Investire in materie prime

Investire in Materie Prime 2021: come fare? Conviene?

Le Materie Prime sono ormai diventate uno strumento molto negoziato sui mercati finanziari e sempre più operatori del settore le utilizzano per diversificare i propri portafogli di investimento.

In questo articolo forniremo una panoramica completa su come investire in Materie Prime tramite le migliori piattaforme di trading online sul mercato.

Il broker eToro, ad esempio, consente di copiare in modo automatico gli investimenti in materie prime dei trader più profittevoli.

Quali sono le Materie Prime (Commodities)

Le materie prime (commodities, in inglese) sono un bene fisico, spesso utilizzato nella produzione di beni e servizi.

Purché siano negoziabili sul mercato, le materie prime devono essere intercambiabili con altre materie prime dello stesso tipo e grado.

Sono quindi materiali (o sostanze) usate nella produzione primaria di beni. Le materie prime sono spesso indicate come merci, che si acquistano o si vendono in tutto il mondo.

In economia una materia prima è definita come un bene tangibile e può essere acquistato, venduto o scambiato con prodotti di valore simile.

Inoltre, possono essere risorse naturali come il petrolio o prodotti naturali come il mais. Come le azioni, le materie prime hanno un valore e possono essere scambiate sui mercati e il loro prezzo può fluttuare in base alla domanda e all’offerta.

Dunque, ecco qui le principali materie prime su cui investire:

  • Argento
  • Bovini vivi
  • Benzina
  • Cacao
  • Caffé
  • Cotone
  • Gas Naturale
  • Gasolio da riscaldamento
  • Grano
  • Lean Hogs
  • Mais
  • Oro
  • Palladio
  • Petrolio
  • Brent
  • Platino
  • Rame
  • Soia
  • Zucchero

Ad oggi, è possibile fare Trading sulle commodities grazie ai Cfd, con costi di negoziazione incredibilmente più bassi e con la possibilità di ottenere profitto sia in caso di rialzo che di ribasso dei prezzi.

Come investire in materie prime

Potete investire in materie prime in due modi:

  • Acquistandole fisicamente 
  • Negoziandole tramite i CFD, i futures o gli ETF sulle piattaforme di trading
  • Acquistando le azioni di aziende che producono materie prime

I CFD (contratti per differenza) sono strumenti che replicano il prezzo delle materie prime (ad esempio dell’oro). Con i CFD si guadagna facendo la corretta previsione dell’andamento futuro del prezzo della materia prima, è possibile guadagnare anche se il prezzo scende.

Se prevedo un aumento dovrò aprire una posizione Long e se prevedo un ribasso una posizione Short.

Questi strumenti sono rischiosi, è dunque necessario investirci massimo il 5% del budget e senza utilizzare la leva se siete dei principianti. Se utilizzati nel modo giusto sono perfetti all’interno di un portafoglio diversificato.

I CFD sono acquistabili con un solo click sui broker come eToro. Nel prossimo paragrafo vi spiegheremo come fare.

Dove investire in materie prime

Potete investire nei CFD delle materie prime sulle piattaforme qui in tabella:

  • Broker: eToro
    Deposito Minimo: 200 €
    Licenza: Cysec
    • Social Trading (Copia i migliori)
    • Semplice ed intuitivo
    **Terms and Conditions apply. **67% of retail investor accounts lose money when trading CFDs with this provider. You should consider whether you can afford to take the high risk of losing your money
  • Broker: Plus500
    Deposito Minimo: 100 €
    Licenza: Cysec
    • Piattaforma professionale
    • Demo gratis
    *Terms and Conditions apply **Your capital is at risk (CFD service)
  • Broker: Trade.com
    Deposito Minimo: 100 €
    Licenza: Cysec
    • Corsi gratuiti
    • Demo gratis
    *Il 75,80 % di conti di investitori al dettaglio che perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre l’elevato rischio di perdere il suo denaro. **Your capital is at risk (CFD service)
  • Broker: Iqoption
    Deposito Minimo: 10 €
    Licenza: Cysec
    • Demo Gratuita Illimitata
    • Deposito minimo basso
    *Terms and Conditions apply **Your capital is at risk (CFD service)
  • Broker: OBRInvest
    Deposito Minimo: 250 €
    Licenza: CIF 217/13
    • Segnali SMS
    • Corso di Trading Gratis
    *Terms and Conditions apply **Your capital is at risk (CFD service)

Prima di registrarvi gratis ad uno di questi broker vi consigliamo di studiare, un ottimo corso per principianti è quello offerto gratuitamente da OBRinvest.

Clicca qui per scaricare il corso gratuito di OBRinvest

eToro, a nostro avviso, è davvero il miglior broker per iniziare. Quello che dovrete fare è semplicemente:

  1. Registrarvi gratis al broker: Clicca qui per registrarti gratis ad eToro;
  2. Scaricare la Demo gratuita di eToro e fare pratica;
  3. Depositare l’importo minimo di 200 euro;
  4. Acquistare il CFD della materia prima che preferite o in alternativa scegliere chi copiare.

eToro non applica costi e commissioni fisse, ha spread bassissimi ed inoltre offre assistenza qualificata in lingua italiana.

Se desiderate un broker con un deposito minimo ancora più basso potete registrarvi ad IQ Option.

Clicca qui per registrarti gratis ad IQ Option

Investire in Materie Prime conviene?

La risposta è dipende! Occorre considerare i seguenti fattori per determinare se conviene investire o meno in una materia prima.

Conoscenza della materia prima

Dietro l’andamento del prezzo di una commodity ci sono dei complessi meccanismi di domanda e offerta. Occorre quindi studiare ed analizzare quali settori utilizzano una determinata materia prima. Inoltre, sarà molto importante capire quali paesi ne sono i principali produttori.

Un ulteriore informazione rilevante ci verrà data dall’analisi degli operatori che influenzano maggiormente il prezzo di tale commodity. In sostanza, per operare in questo settore bisogna quindi analizzare il contesto macroeconomico nel quale la commodity presa in esame si inserisce.

Alta Volatilità

La caratteristica principale delle commodities è proprio la loro notevole volatilità, ovvero la variazione percentuale del prezzo di uno strumento finanziario nel corso del tempo.

In questo caso, se prendiamo come arco temporale la singola giornata di negoziazione, vedremo come questa percentuale sarà superiore rispetto alla media dell’azionario o degli indici di borsa. Ciò si spiega in buona parte per via del fatto che le banche internazionali da qualche anno si sono iniziate ad interessare a questo settore.

Esse tendono ad acquistare in modo anticipato le materie prime il cui prezzo potrebbe aumentare e tendono a vendere quelle che potrebbero essere investite da un ribasso. Nonostante i controlli delle autorità, questa maggior volatilità è da considerarsi come irreversibile conseguenza della crescita finanziaria mondiale e dalla maggior adesione agli strumenti derivati.

Necessità di differenziazione

Ancora più che per altri strumenti, per le commodites vale la regola di evitare di concentrare il rischio. Questo perché, come abbiamo visto, le commodities hanno un andamento potenzialmente molto volatile.

A differenza di azioni ed obbligazioni, che generano rispettivamente dividendi e cedole, l’unico provento che le materie prime possono generare è legato al potenziale guadagno derivante dalla vendita.

Questo implica che concentrare la nostra esposizione su un unico strumento ci espone a rischi più alti della media. Una buona soluzione consiste nell’investire in più commodities, dividendole per stagionalità. In questo modo ottimizziamo il rischio e miglioriamo la possibilità di fare profitti.

Per questo motivo è importante scegliere una piattaforma di Trading in grado di offrire molteplici commodities da poter negoziare. Ad esempio, con eToro è possibile investire sulla maggior parte delle materie prime.

Le 7 migliori materie prime su cui investire nel 2021

Ecco una lista delle materie prima con le migliori previsioni future.

Oro

L’oro è tra le materie prime e i metalli preziosi più ampiamente seguiti ed è considerato un bene rifugio durante periodi caratterizzati da incertezza. Anche se i prezzi dell’oro potrebbero essere soggetti ad un alto livello di volatilità per via dei suoi fattori di rischio intrinseci, si ritiene che questo metallo prezioso rappresenti un investimento stabile e sicuro nel lungo termine.

Uno dei principali fattori che incidono sull’oro, analogamente a tutte le materie prime, è rappresentato dalla domanda e dall’offerta. Quando la richiesta per l’oro supera l’offerta, il suo prezzo aumenta; al contrario, minore è la domanda, più basso sarà il prezzo.

I prezzi dell’oro sono influenzati da politiche monetarie, geopolitiche, catastrofi naturali e dollaro americano. Il rischio geopolitico è un fattore determinante per l’oro. In periodi caratterizzati da incertezza, i prezzi dell’oro tenderanno a salire.

Ad esempio, in caso di una delicata questione politica, di referendum, guerra civile o di scarsa fiducia in un funzionario eletto, l’impatto potrà essere riscontrato nelle variazioni del prezzo dell’oro.
Dal momento che i prezzi dell’oro sono generalmente quotati in dollari americani, un dollaro debole causerà l’aumento dei prezzi mentre un dollaro forte ne determinerà la diminuzione.

Petrolio

Il petrolio è stata la linfa vitale delle nazioni avanzate per oltre un secolo, essenziale per i trasporti, il riscaldamento, l’illuminazione, la produzione di energia, la plastica e l’asfalto. Ecco perché investire nel petrolio può essere visto come una valutazione sullo stato dell’economia mondiale.

Tra le variabili segnaliamo una crescita globale sostenuta che tende a spingere i prezzi verso l’alto e un rallentamento dell’attività di estrazione. Tale rallentamento pone un tetto massimo alla produzione complessiva di petrolio, influenzandone di conseguenza il prezzo.

In generale, il petrolio è una commodity molto seguita dai trader, soprattutto per i rimbalzi di prezzo causati da un lato dalle politiche OPEC tese a contenere l’estrazione, e dall’altro della produzione in forte crescita di petrolio di scisto. Investire in petrolio può essere fonte di ottimi guadagni a patto, per l’appunto, di tenersi aggiornati con costanza sulle manovre dei Paesi dell’OPEC e, in generale, di quelli che estraggono e raffinano l’oro nero.

Oltre a ciò, per una buona strategia di trading occorre l’analisi dei fondamentali macro-economici e dei flussi di investimento.

Gas Naturale

Il Gas Naturale è una materia prima oggetto di scambio con molte applicazioni industriali e commerciali. Essendo un combustibile fossile per definizione, passa attraverso i processi di
liquefazione e filtraggio per poter rimuovere le altre sostanze prima di essere trasformato in un valido prodotto commerciale.

Il gas naturale è anche considerato il più pulito tra i combustibili fossili, incoraggiando l’adeguamento tecnologico per garantire modi migliori di acquisizione e distribuzione. Si tratta di una commodity difficile da gestire. Infatti, i prezzi oscillano quotidianamente in modo estremamente volatile, ed è facile trovarsi in perdita così come ottenere un buon rendimento già nel breve termine.

Caffé

Le commodities agricole vanno sempre tenute in considerazione, ed il caffè rappresenta la materia prima principale di questo settore.

Il caffè è oggetto di grandi speculazioni finanziarie che innalzano o abbassano il suo prezzo attraverso dei meccanismi che prescindono dal reale andamento della produzione. I produttori non partecipano a questo “gioco”, in quanto non hanno alcun potere contrattuale nella determinazione del prezzo.

Essi subiscono pesantemente gli effetti negativi della caduta dei prezzi, ma non traggono alcun beneficio dal loro aumento, a causa dei molti intermediari, chiamati Coyotes, che acquistano il caffè dai piccoli produttori a prezzi bassissimi per rivenderlo alle grosse multinazionali del caffè.

Vendere il caffè ai Coyotes rappresenta spesso l’unico modo di sopravvivere per molti piccoli contadini che dipendono totalmente dalla coltivazione del caffè e non hanno altre vie d’accesso al mercato. Per via di queste forti speculazioni, anche questa commodity ha una volatilità abbastanza alta.

Grano

Il grano è forse la più importante materia prima per quanto riguarda la sopravvivenza. Infatti, dal grano si ricava la farina, ingrediente chiave per gli alimenti essenziali.

Investire sul grano significa anche avere la possibilità di realizzare profitti in base alle variazioni di prezzo del grano sul mercato, cosa che si può fare attraverso i canali più tradizionali così come su quelli più innovativi, come ad esempio il trading online di CFD.

Platino

Il platino ha una storia molto più breve nel settore finanziario di quanto non l’abbiano l’oro e l’argento. Gli esperti ipotizzano che il platino è circa 15-20 volte più scarso dell’oro. Di
conseguenza, il platino ha avuto quasi sempre la tendenza ad essere venduto ad un prezzo significativamente più alto dell’oro.

Argento

Molto più volatile dell’oro, l’argento è un investimento molto popolare, adatto a qualsiasi budget. Come molti metalli preziosi, l’argento può essere utilizzato per la copertura nei confronti dell’inflazione, della deflazione o della svalutazione.

Conclusioni

Nel corso del nostro articolo abbiamo visto:

  • Quali sono le principali materie prime
  • Come investire in materie prima
  • Dove farlo
  • Se investire in materie prime conviene

Adesso non vi resta che studiare, esercitarvi e registrarvi ad una delle migliori piattaforme di trading online!

  • Broker: eToro
    Deposito Minimo: 200 €
    Licenza: Cysec
    • Social Trading (Copia i migliori)
    • Semplice ed intuitivo
    **Terms and Conditions apply. **67% of retail investor accounts lose money when trading CFDs with this provider. You should consider whether you can afford to take the high risk of losing your money
  • Broker: Plus500
    Deposito Minimo: 100 €
    Licenza: Cysec
    • Piattaforma professionale
    • Demo gratis
    *Terms and Conditions apply **Your capital is at risk (CFD service)
  • Broker: Trade.com
    Deposito Minimo: 100 €
    Licenza: Cysec
    • Corsi gratuiti
    • Demo gratis
    *Il 75,80 % di conti di investitori al dettaglio che perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre l’elevato rischio di perdere il suo denaro. **Your capital is at risk (CFD service)
  • Broker: Iqoption
    Deposito Minimo: 10 €
    Licenza: Cysec
    • Demo Gratuita Illimitata
    • Deposito minimo basso
    *Terms and Conditions apply **Your capital is at risk (CFD service)
Our Score
Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]