Come investire in criptovalute

Investire in criptovalute: guida per iniziare nel 2023

Se ti stai domandando come investire in criptovalute, in questo articolo ti spiegheremo come iniziare a farlo sulle piattaforme più affidabili.

Chi ha creduto nelle criptovalute agli esordi, ha probabilmente visto il proprio investimento fruttare enormemente negli ultimi anni. Ancora oggi, comunque, quello delle criptovalute è un settore molto promettente.

Per riuscire a sfruttare le sue potenzialità, però, è importante acquisire almeno le nozioni di base fondamentali per caprine il funzionamento ed evitare di cadere in una delle tante truffe sulle crypto che (purtroppo) proliferano online.

A tale scopo nel corso di questa guida ti daremo tutte le informazioni necessarie su come e perché iniziare ad investire in criptovalute. Inoltre ti suggeriremo le crypto più promettenti del momento sulle quali investire e le migliori piattaforme da utilizzare per farlo.

Un esempio? eToro, broker sicuro e regolamentato, sul quale è possibile comprare con semplicità tutte le principali criptovalute a partire da un deposito minimo di soli 100 euro. Su eToro si avrà inoltre la possibilità di copiare in automatico le operazioni dei migliori trader e di testare la piattaforma tramite conto demo gratuito.

Clicca qui per iscriverti subito a eToro

Il 51% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre l’alto rischio di perdere i tuoi soldi.

Gli investimenti in criptovalute sono altamente volatili e non regolamentati in alcuni paesi dell’UE. Nessuna protezione dei consumatori. Può essere applicata l’imposta sugli utili.

👍 Perché investire in criptovalute: Ottime possibilità di guadagno
💰Budget iniziale: Si può partire da 100-250 €
🚩 Rischio: Elevato
🥇Criptovaluta più conosciuta: Bitcoin
Migliore piattaforma crypto: eToro
Investire in criptovalute

Come investire in criptovalute da zero?

Per investire in criptovalute è necessario:

  1. Scegliere una piattaforma per criptovalute
  2. Creare un account
  3. Effettuare un deposito
  4. Scegliere le criptovalute su cui investire
  5. Stabilire come conservare le proprie crypto

Scegli una piattaforma per criptovalute

Per acquistare criptovalute, occorre innanzitutto scegliere tramite quale tipologia di piattaforma farlo, ecco le alternative:

  • Exchange criptovalute
  • Broker online regolamentato

Un exchange è una piattaforma su cui è possibile comprare e vendere criptovalute. A loro volta, gli exchange possono essere centralizzati (controllati da una società e spesso regolamentati) o decentralizzati (senza alcun controllo).

I broker, invece, sono le classiche piattaforme di trading online su cui è possibile acquistare azioni, ETF, CFD ecc. La maggior parte dei broker online non consente di comprare crypto vere e proprie ma solo di investirci tramite i CFD. In questo eToro è un’eccezione, essendo sia un broker sia un exchange, consente sia di comprare criptovalute vere e proprie sia CFD sulle crypto. Non a caso è la nostra piattaforma preferita!

Creare un account

Una volta scelto un broker o un exchange il passo successivo è l’apertura del conto sulla piattaforma selezionata. Generalmente per aprire un conto è necessario fornire alcune informazioni personali (come nome, cognome, paese di residenza, indirizzo email, ecc.) e verificare la propria identità inviando un documento di riconoscimento valido. Inoltre, la piattaforma potrebbe chiederti di caricare un selfie per dimostrare che il tuo aspetto corrisponda ai documenti presentati.

Clicca qui per iscriverti subito a eToro

Effettuare un deposito

La maggior parte dei broker online mette a disposizione una simulazione di trading con denaro virtuale, tramite il quale gli utenti possono esercitarsi e testare le proprie strategie. Per iniziare realmente ad investire in crypto, però, devi avere denaro sul tuo conto. Generalmente è possibile effettuare il deposito tramite diverse modalità: deposito bancario, carta di credito/debito e eWallet come PayPal. A seconda della piattaforma o del tuo metodo di finanziamento, potresti dover aspettare qualche giorno prima di poter utilizzare il denaro depositato per acquistare criptovalute.

Generalmente, 100-250 euro sono un’ottima base da cui partire ma ricordati di non investire MAI più di quanto sei disposto a perdere.

Clicca qui per provare eToro in demo

Il 51% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre l’alto rischio di perdere i tuoi soldi.

Gli investimenti in criptoasset sono altamente volatili e non regolamentati in alcuni paesi dell’UE. Nessuna protezione dei consumatori. L’imposta sugli utili può essere applicata.

Scegliere le criptovalute su cui investire

Quando il denaro sarà disponibile, potrai sceglie tra tra centinaia di criptovalute in cui investire. Le più popolari, non che quella con la più alta capitalizzazione, sono: Bitcoin, Ethereum, Tether, Binance Coin, Cardano, Dogecoin, Pokadot. Se sei preoccupato dal costo elevato che alcune criptovalute hanno raggiunto, ti rassicuriamo: con la maggior parte degli exchange e dei broker, è possibile acquistare quote frazionarie di criptovaluta, consentendo di comprare una piccola parte di token che altrimenti richiederebbero migliaia di dollari per essere posseduti. Potresti, ad esempio, investire anche soli 100 euro in Bitcoin!

Stabilire come conservare le proprie crypto

Avere un luogo di conservazione sicuro per le criptovalute è fondamentale. Di solito chi investe cifre elevate si avvale di un cold wallet (hardware) per conservare le proprie crypto mentre per i principianti sarà sufficiente un hot wallet (software). Generalmente gli exchange ed i broker come eToro forniscono già un hot wallet in cui conservare le proprie crypto e a volte i broker non permettono di conservarle altrove. In altri casi, invece, è possibile trasferire le criptovalute acquistate in portafogli esterni.

Modi alternativi per investire in criptovalute oggi

Oltre all’acquisto vero e proprio, ci sono altri modi per investire in crypto. Vediamoli insieme le più comuni:

  • Negoziando CFD: I CFD sono delle particolari tipologie di contratto derivato in base alle quali viene scambiata la differenza di prezzo di un asset sottostante tra il momento di apertura e il momento di chiusura del contratto. In altre parole tramite i CFD è possibile scommettere sul cambiamento di valore di una crypto e guadagnare sia se il valore della crypto cresce sia se diminuisce. L’importante è aver fatto le giuste previsioni, altrimenti si otterrà una perdita.
  • Investire in aziende legate alle criptovalute: Se preferisci investire in società con prodotti o servizi tangibili ma vuoi comunque avere un’esposizione al mercato delle criptovalute, puoi investire in azioni di società che utilizzano o possiedono criptovalute. Degli esempi sono Nvidia, PayPal, Square, Tesla e molte altre ancora. Per tenere sotto controllo questa tipologia di investimento, però, non dovrai solo mantenerti informato sullo stato di salute delle criptovalute su cui hai puntato, ma dovrai tenere monitorati anche tutti quei fattori che tipicamente influenzano un’azienda e il mercato azionario.

Fortunatamente, sul broker eToro, potrete non solo comprare crypto vere e proprie ma anche investire nelle criptovalute tramite azioni, azioni frazionate, ETF e CFD. Il tutto sempre a partire da un deposito minimo di soli 100 euro.

Clicca qui per iscriverti subito a eToro

Il 51% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre l’alto rischio di perdere i tuoi soldi.

Gli investimenti in criptovalute sono altamente volatili e non regolamentati in alcuni paesi dell’UE. Nessuna protezione dei consumatori. Può essere applicata l’imposta sugli utili.

Dove investire in criptovalute?

Abbiamo già detto che il modo migliore per comprare criptovalute è innanzitutto scegliere in maniera accurata la piattaforma da usare, accertandosi che abbia le seguenti caratteristiche:

  • Regolamentazione e licenze
  • Facilità di utilizzo
  • Ampia offerta di criptovalute
  • Commissioni vantaggiose
  • Funzionalità aggiuntive

Di seguito quelle che secondo noi sono le migliori piattaforme da usare per investire in criptovalute. La prima è perfetta se si desidera comprare criptovalute ed anche altri asset mentre la seconda è ideale per il trading CFD sulle crypto.

Piattaforma:
Deposito Minimo: 50€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Conto Remunerato
  • REGISTRATI
    1star 1star 1star 1star 1star
    Il 51% dei conti CFD al dettaglio perde denaro.
    Piattaforma:
    Deposito Minimo: 10€
    Licenza: Cysec
  • Corso Trading Gratuito
  • Conto Remunerato
  • REGISTRATI
    1star 1star 1star 1star 1star

    eToro

    eToro opera nella più completa trasparenza e legalità e si distingue per la sua estrema semplicità e rapidità delle operazioni.

    Per quanto riguarda il mercato delle criptovalute, eToro è uno dei pochissimi broker che permette sia l’acquisto effettivo delle criptovalute che la negoziazione in CFD. Inoltre, mette a disposizione il suo Wallet su cui non solo è possibile conservare le crypto acquistate sulla piattaforma, ma conservare anche quelle provenienti da altri portafogli. A differenza di molti broker, poi, le crypto acquistate su eToro potranno essere spostate altrove in qualsiasi momento. 

    Oltre alle caratteristiche strettamente legate alle criptovalute, altri aspetti di eToro particolarmente apprezzati dagli utenti sono:

    • Copy Trading: tramite questa funzione è possibile copiare fedelmente le operazioni in criptovaluta dei trader professionisti per replicarne i risultati ed evitare di commettere errori fin da subito.
    • Materiale formativo: eToro mette a disposizione dei suoi utenti un vasto materiale formativo, utile sia per i trader alle prime armi che per i più esperti. Sulla piattaforma, infatti, è possibile trovare articoli, news, webinar, video di trading e corsi esclusivi. In poche parole tutto ciò che è necessario per un trader per restare sempre al passo con le crypto e i mercati.

    Il broker ha un deposito minimo di soli 100 euro ed è testabile in demo. Non applica commissioni fisse sui CFD ed applica una commissione dell’1% (molto vantaggiosa per i principianti) su tutte le negoziazioni in criptovalute vere e proprie.

    Clicca qui per iscriverti a eToro

    Il 51% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre l’alto rischio di perdere i tuoi soldi.

    Gli investimenti in criptovalute sono altamente volatili e non regolamentati in alcuni paesi dell’UE. Nessuna protezione dei consumatori. Può essere applicata l’imposta sugli utili.

    XTB

    XTB è un broker attivo da oltre 15 anni che può vantare certificati e approvazioni da parte di enti di controllo come Cysec, FCA, KNF, BaFin e CMB. 

    Su XTB è possibile investire in criptovalute tramite CFD. Dunque non compri effettivamente la crypto ma speculi sui movimenti futuri del prezzo senza possedere il bene sottostante. Quindi, se pensi che una criptovaluta potrebbe salire, puoi aprire una posizione LONG, mentre se pensi che possa perdere valore, puoi aprire una posizione SHORT.

    Oltre alla sicurezza e all’affidabilità, la piattaforma presenta anche altri vantaggi. I principali sono:

    • Vasto materiale formativo gratuito: è possibile trovare dei veri e propri percorsi formativi che ti permetteranno di imparare tutto quello che c’è da sapere sugli investimenti online e le criptovalute.
    • Assistenza clienti veloce ed efficiente: il servizio clienti di XTB è disponibile in italiano ed è attivo 7 giorni su 7, 24 ore su 24.

    Il broker non ha un deposito minimo ed è testabile in demo. XTB non applica commissioni fisse sul trading CFD.

    Clicca qui per provare il trading automatico di XTB

    Chi può investire in criptovalute?

    Ora che sai come comprare criptovalute, sei sicuro di avere tutte le caratteristiche per farlo? Per investire in criptovalute è necessario essere maggiorenni ed essere in possesso di tutti i requisiti indicati dalla piattaforma scelta. Generalmente dai broker viene richiesto un documento di identità valido e un conto bancario intestato.

    Al di là di questi requisiti, potenzialmente chiunque può investire in criptovalute. Infatti, grazie alla diffusione di broker online è possibile iniziare ad investire in maniera molto semplice, anche se non si è professionisti del settore e non sono necessari nemmeno grossi capitali di partenza, 100-250 euro sono più che sufficienti. 

    Sempre grazie ai broker online anche l’ostacolo dell’apprendimento è superato. Tutti possono accedere alle informazioni di base utili ad approcciarsi a questo genere di investimento, grazie alle risorse formative messe gratuitamente a disposizione da broker come XTB e eToro i quali hanno creato delle vere e proprie accademie dedicate alle crypto e non solo.

    Quando investire in criptovalute?

    Innanzitutto, devi capire se vuoi investire su una criptovaluta sul lungo termine o sul breve termine.

    Chi investe a lungo termine, di solito acquista le criptovalute emergenti in cui crede, sperando che esse aumentino di valore in futuro.

    Quando invece si fanno investimenti a breve termine, il momento in cui si comincia ad investire è cruciale. Per questo consigliamo di tenere in considerazione una serie di fattori per definire il momento di inizio ideale. Innanzitutto è importante tenere monitorati i grafici delle crypto a cui si è interessati. Una buona analisi ti può portare a prevedere trend futuri da sfruttare a tuo vantaggio.

    In secondo luogo bisogna sempre tenersi informati sulle notizie, non solo riguardanti l’ambito specifico di proprio interesse, ma anche su notizie di vario genere che potrebbero influenzare gli indici di borsa. Le notizie di mercato aggiornate, fornite dai migliori broker che abbiamo citato nel paragrafo precedente, possono essere molto d’aiuto nel definire le tempistiche di azione nell’ambito degli investimenti crypto.

    Per quanto ci si impegni a studiare e cercare di prevederene gli andamenti, il mercato delle criptovalute resta altamente volatile e caratterizzato da forti oscillazioni sia verso l’alto che verso il basso, per cui non è sempre facile trovare il momento giusto in cui accedere al mercato. Per questo bisogna sempre ricordare che l’investimento in crypto non potrà mai essere a rischio zero, ma ci sarà sempre una percentuale di rischio più o meno elevata da dover sempre considerare.

    Investire in criptovalute conviene? Quali rischi ci sono?

    Il motivo principale per cui prendere in considerazione le criptovalute è dato dall’enorme potenziale di rendimento che presenta questa tipologia di investimento. Inoltre, nell’ultimo periodo, oltre alle crypto più popolari, si stanno diffondendo molte criptovalute legate al Metaverso che fanno parte di progetti particolarmente interessanti e che in futuro potrebbero conoscere crescite considerevoli.

    Oltre a questa, ci sono anche altre ragioni per cui sempre più persone vogliono investire in crypto:

    • Non sono monete centralizzate, ossia non sono regolamentate da governi e banche centrali. Questo le rende un ottimo investimento nei periodi di inflazione o di svaluta in una moneta ufficiale.
    • I costi di accesso sono limitati, bastano poche decine di euro per iniziare ad investire in questo asset.
    • Investire in crypto è diventato facile, grazie all’aumento di app per criptovalute affidabili e regolamentate.

    Nonostante tutti questi vantaggi, comunque, bisogna tenere in considerazione che il trading di crypto rientra tra gli investimenti ad alto rischio. Come sempre alte possibilità di profitto corrispondono a rischi elevati. Dunque è necessario approcciarsi a questo mercato in maniera cauta, senza investire mai più di quello che si è disposti a perdere. È inoltre molto importante avere nel proprio portafoglio anche altri asset più sicuri, come azioni, ETF, ecc.

    Clicca qui per iscriverti subito a eToro

    Il 15% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre l’alto rischio di perdere i tuoi soldi.

    Gli investimenti in criptovalute sono altamente volatili e non regolamentati in alcuni paesi dell’UE. Nessuna protezione dei consumatori. Può essere applicata l’imposta sugli utili.

    Come imparare ad investire in criptovalute?

    Per imparare ad investire in criptovalute e fare investimenti più sicuri e redditizi sono necessari un po’ di forza di volontà e dedizione. Fortunatamente, come abbiamo anticipato, le migliori piattaforme di trading online hanno reso più facilmente accessibili le informazioni necessarie per imparare ad investire in crypto. Di seguito, dunque, ti consiglieremo i modi migliori per approcciarti a questo settore.

    • Corsi online sulle criptovalute

    Il nostro primo consiglio, per imparare ad investire in crypto è dare un’occhiata alle aree formative online dei migliori broker. Ad esempio eToro, ha creato una vera e propria Accademia piena di corsi di trading online in cui è possibile trovare tutti gli argomenti riguardanti il mondo degli investimenti: dalle nozioni di base del trading online agli approfondimenti sulle criptovalute e non solo.

    Clicca qui per accedere ai corsi di eToro

    • Webinar sulle criptovalute

    XTB invece organizza periodicamente delle giornate di formazione con esperti e guru del settore. Durante questi webinar è possibile ascoltare i consigli e le esperienze dei migliori traders italiani e non solo. In questo modo potrai confrontare le tue strategie con quelli dei top player del settore e restare aggiornato sulle novità del momento. 

    Clicca qui per accedere gratuitamente ai Webinar di XTB

    Migliori criptovalute su cui investire

    Il mercato è pieno di criptovalute ma per fare un buon investimento, è importante scegliere Token con una buona capitalizzazione, condizione importante per un investimento solido e professionale. Di solito, gli esperti suggeriscono ai principianti di acquistare solo le crypto più note.

    Migliori criptovalute su cui investire:

    • Bitcoin: la criptovaluta più conosciuta in assoluto, ha superato i $10.000 di quotazione. Bisogna dunque tenere in conto che si tratta di una crypto piuttosto costosa e molto volatile, che però nel tempo a regalato importanti soddisfazioni agli investitori.
    • Ethereum: seconda crypto al mondo per capitalizzazione, si contraddistingue per una Blockchain all’avanguardia e specializzata negli Smart Contract.
    • Cardano: si sta facendo strada grazie ad una blockchain innovativa ed una perfetta adattabilità agli Smart Contract. Stiamo parlando di una criptovaluta presente da anni sul mercato e guidata da un Management affidabile ed un Team di sviluppatori di grande qualità.

    Anche il Metaverso sta facendo emergere criptovalute particolarmente interessanti su cui stanno puntando sempre più investitori. Le più popolari al momento sono:

    • Decentraland: Si tratta di un mondo virtuale alimentato da blockchain e criptovalute. L’idea della piattaforma è quella di creare uno spazio decentralizzato in cui le persone possano vivere, lavorare e giocare. Il suo Token è MANA e la criptovaluta può essere utilizzata per acquistare terreni, creare oggetti e interagire con altri utenti.
    • Star Atlas: basata sulla blockchain Solana e con una capitalizzazione di € 103 Mln, è la migliore criptovaluta Metaverso per gli amanti delle esplorazioni spaziali.
    • The Send Box: è basata sulla blockchain Ethereum. All’interno di questo videogioco si possono acquistare, costruire e vendere risorse ed oggetti digitali attraverso la crypto SAND. Si basa sul concetto “Play to Earn”, ossia “gioca per guadagnare”, che consente agli utenti di essere sia creatori che giocatori contemporaneamente.

    Investire in criptovalute è legale?

    Prima di investire in crypto, molti utenti si chiedono se sia legale farlo. Si tratta di una preoccupazione valida, dato che non esiste un’autorità centrale che regoli le criptovalute. 

    È legale investire in criptovalute? La risposta breve è che l’acquisto di criptovalute è assolutamente legale. Investire in criptovalute equivale a investire in valute estere riconosciute come moneta legale dalla legge italiana.

    L’importante è però investire esclusivamente su piattaforme centralizzate e nel registro dell’OAM al fine di non incappare in qualche spiacevole sorpresa.

    Investire in criptovalute Opinioni e Recensioni

    Investire in criptovalute ha davvero senso? Come sono le opinioni e le recensioni di chi lo ha già fatto?Sebbene vi siano opinioni contrastanti, alla fine tutto dipende dall’approccio adottato.

    Da un’analisi sul web risulta evidente che le persone che hanno utilizzato piattaforme approvate, e che hanno investito con grande cautela, continuano ad avere un atteggiamento favorevole nei confronti delle monete digitali. Al contrario, le persone che sono state vittime di frodi a tema crypto, come Bitcoin Prime o Bitcoin Code, o che hanno investito in maniera scellerata hanno un’opinione sfavorevole. 

    Le crypto sono asset molto rischiosi. I principianti dovrebbero stare alla larga dai mercati non regolamentati o investirci semplicemente delle piccole somme sperando che le loro crypto preferite possano un giorno esplodere!

    Conclusioni

    Nel corso di questo articolo abbiamo visto chi può investire in criptovalute e perché sempre più persone si stanno avvicinando a questo settore. Dato l’aumento di popolarità delle crypto abbiamo analizzato i corsi utili per imparare tutto quello che c’è da sapere sulle criptovalute, le modalità migliori per investire e le migliori piattaforme sicure e regolamentate per farlo.

    Infine, abbiamo dato alcuni suggerimenti sulle crypto più popolari e quelle più promettenti del momento. Ricordate di stare sempre molto attenti alle tante truffe criptovalute presenti sul web e di non investire mai più di quello che siete disposti a perdere!

    FAQ

    Conviene investire in criptovalute?

    Investire in criptovalute conviene solo a patto di investire con cautela e sulla piattaforma giusta.

    Quali sono le migliori criptovalute in cui investire?

    Di solito, gli esperti suggeriscono ai principianti di acquistare solo le crypto più note come Bitcoin o Ethereum.

    Our Score
    Click to rate this post!
    [Total: 0 Average: 0]