investire in startup in sicurezza

Investire in Startup [Guida completa 2021]

Ecco un articolo per scoprire come investire in startup, dove farlo e tutto quello che bisogna sapere su queste innovative realtà.

Investire denaro nelle startup può portare ad enormi guadagni ma comporta anche molti rischi. Anche colossi come Facebook ed Amazon erano solo startup agli inizi!

➤ Perché le persone investono in startup? Le persone investono in startup per vari motivi, tra cui:

  1. I possibili rendimenti enormi
  2. Per diversificare il portafoglio
  3. Il voler essere coinvolti in progetti innovativi

Prima di capire in quali startup investire nel 2021 è doveroso precisare che bisogna investire il proprio denaro solo in piattaforme serie e regolamentate.

Ecco le migliori piattaforme di trading online da utilizzare per investire:

  • Broker: eToro
    Deposito Minimo: 200 €
    Licenza: Cysec
    • Social Trading (Copia i migliori)
    • Semplice ed intuitivo
    **Terms and Conditions apply. **75% of retail investor accounts lose money when trading CFDs with this provider. You should consider whether you can afford to take the high risk of losing your money
  • Broker:
    Deposito Minimo: 250 €
    Licenza: Cysec
    • Segnali SMS
    • Leva fino a 400 per trader professionisti
    *Terms and Conditions apply **Your capital is at risk (CFD service)
  • Broker: Plus500
    Deposito Minimo: 100 €
    Licenza: Cysec
    • Piattaforma professionale
    • Demo gratis
    *Terms and Conditions apply **Your capital is at risk (CFD service)
  • Broker: Trade.com
    Deposito Minimo: 100 €
    Licenza: Cysec
    • Corsi gratuiti
    • Demo gratis
    *Terms and Conditions apply **Your capital is at risk (CFD service)
  • Broker: Iqoption
    Deposito Minimo: 10 €
    Licenza: Cysec
    • Demo Gratuita Illimitata
    • Deposito minimo basso
    *Terms and Conditions apply **Your capital is at risk (CFD service)

Come investire in Startup?

Quando si decide di investire in startup innovative bisogna cercare di capire se l’investimento sarà redditizio o no. Occorre seguire sempre i seguenti 3 passi:

  1. Stabilire il budget e la durata dell’investimento
  2. Stimare i possibili guadagni futuri
  3. Diversificare il portafoglio

Stabilire il budget e la durata dell’investimento

Alcune startup, come ad esempio Neuralink di Elon Musk (CEO di Tesla), potrebbero impiegarci anni prima di arrivare ad un’effettiva quotazione in borsa.

Prima di investire in una startup è necessario comprendere quanto si desidera investire e che potrebbero volerci anni ed anni prima di avere un possibile profitto.

Uno dei metodi migliori per capire il potenziale di una startup è guardare quanti soldi spende ogni mese. Quando una startup spende molto anche agli inizi significa che gli investitori dovranno aspettar di più per riavere il denaro investito.

Nonostante le tempistiche, investire in startup è un buon investimento.

Stimare i possibili guadagni futuri

È importantissimo fare una stima del ROI (ritorno sull’investimento) prima di investire il proprio denaro in un’azienda.

Nello stimare i possibili guadagni futuri occorre considerare gli eventuali costi e le eventuali commissioni correlate, se sono troppo alti i rendimenti saranno inferiori.

Investendo mediante i CFD è possibile evitare costi e commissioni fisse.

Diversificare il portafoglio

Una delle regole principali di ogni investimento, è diversificare il portafoglio per minimizzare il rischio.

Per aumentare il rendimento è necessario investire in più di una startup, maggiore è il numero di startup su cui si investe e maggiore è la possibilità di guadagnare.

Ricordiamo che investire in startup è abbastanza rischioso ma può portare a rendimenti superiori alla media.

Quali sono le startup su cui investire nel 2021?

Il 2020 è stato un anno molto movimentato per le startup. Il Covid-19 ha costretto molte aziende a chiudere mentre ne ha fatte crescere a dismisura altre.

I trend futuri riguardano: lo smartworking, lo shopping online, la socializzazione online, la tecnologia ed il settore cloud.

Le migliori startup su cui investire nel 2021 operano nei precedenti cambi. Vediamole insieme:

  • Ink: una società che si concentra sui modi per ottimizzare le prestazioni dei contenuti sui motori di ricerca.
  • SoLo Funds: una piattaforma finanziaria orientata alla tecnologia
  • Lemonade: azienda Fintech del settore assicurativo che si è quotata nel 2020.
  • Snowflake: azienda del settore cloud che dal momento della sua quotazione sta continuando ad avere un enorme successo.
  • Ohmconnect: startup che fornisce soluzioni di gestione dell’energia tramite l’analisi dei contatori intelligenti.
  • Attestiv: è un’azienda informatica che verifica l’autenticità dei media digitali e dei dati.
  • Asana: startup che si occupa della gestione e semplificazione del lavoro aziendale.
  • McAfee: nota azienda operante nel campo degli antivirus che si è da poco quotata in Borsa.

Investire in startup: quali saranno le IPO del 2021?

Una IPO (offerta pubblica iniziale) è un’offerta al pubblico dei titoli di un’azienda che intende quotarsi per la prima volta su di un mercato regolamentato.

Nel 2020, oltre alle già citate Lemonade e Snowflake, ci sono state diverse IPO interessanti, come ad esempio quella di Airbnb.

Quali saranno le IPO del 2021? Le startup che molto probabilmente si quoteranno in Borsa nel 2021 sono:

  • AntFinancial: il gigante Cinese dei pagamenti digitali doveva quotarsi nel 2020 ma ha rimandato la sua IPO.
  • Deliveroo: anche la nota compagnia di consegna di cibo aveva previsto di quotarsi in borsa già nel 2020.
  • Droom: è il più grande mercato online indiano per l’acquisto e la vendita di mezzi di trasporto. Molto probabilmente farà la sua IPO nel 2021.

Altre startup su cui investire

Nei paragrafi precedenti vi abbiamo indicato le startup più recenti in cui investire e quelle che si quoteranno in borsa nel 2021. Esistono però altre startup, leggermente meno recenti, su cui vale la pena investire, eccole qui:

  • Spotify: colosso mondiale della musica streaming.
  • Lyft: società operante nel settore dei trasporti.
  • Slack: nota società di software.
  • Pinterest: uno dei social network più usati al mondo.
  • Uber: colosso del trasporto automobilistico.

Tutte queste aziende sono americane, gli Stati Uniti sono da sempre il territorio che ha visto nascere quelle che ad oggi sono le più grandi aziende del mondo.

Vi ricordiamo che anche Amazon, Facebook, Tesla e Google erano startup un tempo! Questo per sottolineare l’immensa opportunità di guadagno che si ha se si decide di investire in startup.

Dove investire in startup?

Uno dei modi migliori per investire in startup è farlo attraverso i CFD (contratti per differenza) su una piattaforma sicura e regolamentata come eToro.

Un CFD è un contratto che consente a due parti di concludere un accordo di negoziazione su strumenti finanziari sulla base della differenza di prezzo tra i prezzi di apertura e i prezzi di chiusura. 

Se il prezzo di chiusura commerciale è superiore al prezzo di apertura, il venditore pagherà al compratore la differenza,  che sarà il profitto del compratore. È vero anche il contrario, se il prezzo corrente delle attività è inferiore al prezzo di uscita rispetto al valore all’apertura del contratto, allora il venditore, piuttosto che l’acquirente, beneficerà della differenza.

In poche parole con i CFD si guadagna sia al rialzo che al ribasso e non si possiede materialmente l’asset sottostante!

I CFD specifici sulle startup possono essere negoziati su eToro. Dovete solo inserire il nome della startup appena quotata nella barra di ricerca ed apparirà il CFD corrispondente:

Investire in startup sulle piattaforme online

Il Broker eToro è probabilmente il più conosciuto in Italia, per via dei suoi moleplici vantaggi. Con eToro è possibile investire in startup a queste favorevoli condizioni:

  • Nessun costo fisso
  • Deposito minimo di soli 200 euro
  • Piattaforma semplice da utilizzare
  • Servizio di Copy Trading per copiare i migliori investitori
  • Demo gratuita per esercitarsi senza perdere denaro

Clicca qui per iniziare ad investire su eToro

Conclusioni

Nel corso del nostro articolo vi abbiamo illustrato come investire in startup, su quali startup investire, quali saranno le IPO del 2021 e dove investire.

Le startup offrono un investimento potenzialmente molto redditizio ma altrettanto rischioso, vi abbiamo però spiegato che è possibile minimizzare il rischio diversificando il portafoglio. In conclusione quello delle startup è un business molto rischioso, ma può essere molto gratificante nel momento in cui gli investimenti pagano. Purtroppo la maggior parte delle nuove aziende non ce la fanno, quindi il rischio di perdere l’intero investimento è una possibilità reale. 

Negoziando i CFD specifici sulle azioni delle startup da voi scelte su eToro potrete investire senza incorrere in costi fissi ed in modo sicuro:

  • Broker: eToro
    Deposito Minimo: 200 €
    Licenza: Cysec
    • Social Trading (Copia i migliori)
    • Semplice ed intuitivo
    **Terms and Conditions apply. **75% of retail investor accounts lose money when trading CFDs with this provider. You should consider whether you can afford to take the high risk of losing your money
  • Broker:
    Deposito Minimo: 250 €
    Licenza: Cysec
    • Segnali SMS
    • Leva fino a 400 per trader professionisti
    *Terms and Conditions apply **Your capital is at risk (CFD service)
  • Broker: Plus500
    Deposito Minimo: 100 €
    Licenza: Cysec
    • Piattaforma professionale
    • Demo gratis
    *Terms and Conditions apply **Your capital is at risk (CFD service)
  • Broker: Trade.com
    Deposito Minimo: 100 €
    Licenza: Cysec
    • Corsi gratuiti
    • Demo gratis
    *Terms and Conditions apply **Your capital is at risk (CFD service)
  • Broker: Iqoption
    Deposito Minimo: 10 €
    Licenza: Cysec
    • Demo Gratuita Illimitata
    • Deposito minimo basso
    *Terms and Conditions apply **Your capital is at risk (CFD service)

 

 

✅  Dove investire in startup?

È possibile farlo sulle principali piattaforme di trading regolamentate. eToro offre ai propri utenti diversi vantaggi: nessun costo fisso, deposito minimo di soli 200 euro, piattaforma semplice da utilizzare, servizio di Copy Trading per copiare i migliori investitori e Demo gratuita per esercitarsi senza perdere denaro. Maggiori dettagli nell’articolo.

✅  Come investire in startup?

Bisogna sempre analizzare attentamente l’investimento e diversificare il portafoglio. Successivamente è possibile negoziare i CFD (contratti per differenza) sulle azioni appartenenti alle startup appena quotate in Borsa. Maggiori dettagli nell’articolo.

✅  È consigliato investire in startup?

L’investimento in startup è caratterizzato da un elevatissimo guadagno potenziale ma è anche molto rischioso a causa della natura incerta della giovane azienda. Se però si diversifica il portafoglio e si studia bene l’azienda in questione è un investimento molto consigliato. Maggiori dettagli nell’articolo.

✅  Quali sono le startup che hanno avuto maggiore successo in passato?

Le startup che hanno avuto maggiore successo in passato adesso sono colossi conosciuti in tutto il mondo, ovvero: Facebbook, Google, Tesla e Amazon.

 

Our Score
Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]