 18 anni, perché bisogna aprire un conto con un broker che, appunto, richiede che l’utente sia maggiorenne. Al di là del limite dettato dall’età, potenzialmente chiunque può investire in borsa.

    Infatti, mentre in passato era indispensabile avere grossi capitali per avvicinarsi a questa attività, adesso grazie alla diffusione di broker online e di strumenti finanziari come i CFD, è possibile iniziare ad investire anche solo con cifre minuscole

    Sempre grazie alle risorse formative messe a disposizione da queste piattaforme di trading e al materiale reperibile facilmente online, anche l’ostacolo dell’apprendimento è stato superato. Tutti possono accedere alle nozioni fondamentali riguardanti gli investimenti e possono studiarle per spendere i propri soldi in maniera consapevole (riducendo così il rischio di gravi perdite).

    Investire in Borsa da casa

    Mentre in passato, per investire in borsa, bisognava recarsi in banca, aprire un conto, fare lunghe attese e pagare alte commissioni, oggi ci sono alternative molto più veloci e convenienti. Grazie ai broker online citati nei paragrafi precedenti infatti è possibile investire in borsa comodamente da casa

    Per iniziare, infatti è sufficiente:

    • Avere un connessione ad internet stabile
    • Essere in possesso di un documento di riconoscimento valido
    • Scegliere la migliore piattaforma in base alle proprie esigenze
    • Aprire un conto tramite pochi click
    • Fare il deposito iniziale tramite carta di credito/debito, bonifico o eWallet

    Clicca qui per aprire subito un conto con eToro

    Il 76% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre l’alto rischio di perdere i tuoi soldi.

    Consigli utili per investire in Borsa

    Ora che abbiamo visto come iniziare ad investire in Borsa, vediamo alcuni consigli utili per operare al meglio.

    Studiare la teoria

    Per iniziare a fare trading occorre innanzitutto avere delle buone conoscenze sul mercato in cui andremo ad operare. In commercio si trovano corsi di trading online e libri dedicati (di cui parleremo dettagliatamente più avanti).

    Oppure, negli ultimi anni stanno avendo grande successo Webinar e classi virtuali impartite da professionisti del settore.

    Sempre più frequenti sono anche i video di YouTuber che mettono a disposizione di tutti le proprie conoscenze, come nel caso di Michael Pino:

    Spesso, invece, sono le stesse piattaforme di negoziazione, come XTB, a mettere a disposizione i loro esperti ed il loro materiale didattico. La finalità è ovviamente quella di formare il trader al fine di avere sempre più clienti soddisfatti.

    Clicca qui per accedere ai corsi di trading di XTB

    Fare pratica con il conto demo

    Il secondo aspetto, è quello del conto demo. Su questi conti è possibile operare con denaro virtuale, replicando fedelmente quanto accade nei mercati reali.

    La pratica sui mercati finanziari è molto importante, rappresenta l’unico passo che permette al trader di testare le strategie apprese nella teoria.

    Grazie a questi conti demo sarà dunque possibile effettuare operazioni di compravendita con un capitale virtuale, questo capitale può essere di qualche migliaio di euro, o salire fino a 100.000 euro.

    Si segnala anche un “contro”, che tuttavia non dipende dallo strumento in sé quanto dalla natura stessa del concetto di simulazione. Infatti, se l’ambiente è esente da rischi, non vi è alcun rischio di perdere il capitale.

    In questo modo, il trader non ha l’occasione si sviluppare la capacità di reggere lo stress, gestire la pressione psicologica ed il carico emotivo che tenere una posizione aperta su conto-reale comporta.

    Clicca qui per provare subito eToro in demo

    Il 76% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre l’alto rischio di perdere i tuoi soldi.

    Adottare il Money Management

    L’aspetto psicologico del trading online è cruciale: quando si opera sul mercato ci sono forti sentimenti di paura e avidità. Questi sentimenti non possono essere eliminati. Tuttavia devono essere controllati se si vuole operare con successo.

    Il trucco migliore per gestire questi sentimenti durante il trading consiste nell’adottare una strategia di Money Management. Questa parola indica un corretto approccio di gestione del rischio. E’ un concetto meno complesso di quanto si possa immaginare. Fare money management significa suddividere il capitale a disposizione in piccole quote, solitamente mai superiori al 5% del capitale totale.

    Su ciascuna operazione di mercato si utilizzerà solamente una di queste piccole quote. In questo modo se l’operazione va male le perdite saranno estremamente contenute rispetto al capitale totale.

    Al fine di acquisire esperienza e testare le nostre strategie, ormai i migliori broker permettono di operare anche con poche centinaia di euro. Ne consegue che un capitale iniziale modesto ed un money management ben strutturato rendano il rischio veramente minimo.

    Imparare a investire in Borsa da principianti

    Oltre alle risorse online di cui ti abbiamo parlato nei paragrafi precedenti, non bisogna dimenticarsi della possibilità di imparare attraverso i metodi più tradizionali.

    Libri di trading online

    Esistono infatti numerosi libri per investire che possono darti una formazione completa, te ne elenchiamo di seguito qualcuno:

    • Pensa e Arricchisci te stesso, di Napoleon Hill. In realtà in questo libro non si parla praticamente mai di Borsa, eppure è un manuale fondamentale in quanto spiega come sviluppare la mentalità vincente per investire in Borsa o per raggiungere qualunque obiettivo economico.
    • La mente del Trader, di Giacomo Probo. Si tratta di un’altra guida utile per impostare il giusto mindset, questa volta proprio incentrata sul trading. Ti aiuterà a capire meglio i mercati borsistici sia dal punto di vista operativo che da quello psicologico. 
    • Il metodo Warren Buffet di Robert G. Hagstrom. In una carriera finanziaria lunga quasi sessant’anni, Warren Buffett si è confrontato con un’infinità di sfide ottenendo sempre un successo senza pari. Hagstrom racconta la storia personale e finanziara di Buffet spiegando come prendere le decisioni finanziarie corrette e quali sono i 12 paradigmi alla base delle sue strategie.
    • Trading operativo sul Forex di Giacomo Probo. Qui potrai trovare le nozioni di base sia per quanto riguarda i mercati valutari (forex) sia per quanto riguarda ogni altro mercato finanziario.

    Corsi e eBook gratuiti

    Per nozioni più tecniche e operative, oltre ai libri, puoi fare affidamento anche sulle risorse formative messe a disposizione dagli stessi broker online.

    eToro, ad esempio, fornisce guide gratuite sui mercati finanziari, notizie e aggiornamenti sulle ultime novità del settore. Ha inoltre sviluppato una vera e propria Trading Academy che offre un’ampia gamma di strumenti d’apprendimento (come video e webinar). In più, grazie al Social Trading, puoi entrare a far parte del più grande network dedicato al trading per chiedere consigli e confrontarti con una comunità di investitori ed esperti del settore.

    Clicca qui per accedere ai corsi di eToro

    Il 76% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre l’alto rischio di perdere i tuoi soldi.

    Un altro broker che ha fatto della formazione il suo punto di forza è XTB. Anche XTB, infatti ha creato un’Academy, con lezioni suddivise in base al livello di preparazione. Inoltre il broker offre continuamente articoli, eBook e webinar dal vivo per aiutarti a restare sempre informato sulle ultime novità dei mercati.

    Clicca qui per accedere ai corsi di XTB

    Quando investire in Borsa?

    Soprattutto quando si fanno investimenti a breve termine, il momento in cui si comincia ad investire è cruciale. Per questo consigliamo di tenere in considerazione una serie di fattori per definire il momento di inizio ideale.

    Innanzitutto è importante tenere monitorati i grafici degli asset a cui si è interessati. Una buona analisi ti può portare a prevedere trend futuri da sfruttare a tuo vantaggio. In secondo luogo bisogna sempre tenersi informati sulle notizie, non solo riguardanti l’ambito specifico di proprio interesse, ma anche su notizie di vario genere che potrebbero influenzare gli indici di borsa. Uno studio attento di grafici, notizie e storia degli indici, è di fondamentale importanza sia per gli investimenti di lungo periodo che per quelli di breve.

    Ovviamente, oltre a questi dati, bisogna tenere conto anche degli orari di apertura e chiusura dei mercati. Le borse non operano 24 ore su 24 e, nei momenti di chiusura i prezzi non cambiano e non è possibile fare trading.

    Errori più comuni nell’investire in Borsa

    Sappiamo bene che il trading online è un’attività molto complessa e che richiede sicuramente tempo.

    Per tale ragione, è importante partire sempre con la consapevolezza che anche i migliori negoziatori al mondo, che oggi riescono ad ottenere risultati importanti, hanno iniziato proprio come te, dalle basi, magari commettendo anche errori, per poi diventare trader sempre più bravi.

    Dopo aver analizzato i primi passi da fare per affrontare l’investimento in modo consapevole, vediamo ora quali sono gli errori più comuni che commettono i trader alle prime armi:

    Investire con la piattaforma sbagliata

    Come già anticipato, si tratta di un aspetto fondamentale per ogni trader, una piattaforma sbagliata può essere semplicemente poco conveniente o peggio, può risultare priva di regolamentazioni.

    Il Web è pieno di casi di piattaforme truffaldine che hanno rubato i soldi dei loro clienti. Tuttavia, anche senza voler arrivare a questi casi estremi, ci sono piattaforme che ad esempio applicano commissioni esageratamente alte.

    Stiamo parlando delle piattaforme bancarie: commissioni di apertura, eseguito, tenuta conto ed altro ancora.

    Investire con queste piattaforme potrà rivelarsi sicuramente poco profittevole, inficiando la nostra esperienza con il trading. Tutto il contrario rispetto ai grandi vantaggi di operare con piattaforme come eToro o XTB.

    Non seguire una strategia di trading

    Se ci siamo già informati su cosa è il trading online e come funziona il trading online, lo avremo già letto mille e più volte: utilizzare sempre una strategia per investire in Borsa. Eppure, vi sono ancora trader che spesso, nonostante abbiano una strategia di trading, preferiscono seguire il proprio istinto.

    Magari un paio di volte può pure andargli bene, ma a lungo andare, il loro istinto incomincerà a fargli accusare delle perdite. Se si ha una strategia di trading, bisogna sempre seguirla ed evitare di affidarsi al proprio istinto.

    Altri trader invece, non utilizzano un piano di gestione del denaro, dando solo importanza alla strategia e investendo “ad occhio”. Un altro errore madornale.

    Sapere come gestire il proprio denaro ed il rischio è fondamentale sul lungo andare: siamo tutti bravi ad ottenere dei profitti nel trading tramite delle operazioni, ma quanti di noi possono essere costanti nel farlo e continuare a guadagnare più di quello che perdono?.

    Non considerare le commissioni

    Spesso sottovalutare le commissioni di trading è di vitale importanza per la buona riuscita del nostro trading. Quando parliamo con consulenti o promotori, l’aspetto delle commissioni tende a passare in secondo piano.

    Magari ci si concentra di più su altri fattori, quali la sicurezza o la qualità della piattaforma. In realtà, a conti fatti, le commissioni giocano un ruolo fondamentale nel lungo termine.

    Trovare una soluzione a questo problema, ancora una volta, è molto semplice. Basterà affidarsi a Broker specializzati come eToro che applicano la formula Zero Commissioni per le negoziazioni.

    Clicca qui per iscriverti subito a eToro

    Il 76% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre l’alto rischio di perdere i tuoi soldi.

    Considerare il trading una truffa

    Un luogo comune ormai superato è quello, per l’appunto, di considerare il trading come un qualcosa di poco chiaro. Nulla di più sbagliato.

    Da anni ormai tutti gli operatori in questo settore devono attenersi a rigide regole dall’Unione Europea, direttive come la MiFID servono proprio a dare stabilità a tutto il sistema finanziario.

    Inoltre, ormai riconoscere le truffe è diventato più facile in quanto società fasulle come Amazon Profit oppure Bitcoin Profit tendono tutte a replicare lo stesso modus-operandi. Tuttavia, l’esistenza di broker di dubbia moralità, non significa che il trading è nocivo.

    Per evitarli basta scorrere la lista della CONSOB e verificare quali compagnie sono autorizzate e regolamentate. Volendo fare un’ulteriore verifica si potrà guardare anche le recensioni ed il numero di utenti che utilizzano effettivamente la piattaforma.

    Quanto costa investire in Borsa?

    Il “costo” effettivo dell’investire in Borsa dipende dalla piattaforma che scegliamo di utilizzare. Come anticipato, ci sono broker con un deposito minimo di 50-250 euro ma ci sono anche broker con deposito minimo superiore ai 1.000 euro.

    A titolo di esempio, ci sono piattaforme bancarie, che applicano commissioni sull’eseguito molto elevate e richiedono un budget iniziale maggiore.

    Di conseguenza, una buona percentuale dei nostri profitti sarà “mangiata” dalla commissione stessa. Altre piattaforme hanno invece una struttura dei costi molto vantaggiosa per i neofiti.

    Come anticipato, non serve un grande capitale per iniziare a investire in Borsa, anzi è tutto il contrario.

    Trade.com consente di cominciare con € 100, eToro con € 50, e XTB addirittura non richiede nessun deposito minimo, sei libero di scegliere tu quanto investire. 

    In questo caso, teniamo a specificare che non possiamo parlare di un “costo” sostenuto in quanto si tratta di soldi depositati sul nostro conto trading. Saranno qui a nostra disposizione e prelevabili in qualsiasi momento.

    Al riguardo, le normative europee sono molto rigide ed i broker devono essere snelli e precisi quando si tratta di gestire i depositi dei loro clienti. Ancora una volta, affidarsi a piattaforme regolamentate ci permette di dormire sonni tranquilli.

    Investire in Borsa
    Investire in Borsa

    Conclusioni

    Per intraprendere il proprio percorso nella Borsa, è fondamentale studiare, fare pratica e scegliere il giusto broker, aspetto cruciale per ottenere dei risultati. In queste guida, abbiamo selezionato i migliori broker a livello europeo per un trading professionale e sicuro.

    Ricapitoliamo di seguito le piattaforme di trading online migliori a cui affidarsi, sono tutte regolamentate e testabili in demo:

    Piattaforma: etoro
    Deposito Minimo: 50€
    Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • REGISTRATI
    1star 1star 1star 1star 1star
    Il 76% dei conti CFD al dettaglio perde denaro.
    Piattaforma: xtb
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Azione Gratuita
  • Corso Gratis
  • REGISTRATI
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Specialista a disposizione
  • Metatrader 4
  • REGISTRATI
    1star 1star 1star 1star 1star
    74.90% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro

    FAQ

    Come iniziare ad investire in Borsa?

    Prima di iniziare ad investire in Borsa è importante accrescere le proprie competenze in materia, utilizzando materiali formativi come i corsi gratuiti del broker XTB.

    Come incrementare le proprie abilità nell’investire in Borsa?

    Le migliori piattaforme di trading online mettono a disposizione ottimi conti demo, basati su un capitale virtuale, fondamentali per accrescere le proprie abilità.

    Quali broker scegliere per investire in Borsa?

    Sicuramente i broker regolamentati, in possesso delle dovute licenze per prestare servizio nella comunità europea e con un database ricco di strumenti finanziari.

    Su quali strumenti è possibile investire in Borsa?

    Su tutti gli strumenti presenti all’interno dei mercati. Facendo riferimento alle migliori piattaforme online, è possibile individuare tantissimi assets differenti, fra i quali: azioni, ETF, materie prime, indici, valute e molto altro.

    Our Score
    Click to rate this post!
    [Total: 0 Average: 0]