Guadagnare online

Guadagnare Online

  • Migliori investimenti del momento: come guadagnare con Facebook

    Guadagnare online, ecco come e dove investire oggi

    Al giorno d’oggi anche il mondo della finanza si muove principalmente online, si tratta di un dato noto a tutti e facilmente immaginabile: l’era dei computer è infatti ormai arrivata al suo massimo apice, oggi che tutti possiedono uno smartphone o un pc col quale connettersi immediatamente alla rete globale. La famosa profezia di Bill Gates si è dunque alfine avverata, e proprio i computer oggi sono i principali strumenti di investimento per centinaia di milioni di investitori in tutto il globo. Non si tratta di un’esagerazione, per dimostrarlo basti pensare al fatto che tuttora il mercato più attivo e vivace al mondo è proprio quello del Forex, il mercato valutario che rappresenta uno dei più golosi modi per investire e guadagnare online, del quale peraltro abbiamo già più volte parlato. Insomma anche per investire al giorno d’oggi occorre un computer, e anzi grazie al computer è certamente possibile anche guadagnare attuando in questo senso un investimento, specialmente nel campo dei social network. Le piattaforme di questo tipo come Facebook, Instagram, Pinterest o Twitter sono infatti tra le pagine più visitate al mondo ogni giorno, e rappresentano in questo senso dei veri e propri paradisi in termini di immagine per tutte le aziende. Tuttavia la concorrenza è diventata virale e agguerrita in breve tempo, motivo per cui ancora oggi moltissimi risparmiatori e investitori privati ogni giorno si chiedono se è possibile guadagnare con questi social, soprattutto se è possibile guadagnare con Facebook.

    TechCrunch Conference - San Francisco, CA
    Facebook mette a disposizione degli utenti un pratico sistema di ads per guadagnare online.

    Investire sicuro su Facebook, visibilità e affiliate marketing

    Abbiamo già affrontato il tema in passato in un chiaro articolo sulle reali possibilità di guadagno che questo colosso della rete offre a tutti quanti credano di poter ottenere abbastanza followers, suddividendo in due principali metodi il possibile percorso dell’ipotetico investitore: da un lato è possibile infatti guadagnare followers fino al raggiungimento di una quota degna di nota, e soprattutto degna di essere pagata. Infatti è possibile rivendere la propria visibilità offrendo contenuti a tema di interesse per i fan (e quindi inerente alla pagina creata) in modo da favorire o fare pubblicità a una azienda o società. Solitamente come unità di misura minima si parte comunque dai 1000 followers. In alternativa è però anche possibile ricorrere all’affiliate marketing, forse il sistema più usato e redditizio a disposizione dell’utente per investire oggi comodamente da casa. In pratica con questa tipologia di investimento viene offerta al gestore della pagina una commissione in percentuale o fissa legata alle azioni degli utenti della pagina stessa: questa a sua volta può poi presentarsi in diverse forme, può essere un pay-per-click, un generico interesse in base al numero dei visitatori, può essere legato agli acquisti effettivi o ad altre variabili dipendenti da caso a caso.

    Guadagnare online con Facebook
    Come guadagnare con Facebook? Esistono diverse opzioni per utenti e risparmiatori.

    Investire nel 2017, come guadagnare con Facebook

    La maggior parte dei siti web, blog e pagine presenti su Facebook usano infatti questo metodo per investire i risparmi sulla piattaforma creata da Mark Zuckerberg, in quanto esistono ormai anche programmi di affiliazione gratuiti e pubblici creati appositamente per facilitare questa ricerca (fino a qualche anno fa ben più complicata) ovviamente in modo da creare la massima comodità per l’utente, tendenzialmente anche inesperto. Tra i principali network di affiliazione troviamo nello specifico due giganti dei mercati finanziari come Amazon ed Ebay, non a caso tra i primi a intuire la portata dell’affare. Se il metodo è però abbastanza standardizzato, i guadagni reali possono invece variare non poco in base ovviamente a una serie enorme di variabili: occorrono infatti diverse referenze e capacità tecniche per gestire con capacità una pagina, passando dalla scrittura vera e propria fino al più pragmatico marketing. In ogni caso consigliamo ai lettori interessati alla questione di iniziare a investire in una pagina molto specifica e riferita quindi a un pubblico ben preciso, quasi di nicchia, in modo da poter creare reale interesse sull’argomento o prodotto pubblicizzato o proposto: esistono infatti ormai anche troppe pagine piene di informazioni caotiche e non inerenti. Si tratta di un processo che certamente richiede tempo e impegno, ma che se affrontato con serietà potrebbe davvero rivelarsi un investimento sicuro.

  • Migliori investimenti oggi: come scegliere il broker per investire in Forex

    Dove investire nel 2017: il mercato valutario o Forex exchange

    Anche se l’esistenza di un mercato delle valute può apparire ovvia e scontata, il Foreign Exchange (comunemente abbreviato Forex) come viene inteso oggi nacque solo nel 1971, per rispondere alle difficoltà sorte insieme alle prime fluttuazioni dei tassi di cambio, fino a quel momento fissi. Si inaugurò così sui mercati finanziari la stagione dei cambi flessibili: da allora, facilitato dalla nascita del web e dalla capillare diffusione dei computer a partire dagli anni ottanta, il mercato valutario è enormemente cresciuto, raggiungendo in breve tempo una dimensione globale.

    La migliore piattaforma per investire online è Plus500. Clicca qui e accedi direttamente alla pagina di Plus500. Perché diciamo che Plus500 è la migliore piattaforma per fare trading di azioni? Plus500 è semplice da usare, inoltre è una delle pochissime piattaforme Forex che assegna un consulente finanziario adatto a ogni tipologia di cliente e non applica commissioni di nessun tipo offrendo bonus gratis agli iscritti fino a 7.000 euro. Per aprire un conto su Plus500, clicca qui.

    Oggi questo settore finanziario è di gran lunga il mercato più grande esistente al mondo, in quanto al suo interno ogni giorno banche, interi Paesi e comparti finanziari muovono circa 2000 miliardi in valore di transazioni. Operativo 24/7 e non dotato di una sede fisica, competitivo e dotato di elevata liquidità, semplice e immediato, il Forex si è imposto negli anni anche come lo strumento ideale per permettere ai piccoli investitori privati di cimentarsi direttamente nella gestione del proprio capitale.

    Dove e come investire oggi in forex
    Per molti quelli online sono i migliori investimenti redditizi e sicuri, ma il rischio esiste.

    Come accennato il mondo del trading ha negli ultimi conosciuto un’espansione impressionante, affermandosi grazie alla sua praticità e possibilità di guadagno anche tra i piccoli investitori, sempre interessati a come guadagnare online con alti rendimenti. Nel corso degli anni, grazie anche alla esponenziale diffusione di internet, sono state sviluppate molte piattaforme concepite per semplificare e velocizzare l’acquisto di strumenti finanziari (azioni, obbligazioni, opzioni), solitamente derivati e caratterizzati dunque da un’alta tendenza speculativa, che si traduce nella pratica in payout da capogiro e rischi estremamente elevati. Gli alti rendimenti (fino al 90%) e le perdite contenute non devono infatti far dimenticare al trader che una percentuale di rischio esiste sempre: per questo motivo la scelta di un affidabile e solido mediatore finanziario dovrebbe essere il primo e più importante passo da compiere per iniziare a investire nel 2017 in Forex. Ma su che basi si può effettuare una scelta del genere?

    Come scegliere il broker per investire i risparmi

    I fattori da tenere in conto sono molteplici:

    Sicurezza: investire su un broker affidabile è oggi quantomai necessario. Molti siti promettono grandi guadagni e spese minime ma raramente mantengono fede alle promesse mantenute. Conviene in ogni caso affidare i propri capitali unicamente a broker che agiscono sotto diretta licenza dell’Unione Europea (regolamentazione CySec) e possibilmente autorizzati in Italia dalla Consob, la Commissione Nazionale per le Società e la Borsa.

    Deposito minimo richiesto: si tratta del capitale minimo che occorre investire per iniziare a svolgere operazioni di trading. Anche in questo caso cifre eccessivamente basse possono apparire convenienti, ma in realtà questa scelta deve essere bilanciata con l’importo minimo per trade, ovvero per singola operazione, e che deve poter permettere una discreta operativià iniziale.

    Tipologie di asset: la varietà degli asset proposti è un importante fattore da considerare, infatti spesso capita di applicare una pur ottima strategia su un particolare asset, ma senza particolari risultati in quanto raramente si verificano le condizioni affinché essa dia i suoi frutti. Avendo invece a disposizione una buona gamma di asset si moltiplicano le possibilità di trovare una buona risposta su altri mercati.

    scadenze: aspetto fondamentale, la variabilità delle scadenze va scelta secondo particolari criteri a seconda della strategia adottata: è quindi molto importante scegliere un partner finanziario che garatisca un’offerta adatta alle vostre esigenze.

    Conto demo: un conto demo permette all’utente di imparare a investire in opzioni binarie senza rischi. Solitamente viene fornito dopo aver depositato una somma minima, in modo che non venga considerato solo un gioco ma anzi un’opportunità per crescere come trader. Solo ottenendo risultati soddisfacenti in un conto demo potrete infatti iniziare a investire realmente i vostri capitali.

    Payout: il payout altro non è che il ritorno sull’investimento. Molti broker garantiscono payout intorno all’80%, ma alcuni arrivano a rendere fino al 90%.

    guadagnare online con il forex
    Per guadagnare online occorrono tenacia, intuito e una solida strategia.

    Insomma sono diverse le variabili da considerare per iniziare a investire oggi nel mercato valutario, e non sempre è facile applicare questi metri di giudizio nella pratica: tra i numerosi broker disponibili per gli investitori e trader italiani comunque ci sentiamo di consigliare tra tutti Plus 500, il partner finanziario che da 10 anni accompagna i trader di tutto il mondo attraverso l’intricato mondo della finanza online. È infatti tra i più prestigiosi broker al mondo, con oltre 36 milioni di posizioni aperte e oltre 1000 miliardi in valore di trading. Si tratta inoltre di un broker affidabile e sicuro in quanto garantito dalla Cysec e dalla Consob, le due maggiori autorità europee in materia di vigilanza. Infine la piattaforma all’avanguardia offerta ai clienti insieme ai vari bonus periodici conclude il pacchetto di questo interessante mediatore per il mercato valutario, che si conferma dunque come una solida scelta per effettuare i migliori investimenti sicuri nel pur complicato mondo del trading online.

  • I migliori broker Forex per investire nel 2017

    Come investire oggi online: il mercato valutario o Forex

    Del mercato valutario abbiamo già parlato in diverse occasioni, descrivendolo come il mercato più grande e liquido al mondo, dotato di vertiginosi payout come di ripide percentuali di rischio, ma di fatto quelli in Forex rimangono tuttora tra gli investimenti preferiti dalla maggioranza dei trader, da sempre attirati dalla possibilità di guadagnare online comodamente da casa. Si tratta infatti di investimenti potenzialmente molto redditizi e veloci, inseriti in un mercato enorme, decentrato e sempre attivo, e molto spesso questi esclusivi vantaggi tendono a far dimenticare ai risparmiatori il pericolo insito in questa forma di investimento. Occorrono dunque preparazione, cautela, ponderazione, strategia e coraggio per effettuare un investimento sicuro nel mercato valutario, ma è forse un’altra la prima vera variabile in grado di deciderne l’esito.

    migliori broker online forex
    Come investire oggi online nel mercato valutario.

    Investire in sicurezza, il broker o intermediario finanziario

    Infatti come molti mercati anche quello valutario non è aperto a tutti i risparmiatori privati, che necessitano quindi di un partner finanziario che faccia da tramite tra utente e mercati finanziari. La figura dell’intermediario si è molto evoluta nel corso degli ultimi decenni, specialmente negli ultimi anni dove l’avvento della tecnologia ha fatto il suo ingresso anche nel mondo della finanza, ma il broker è oggi la principale figura di riferimento per chiunque voglia investire in valute e divise. Egli è letteralmente una persona o una società che organizza le transazioni tra compratore e venditore, guadagnando una commissione per ogni transazione conclusa. Chi dunque volesse iniziare a investire in Forex dovrebbe in primo luogo scegliere l’intermediario finanziario più adatto alle proprie esigenze, e si tratta di una scelta non facile ma soprattutto della massima importanza. Infatti scegliere un partner finanziario che sia solido, affidabile, trasparente e redditizio è quanto di più importante ci sia per effettuare non solo un buon investimento, ma per indirizzare sui binari giusti la propria carriera di trader.

    Investire soldi, come scegliere il broker migliore?

    Ovviamente anche tra i broker esiste una grande vastità di scelta, ed essendo un mercato speculativo ormai tutti offrono ai nuovi clienti interessanti bonus e offerte per convincere gli investitori che affidarsi a loro è un investimento sicuro. Inoltre esistono broker piccoli e veri e propri colossi internazionali, diverse percentuali di commissione, spese e piattaforme di trading, insomma sono molte le variabili da considerare prima di scegliere il broker ideale. Negli ultimi anni anche le banche inoltre hanno iniziato a offrire investimenti in Forex ai correntisti, esponendoli tuttavia a commissioni notevolmente più alte rispetto a quelle offerte dai broker online di Forex, che riescono invece a offrire quasi gratuitamente i propri servizi in quanto guadagnano poi solitamente sul volume di scambi effettuati dal cliente. La scelta è insomma ristretta per convenienza e praticità ai broker online, anche se rimane un altro criterio da considerare di primaria importanza: la trasparenza. Molti broker in passato sono stati accusati di truffa, ma oggi la Cysec a livello europeo e la Consob in Italia fungono da garanti anche per i broker di Forex, e in questo senso conviene sempre scegliere un partner che sia garantito da almeno uno dei due enti di controllo citati.

    Come investire oggi online broker
    La scelta del broker è una variabile fondamentale per investire in sicurezza nel Forex.

    Come e dove investire oggi: i migliori broker online

    Quali sono dunque i migliori broker online in cui investire oggi? Tra i migliori sicuramente vi è 24FX, un intermediario relativamente recente ma dotato di ottimi payout, regolamentato Cysec, dotato di tassi competitivi e di un deposito minimo di 250$. Facile semplice e intuitivo è anche Etoro, tra i migliori broker del 2016 e garantito Cysec, una specie di social network degli investimenti che rappresenta dal punto di vista tecnologico un gioiello che molto ha convinto gli investitori: per investire servono poi solo 50$ di deposito minimo. Tra i migliori non poteva poi certamente mancare Plus500, il solido broker inglese che con 100 euro di deposito minimo offre transazioni su oltre 1000 asset commerciabili, oltre a un esclusivo bonus di 25 euro per ogni nuovo utente anche senza versamento. Insomma offerte da provare per tutti i risparmiatori interessati a investire in sicurezza in Forex, ricordandosi sempre che per effettuare investimenti solidi non basta avere un solido partner. Ma certamente è il miglior inizio possibile.

    La migliore piattaforma per investire online è Plus500. Clicca qui e accedi direttamente alla pagina di Plus500. Perché diciamo che Plus500 è la migliore piattaforma per fare trading di azioni? Plus500 è semplice da usare con diverse tipologie di conto dedicate, non applica commissioni di nessun tipo e offre un bonus gratis agli iscritti fino a 7.000 euro. Per aprire un conto su Plus500, clicca qui.

  • Investire oggi in Forex: i vantaggi del trading online

    Vantaggi e svantaggi del mercato valutario: investire oggi in Forex

    Abbiamo già accennato in diversi articoli al Forex trading, un mercato appartenente alla ormai diffusissima categoria degli investimenti online e che come tale potrebbe di primo impatto apparire di classe inferiore rispetto ai grandi mercati finanziari. In realtà però come spesso accade le apparenze ingannano, e anche nel caso del Forex questo proverbio si rivela esatto. Ma cerchiamo di definire meglio le coordinate del tema: il Forex, acronimo per foreign exchange market, è in pratica il mercato valutario mondiale dove le singole valute vengono vendute, comprate, scambiate e quotate. La sua nascita è relativamente recente nella storia economica mondiale, ed è legata a doppio filo insieme alla necessità dei diversi Paesi di fronte alla mancanza di una orchestrata e precisa quotazione dei tassi di cambio che erano all’epoca ancora fissi. La vera rivoluzione per il Forex arrivò però dagli schermi dei computer e dall’avvento inarrestabile di internet, che già dagli anni ’80 contribuì a diffondere una cultura di investimenti online che ancora oggi appare predominante: per diversi motivi che ora spiegheremo il Forex è quindi cresciuto esponenzialmente negli ultimi anni, diventando in assoluto il mercato più grande esistente al mondo.

    Forex investimenti sicuri
    Il mercato valutario possiede altissima liquidità, un fattore molto apprezzato dagli investitori.

    Per dare un’idea sul mercato valutario i piccoli investitori insieme agli enormi protagonisti tra cui istituti di credito, interi comparti finanziari e Stati muovono oltre 4 trilioni di euro in termini di transazioni ogni giorno, una cifra enorme che porta inevitabilmente a chiedersi cosa possa attirare tanto l’interesse degli investitori di tutto il mondo. In fondo esistono molti strumenti che seppur con percentuali molti inferiori di guadagno garantiscono infinitamente più garanzie dai rischi rispetto alle valute e al trading online in generale, perché dunque non optare per questi ultimi piuttosto che investire i risparmi nel Forex? La risposta è complessa e riguarda le caratteristiche uniche di questa tipologia di investimento, che come tutte possiede certo i propri svantaggi ma anche esclusivi pregi. Inoltre un dato così forte come quello citato sottolinea una tendenza importante che a quanto pare anche nel Belpaese sta avendo un suo seguito: secondo le indagini statistiche del Sole 24 Ore infatti in Italia oltre 6 milioni di italiani possiedono un conto per trading online, e si tratta a quanto pare di numeri in crescita.

    La migliore piattaforma per investire online è Plus500. Clicca qui e accedi direttamente alla pagina di Plus500. Perché diciamo che Plus500 è la migliore piattaforma per fare trading di azioni? Plus500 è semplice da usare con diverse tipologie di conto dedicate, non applica commissioni di nessun tipo e offre un bonus gratis agli iscritti fino a 7.000 euro. Per aprire un conto su Plus500, clicca qui.

    I motivi per cui investire in Forex conviene e piace agli investitori

    Come mai dunque tanti investitori italiani e stranieri ritengono il forex un investimento sicuro? In primo luogo perché il mercato valutario è un luogo astratto e non fisico, dove esistono orari di chiusura, vacanze o cambiamenti dovuti al fuso: infatti si tratta di un mercato online e globale, che quindi rimane attivo 7 giorni su 7 e 24 ore su 24, una caratteristica unica che permette massima libertà e autonomia all’investitore. Anche questo infatti è un’altro dei grandi vantaggi in generale del trading online, forse il fattore che più di tutti in passato ha attirato l’attenzione su questo fenomeno: lavorare comodamente da casa è infatti un sogno per molti, e certamente il Forex come molti altri investimenti se praticato con perizia e attenzione può davvero fornire introiti favolosi, senza contare la totale autonomia insita nel Forex. Il broker si pone infatti come intermediario finanziario tra il trader e il mercato, ma ormai data l’alta competitività i broker giocano a ribasso e hanno ormai molte offerte interessanti per i propri nuovi clienti. Tra questi ci permettiamo di segnalare Plus500, che oltre a offrire un bonus di 25 euro senza deposito possiede l’autorizzazione dell’ente di controllo internazionale Financial Conduct Authority, la quale attesta la trasparenza con cui questo broker opera da anni in ambito internazionale.

    Forex investire oggi
    Investire oggi in trading per guadagnare online, la scelta di oltre 6 milioni di italiani.

    Inoltre se nella maggior parte degli investimenti finanziari è qualcun altro a gestire il bene, in questo caso è lo stesso risparmiatore a scegliere come, quando e in che quantità investire il proprio capitale. In questo senso vi è anche un notevole spazio per la crescita del trader, che può imparare dai propri (si spera pochi) errori per costruire strategie più solide. Certo una formazione finanziaria pregressa sarebbe un ottimo prerequisito per iniziare a investire oggi in Forex, ma in realtà anche per gli investitori agli esordi esso si presenta come uno strumento pratico e comodo, solitamente gestibile da piattaforme semplici e intuitive, pensate apposta per semplificare all’utente la realizzazione dell’investimento senza rischiare di introdurre troppe variabili e concentrando invece l’attenzione sulle meccaniche della transazione. È inoltre il mercato più liquido al mondo, in quanto le valute sono quotidianamente scambiate in tutto il globo con una domanda sempre altissima, e anche in questo senso questa caratteristica fornisce un’ulteriore motivo per tentare di guadagnare online col Forex.

  • Dove investire oggi i risparmi: guadagnare online con Moneyfarm

    Gli intermediari finanziari, dove e come investire oggi

    Il moderno mondo della finanza è una giungla intricata, e da sempre rappresenta un mondo a sé stante dove solitamente non esiste né pietà né margine d’errore, ma solo una precisa, pianificata logica di profitto. Negli ultimi anni inoltre l’avvento della tecnologia ha reso ancora più spietato e complesso questo comparto dove la speculazione è legge. Tuttavia difficilmente il risparmiatore italiano medio è aggiornato sulle norme, sulle recenti notizie e voci di mercato, così come difficilmente possiede una reale conoscenza degli strumenti finanziari oggi disponibili. In Italia inoltre come già accennato più volte gli investitori sono particolarmente cauti, e tendono ancora a preferire BoT e mattone sopra tutti gli altri investimenti. Comunque quello tra l’investitore privato e il mercato è un contatto difficile e tutt’altro che scontato, motivo per cui da sempre esistono intermediari finanziari quali società di gestione del risparmio e brokers che fungono da mediatori tra le due parti, di fatto spesso gestendo l’investimento in maniera autonoma.

    Guadagnare online Moneyfarm
    Moneyfarm, la piattaforma per guadagnare online e investire in sicurezza.

    Moneyfarm, come investire oggi online

    Tra questi negli ultimi anni è emerso su tutti Moneyfarm, la società di consulenza finanziaria nata nel 2011 dalle menti di Paolo Galvani e Giovanni Daprà, italiani da sempre impegnati nel mondo degli investimenti e altrettanto appassionati di tecnologia. La loro piattaforma è infatti una fusione di questi due mondi, ma caratterizzata da una semplicità e trasparenza che hanno reso (insieme a numeri impressionanti) questa società una delle maggiori aziende online del Vecchio Continente per quanto riguarda la gestione del patrimonio. Per dare un’idea di quanto affermato, secondo una ricerca svolta su 100.000 investitori dal prestigioso Istituto Tedesco di Qualità e Finanza Moneyfarm è il miglior consulente finanziario indipendente in cui investire oggi in Italia, e anche gli utenti paiono confermare quanto già ampiamente sostenuto dai tedeschi: con un tasso di soddisfazione del 98%, Moneyfarm è diventato sinonimo di qualità e investimenti sicuri tra gli addetti ai lavori, e oggi si presenta davvero come uno dei migliori metodi per guadagnare online.

    Precisa pianificazione e investimenti finanziari sicuri

    Trasparenza ed equilibrio sono le parole chiave di questa piattaforma innovativa, che prevede come primo passo una consulenza personale con l’investitore per definire gli obiettivi e analizzare insieme la composizione del portafoglio di investimenti, in modo da poterne valutare la solidità, l’efficienza, così come le percentuali di rischio e di guadagno legate a ogni singolo strumento adottato. Una corretta e precisa pianificazione è dunque il primo passo previsto, e si tratta del miglior inizio possibile quando si parla di qualsiasi tipologia di investimento. Questa iniziale valutazione serve dunque a rinnovare e ottimizzare il portafoglio del risparmiatore, in modo da equilibrare rischi e introiti secondo le precise esigenze del cliente. Viene quindi selezionato e eventualmente personalizzato uno tra i diversi modelli di portafogli creati appositamente da Moneyfarm in base ai diversi profili di investitori esistenti, dalla semplice protezione del capitale alla continua ed esponenziale ricerca di guadagni sempre maggiori, ma comunque in modo da poter investire in sicurezza in borsa oggi.

    Moneyfarm
    Come investire oggi online: per Moneyfarm servono trasparenza ed equilibrio.

    ETF, trasparenza e bassi costi di gestione per investire sicuro oggi

    I portafogli Moneyfarm a loro volta sono poi suddivisi in base al numero di strumenti compresi (tra 7 e 14) e in base al rapporto tra rischio e rendimento, ma in generale tutti posseggono ottime percentuali che variano tra il +30% e +50% per quanto riguarda gli investimenti mediamente rischiosi, numeri che nel tempo hanno dimostrato costanza e consolidato la fiducia degli utenti. Inoltre per scelta Moneyfarm non fa ricorso ai soliti fondi comuni di investimento, preferendo invece gli ETF, gli Exchange Traded Funds passivi e quotati in borsa che tendono a seguire un indice relativo a uno specifico comparto o fetta di mercato. Questi sono infatti più liquidi e permettono di comprare e vendere asset più facilmente, inoltre possiedono minori commissioni di gestione e costi generali legati all’investimento. Infine essi garantiscono maggiore trasparenza circa la composizione del fondo stesso, e anche in questo senso ancora una volta questa caratteristica è il punto di forza di Moneyfarm.

    Insomma un intermediario innovativo, trasparente e personale in grado di offrire un’esperienza più intima anche in un mondo spersonalizzato come quello dei mercati, e che permette di aumentare il proprio capitale davvero comodamente da casa: in questo senso Moneyfarm rappresenta davvero un ottimo modo per guadagnare online. Per conoscere o approfondire i servizi di Moneyfarm cliccate semplicemente qui e potrete contattare un loro consulente per avere maggiori informazioni.

  • Guadagnare in rete con il trading online

    Tra le forme di investimento più diffuse del 2017, il trading online

    Se qualche anno fa la notizia poteva ancora stupire e risultare nuova, oggi certo nessuno si potrebbe sorprendere sentendo che il trading online è una delle forme di investimento più sfruttate al mondo e nel Belpaese. Infatti specialmente in tempi di crisi economica e sociale come quelli in cui stiamo vivendo, dove il risparmiatore medio ha la percezione di poter guadagnare facilmente molto più di quanto si potrebbe ottenere da altri strumenti come per esempio i Bot, il trading online rappresenta un vero miraggio a occhi aperti: tutti i broker fotografano prospettive di enormi guadagni ottenibili in maniera semplice e senza neanche bisogno di una reale formazione economica. Si tratta tuttavia come spesso accade di un’immagine abbellita della realtà dei fatti, anche se quanto affermato non è certo del tutto falso.

    trading online
    Tra rischi e guadagni, ecco i vantaggi e svantaggi del trading online.

    È vero infatti che con il trading è possibile guadagnare online anche cifre notevoli, e che le piattaforme disponibili in rete sono ormai semplici, pratiche, veloci e comode appunto per rendere l’esperienza la migliore, più semplice e redditizia possibile. Tuttavia è falso che non occorra una adeguata preparazione finanziaria: certo anche dei trader inesperti potrebbero ottenere folli guadagni investendo in questo modo, ma sarebbe più che altro una fortuna del principiante che alla lunga difficilmente resisterebbe di fronte ai complicati movimenti del mercato. Insomma non serve un dottorato in economia, ma d’altro canto come per ogni investimento conviene decisamente informarsi e prepararsi con attenzione, al fine di non sprecare tempo e soldi in un’attività che avrebbe potuto essere un successo. Dimenticate in ogni caso di guadagnare 5.000-10.000 euro al mese come molte agenzie promettono, e cercate di rimanere coi piedi per terra e la testa sul grafico. In questo senso l’inesperienza gioca spesso cattivi scherzi, e ogni anno moltissimi trader sottovalutano queste pur fondamentali procedure confidando nelle proprie capacità e nella fortuna. Niente di più sbagliato quando si investe.

    Uno dei migliori strumenti per investire online è Plus500. Clicca qui e accedi direttamente alla pagina di Plus500. Perché diciamo che Plus500 è la migliore piattaforma online per fare investimenti? Plus500 è semplice da usare, non applica commissioni e offre un bonus gratis agli iscritti fino a 7.000 euro. Per aprire un conto su Plus500, clicca qui.

    Consigli, svantaggi e vantaggi per investire in trading online

    Quella che infatti molto spesso passa inosservata è l’altissima percentuale di rischio solitamente insita in questo tipo di operazioni, motivo per cui i rendimenti sono così alti e le perdite così frequenti. Ricordatevi in fondo che nessuno, sui mercati finanziari, vi regalerà mai niente in questo senso. Per questo motivo consigliamo sempre di stabilire a priori una percentuale del proprio capitale da investire che si aggiri intorno al 10%, in modo da ritrovarsi la schiena coperta anche in caso di cattive scelte. Inoltre come sempre ricordiamo di fare pratica inizialmente sul conto demo che ormai quasi tutti i broker offrono, in modo da poter mettere alla prova le proprie capacità senza rischiare di perdere soldi reali, e rendendosi conto dei reali svantaggi e vantaggi dello strumento selezionato. In questo senso conviene anche fare un bilancio a intervalli regolari delle proprie operazioni, in modo da capire i reali introiti e scegliere quanto tempo e impegno dedicare al trading online. Anche in caso di vincite converrebbe dunque risparmiare quanto guadagnato, in modo da crearsi un capitale extra derivato dal trading e a esso finalizzato, che quindi anche se perso non andrebbe a intaccare il capitale iniziale del risparmiatore.

    Trading
    Investire nel trading online nel 2017 conviene?

    Insomma esistono pro e contro come per ogni strumento, anche se l’alta percentuale di rischio incute timore in quanto rischia di far perdere tutto all’investitore poco lucido, ma a onor del vero noi di migliori-investimenti.com vogliamo ora elencare gli indubbi pregi del trading online, quali le commissione e tassazioni relativamente basse, solitamente nessun costo aggiuntivo per negoziare, prelievi e depositi immediati, bonus offerti dai broker e la possibilità non scontata di operare 24 ore al giorno tutti i giorni della settimana. Infine si tratta certamente di una forma molto autonoma di investimento, un percorso dal quale un trader attento e oculato potrebbe ricavare non solo ottimi guadagni ma soprattutto molta esperienza, che se fatta fruttare porterà ad altri e maggiori guadagni senza bisogno di ricorrere a banche, società di gestione del risparmio o altri intermediari.

  • Investire nel Forex e guadagnare online, uno sguardo in prospettiva

    Immediato, semplice e redditizio, investire in Forex

    Che il Forex sia diventato nell’ultimo decennio un comparto tra i più redditizi e sfruttati al mondo soprattutto per chi sceglie di guadagnare online è un dato di fatto, e in fondo una conseguenza inevitabile. In un mondo sempre più connesso e immediato come quello in cui stiamo vivendo è normale che anche il complesso mondo della finanza si sia adattato alle nuove possibilità, attraverso un processo non diverso da quello di molti altri beni di consumo: rendere il bene portatile, sempre accessibile e fruibile. Anche gli investimenti sicuri ovviamente in quanto tali sono stati asserviti a queste regole, motivo per cui oggi è possibile far fruttare i propri capitali comodamente dal computer di casa o dal cellulare. Questo ovviamente non vale però allo stesso modo per tutti i tipi di trattative e di beni: investire in Forex è semplice e non richiede particolari premesse, mentre ben diverso sarebbe il caso rivolgendo la propria attenzione verso altre forme di investimento, come per esempio i diamanti, per acquistare i quali occorre possedere un’ottima conoscenza teorica al fine di poter valutare le pietre, ed è comunque sempre consigliabile dirigersi personalmente dal venditore, piuttosto che acquistare in rete.

    Investire nel forex oggi
    Investire nel forex oggi, una scelta semplice, redditizia ma rischiosa.

    Il Forex però ha trovato il giusto equilibrio tra praticità e interesse speculativo, infatti esso non è altro che il secolare mercato valutario portato al massimo delle proprie potenzialità attraverso transazioni immediate e intuitive anche per i trader agli esordi. Il meccanismo di quotazione, coppie di valute e cambi è infatti tra i più semplici processi economici, motivo per cui si tratta di una forma particolarmente autonoma di investimento, e come tale molto apprezzata dai trader di tutto il mondo. Investire da casa, semplicemente e con percentuali di ritorni capaci di arrivare anche al 500%? Giustamente penserete che debba per forza essere un ma di fronte a tali vantaggi, e in effetti un ma c’è, e non da poco, riguardante il capitolo rischi. Infatti si tratta di un mercato particolarmente volatile, dove diverse variabili potenzialmente potrebbero di volta in volta influenzare le quotazioni. Vi sono infatti rischi relativi al tasso d’interesse, un tema peraltro molto attuale se si pensa al tanto atteso rialzo della Federal Reserve, ma anche altri legati invece al rischio di cambio e quindi al meccanismo di domanda e offerta globale, pertanto difficilmente prevedibile. Inoltre non è purtroppo raro il caso di broker o agenzie che non rimborsino i trader in quanto incapaci di pagare, e infine ovviamente occorre considerare che si tratta sempre di cifre derivanti prima di tutto dai grandi eventi geopolitici in corso: il valore di una divisa dipende infatti dalla stessa situazione economica e sociale del Paese (si veda Trump e il dollaro), e anche in questo caso si sono avuti casi di insolvenza legati a interferenze degli stessi Governi sui mercati finanziari.

    Investire in Forex nel 2017, quali saranno i market mover

    Pro e contro dunque, che in ogni caso hanno reso il Forex un fenomeno in crescente diffusione, che è stato in grado soprattutto di avvicinare molti risparmiatori privati al mondo della finanza. Ma il 2017 confermerà questo trend o mostrerà invece un’inversione di tendenza nel Forex trading? Una risposta certa e assoluta non c’è, e in questo la miglior risposta è che molto dipende dalla strategia: come tutti i mercati anche quello valutario potrebbe dispensare gioie e dolori, a prescindere dal contesto, motivo per cui una buona formazione e pianificazione sono sempre gli ingredienti migliori per vincere: ricordatevi di investire solo una minima parte del capitale, non superiore al 10% in alcun caso, in modo da prevenire eccessive perdite, e in ogni caso è sempre auspicabile fare prima esperienza attraverso i conti demo che ogni broker (o quasi) offre gratuitamente. Questo per iniziare a prendere le misure con un business tanto facile e redditizio quanto rischioso e volubile, ma vediamo ora quali saranno i principali market mover per l’anno da poco iniziato.

    Investire nel modo migliore con il forex
    Investire nel modo migliore con il forex, scopriamo insieme come farlo.

    Sicuramente gli Stati Uniti di Donald Trump saranno al centro dell’attenzione mondiale nel 2017, e questo vale anche per il mercato valutario. Il dollaro è infatti la valuta più scambiata al mondo, e non occorre ricordare quanto il biglietto verde stia da mesi subendo, in positivo e in negativo, l’influenza del tycoon più potente al mondo. Gli Usa quindi eserciteranno grandi pressioni sui più noti cross valutari, dove le più grandi spinte saranno in ogni caso fornite dalle manovre finanziarie di Trump, dall’esito delle politiche intraprese e future, e infine molto dipenderà dalle scelte in ambito di politica monetaria della Fed e di Janet Yellen, alle prese con un piano annuale che in teoria prevede tre rialzi dei tassi di interesse nel solo 2017. Per quanto riguarda invece il Vecchio Continente Mario Draghi, presidente della Banca centrale europea, sembra aver preso il timone confermando una rotta “comoda” per il 2017, avendo confermato la politica accomodante che prevede un piano di quantitative easing da 60 miliardi di euro mensili, mentre ancora poco chiaro risulta il fronte Brexit: la sterlina potrebbe infatti rafforzarsi in caso di un’uscita pacifica dall’Unione Europea, ma il tema sembra ancora caldo e nulla purtroppo è ancora certo. Di fronte a tante variabili e rischi ci sentiamo comunque di consigliare ai lettori di rivolgere la propria attenzione verso altre e più trasparenti forme di investimento, come il mercato dell’arte o il già citato comparto diamantifero.

    Uno dei migliori strumenti per investire online è Plus500. Clicca qui e accedi direttamente alla pagina di Plus500. Perché diciamo che Plus500 è la migliore piattaforma online per fare investimenti? Plus500 è semplice da usare, non applica commissioni e offre un bonus gratis agli iscritti fino a 7.000 euro. Per aprire un conto su Plus500, clicca qui.

  • Investire oggi nel trading online

    Le piattaforme di investimenti online, un fenomeno di massa

    Ormai sempre più diffuse, utilizzate e intuitive per l’utente, le piattaforme di investimento online hanno indubbiamente rappresentato una svolta nel mondo degli investimenti: esse infatti permettono di gestire facilmente in con totale autonomia il proprio capitale, spesso con percentuali di guadagno anche di molto superiori alla maggior parte degli strumenti finanziari attualmente in uso. Queste caratteristiche hanno reso estremamente popolari queste piattaforme, specialmente tra i piccoli investitori e i risparmiatori privati, i quali si affidano sempre più spesso a internet per investire i risparmi. Secondo una recente ricerca solo in Italia sono oltre 10 milioni i trader attivi, ovvero circa un sesto della popolazione totale. Si tratta di un dato difficilmente trascurabile, che porta a riflettere in maniera più generale anche sulla popolare concezione che si ha di questo mezzo.

    Uno dei migliori strumenti per investire online è Plus500. Clicca qui e accedi direttamente alla pagina di Plus500. Perché diciamo che Plus500 è la migliore piattaforma online per fare investimenti? Plus500 è semplice da usare, non applica commissioni e offre un bonus gratis agli iscritti fino a 7.000 euro. Per aprire un conto su Plus500, clicca qui.

    Per molti infatti il trading online è sinonimo di truffa e gioco d’azzardo, un’idea che comprende in sé parte di menzogna e di verità: il trading è infatti un comparto importante e regolamentato della finanza, che certamente sa garantire ritorni incredibili, pari a volte anche al 500%, ma a quale percentuale di rischio? In realtà toccando questo punto ci si rende conto che spesso i ritorni sono inferiori a quanto atteso, e questo perché spesso si investe in strumenti derivati, ovvero non direttamente legati a un bene ma solo al suo andamento attuale sui mercati. Si tratta di un business dove il vero potere rimane in mano a pochi enormi investitori, mentre un piccolo inesperto trader senza esperienza rischierebbe seriamente di dilapidare in poco tempo tutto il suo capitale. Questo non tanto per la cattiva gestione del conto da parte dei broker, quanto per gli inevitabili alti e bassi di un mercato tanto variabile: infatti si investe online (senza dunque contatto diretto) con strumenti derivati e quindi non possedendo di fatto nulla, si sta in pratica scommettendo attraverso internet sull’andamento futuro di un asset. In questo senso viene spesso avvicinato al gioco d’azzardo, e si tratta purtroppo di un’analogia in alcuni casi vera. Per questo consigliamo sempre di affidare i propri risparmi unicamente a broker e piattaforme di trading autorizzate, prestando molta attenzione a questo aspetto sin dalla progettazione dell’investimento.

    Investire in borsa
    Investire in borsa nel 2017

    Cautela, strategie e conto demo, come guadagnare online nel 2017

    Si tratta in pratica di attività speculativa, che come tale consente di trarre ottimi profitti in poco tempo ma rischia allo stesso modo di crollare altrettanto rapidamente. Occorrono inoltre alcune conoscenze basilari di trading, strategie e norme da seguire per indirizzare il proprio investimento sui giusti binari, studiando e analizzando anche il mercato reale del bene selezionato: prima di investire in dollari occorre dunque ovviamente informarsi sulla attuale politica monetaria, sulle decisione e le previsioni della Fed, sulle scelte e le effettive azioni intraprese da Trump prima di poter effettivamente prevedere se esso salirà o scenderà. Allo stesso modo occorrerà conoscere le tecniche e strategie di trading applicabili sui grafici e quotazioni in modo da poter prevedere anche “matematicamente” il supposto esito sui mercati finanziari. A quel punto, se le previsioni coincideranno, si potrà pensare di investire nel biglietto verde. Questo breve esempio è stato fatto per ricordare al lettore che serve totale cautela quando ci si appresta a questo tipo di investimenti, quindi non ci si aspetti guadagni immediati ed enormi sulla base di millantati dati in rete: si prenda piuttosto coscienza dei propri strumenti e si cerchi di valutare attentamente le opportunità reali.

    investire con il trading online
    investire con il trading, la nascita delle piattaforme online

    Consigliamo poi di iniziare sempre a fare trading utilizzando prima il conto demo. Spesso anche gratuito, esso consente di prendere confidenza con gli strumenti e le meccaniche della piattaforma senza rischiare soldi reali: in questo modo si potrà prendere la scelta con maggior coscienza, applicare le prime strategie e muovere i primi passi sul mercato investendo senza rischi. La prima e più importante di queste strategie la vogliamo consigliare ora noi di migliori-investimenti.com: occorre fissare un budget fisso e limitato. Molti broker suggeriscono di non investire oltre il 5% del proprio capitale, ma spesso è facile lasciarsi prendere la mano nella speranza di recuperare più di quanto perso. Ci si ponga invece un limite massimo insuperabile, un budget che debba essere rispettato sempre, in modo da ritrovarsi anche nel peggiore dei casi con la schiena coperta. Investire oggi in questo comparto sembra quindi effettivamente più un rischio che una reale opportunità, perlomeno nella maggioranza dei casi, ma effettivamente consente di trarre profitti enormemente più elevati rispetto agli altri strumenti finanziari. Si ottiene di più ma a maggior rischio, nulla di più, ma certamente per molti investitori la prospettiva di guadagnare online cifre enormi semplicemente dal divano di casa rimane ancora troppo allettante. Consigliamo comunque di rivolgere se possibile la propria attenzione verso altre e più solide forme di investimento, come i beni rifugio e i fondi di investimento, meno redditizie ma decisamente meno propense a riservare brutte sorprese.

  • Tra like e pagine, come guadagnare con Facebook

    Come guadagnare online in un mondo veloce e connesso

    Libero, globale, sempre attivo e interconnesso, il World Wide Web ha sin dalla sua nascita contribuito a cambiare il mondo in maniera molto più massiccia di quanto fosse immaginabile: prima delle mail esistevano le lettere, il telefono fisso al posto del cellulare, e le notizie arrivavano quasi unicamente da giornali e televisione. Oggi invece il mondo è un luogo unico, dove l’informazione è fin troppa e rumorosa, tutto è a portata di mano e il web ha di fatto posto le basi per una nuova era dell’umanità. Questo processo ha avuto effetto in tutti i settori, tra cui ovviamente anche quello della finanza moderna. Uno dei metodi maggiormente diffusi per investire oggi è infatti quello di guadagnare online: ma è realmente possibile farlo?

    zuckerberg
    Sempre più investitori desiderano guadagnare online, ispirati dagli esempi di manager come Mark Zuckerberg e Steve Jobs

    Pagine pubbliche: come guadagnare su Facebook

    Indubbiamente sì. Esistono diversi e numerosi modi per guadagnare online attraverso siti,visualizzazioni, pubblicità e altro ancora, ma si tratta perlopiù di variabili legate al singolo caso, o sito. Vogliamo infatti oggi esordire sul tema partendo dalle reali possibilità di guadagno offerte dal primo, più famoso e più sfruttato social network esistente: Facebook. Fondato nel 2004 a Cambridge da Mark Zuckerberg insieme a 4 compagni di corso, il sistema progettato dal ragazzo prodigio di White Plains nacque in realtà come progetto scolastico di tono goliardico, ma divenne inaspettatamente nel giro di pochi anni una società tra le più ricche e influenti al mondo, quotata in borsa al Nasdaq di New York e in grado di vantare un utile annuo che si aggira ormai intorno ai 3,5/4 miliardi dollari. Un colosso dell’informazione, letteralmente, in grado di collegare tra loro centinaia di milioni di persone in un istante, e proprio su questo si basa la reale possibilità di investire e guadagnare online. Ma come funziona questo processo, ovvero la monetizzazione dei contenuti? Intanto vogliamo essere chiari sin da subito su un dato: anche in caso di successo, i ritorni non saranno mai ingenti. Invitiamo dunque i lettori a considerare questa possibilità unicamente se già dotati di una pagina attiva e popolare, altrimenti difficilmente si riuscirà a emergere tra i milioni di pagine presenti, in più appunto con prospettive di guadagno relativamente misere. Per coloro i quali volessero invece iniziare a sfruttare questa occasione, ricordiamo intanto che occorre sempre operare attraverso pagine pubbliche e mai profili privati, in quanto a questi ultimi non viene riconosciuta dal social la possibilità di guadagnare.

    Le opzioni a questo punto sono molteplici: se si è titolari di un’attività e si è interessati a vendere beni o merci attraverso Facebook il metodo più pratico e conveniente sarebbe indubbiamente collegare la pagina creata direttamente con il sito della propria azienda o brand. Lo stesso Facebook mette molti strumenti a disposizione dell’utente in questo caso, consigliandolo anche in modo da permettergli di ottenere migliori risultati in termini di visibilità, anche tramite efficaci plugins in grado di migliorare l’interazione tra le due parti. In ogni caso occorre versatilità, capacità di comunicazione, impegno e anche fortuna per riuscire a portare la necessaria attenzione intorno alla propria pagina, in quanto si tratta oggi di un business quantomai florido e facile, dove quindi la concorrenza è sterminata e spietata. Occorre quindi per esempio non essere invasivi nei confronti degli utenti, trasmettere loro fiducia, fornire gentilmente tutte le informazioni sui prodotti o sul marchio, senza contare le necessarie capacità gestionali. Ovviamente l’aspetto più importante per l’investitore rimangono i like della pagina, ovvero il numero di persone che ha deciso di seguirla, contribuendo in questo modo indirettamente a pubblicizzare la pagina stessa che verrà citata e notata anche da altri utenti, secondo una logica virale ormai imperante sul web.

    facebook
    Nato nel 2004 a Cambridge, Facebook è oggi un colosso dell’informazione e il principale sito di networking esistente al mondo, con oltre 1 miliardo di utenti attivi ogni giorno

    Ads e servizi di affiliazione, guadagnare poco ma senza fatica

    Oltre alla vendita diretta dalla propria pagina esiste poi un altro metodo di investimento particolarmente sfruttato su Facebook: si tratta di quello legato ai servizi di affiliazione, ovvero quei servizi attraverso i quali è possibile guadagnare una minima percentuale sulla vendita di merci o beni online. Colossi come Amazon o Apple hanno creato appositamente programmi specifici che consentano di inserire link personalizzati nella pagina attraverso i quali l’utente cliccando può acquistare prodotti di quello specifico marchio. Se dovesse accadere, il proprietario della pagina andrebbe a incassare una percentuale tra il 4% e il 10% in base al tipo di prodotto acquistato, la cosiddetta logica del pay per click. Questi link possono essere richiesti da chiunque e non prevedono alcun costo, ma d’altro canto difficilmente anche con questo metodo si arriverà a ottenere guadagni interessanti. Insomma guadagnare con Facebook è possibile, ma non si può certo definire un investimento sicuro né tanto meno redditizio. Si tratta tuttavia di un’attività che richiede diverse capacità e un notevole dispendio di energie, oltre che assoluta costanza e quotidianità: un notevole impegno insomma tra costi e ricavi, consigliabile appunto non tanto all’investitore medio quanto a coloro i quali abbiano già una pagina affermata e avviata. Agli altri consigliamo indubbiamente di concentrare le attenzioni e le energie verso altre tipologie di strumenti finanziari, decisamente più pratiche e appetibili per guadagni.

  • Etf, tutti i vantaggi di uno strumento a metà tra fondi e azioni

    Come minimizzare i rischi acquistando fondi e azioni diversificando l’investimento con prodotti finanziari quotati

    Il mercato, con i suoi inevitabili alti e bassi, non cambia mai. L’antica legge della domanda e dell’offerta rimane la stessa dall’anno zero a oggi, ma completamente rivoluzionate (anche solo nell’ultimo decennio) sono state le procedure, gli strumenti con cui avvicinarsi alla finanza. Se per esempio fino a qualche decennio fa qualsiasi tipologia di investimento comprendeva necessariamente un acquisto fisico, come andare in banca per comprare i Bot, oggi ovviamente grazie a internet e alla globale diffusione della rete, oltre che grazie ai futuristici progressi in ambito tecnologico raggiunti dalla società, esiste la golosa possibilità di guadagnare online, ovvero semplicemente investendo da casa senza alcun impiego di tempo o risorse non necessarie. Come tutti ben sappiamo si tratta di un mercato enorme, dal valore in capitale incalcolabile al momento, in quanto la domanda è sempre più crescente, con l’offerta che ben volentieri si allinea alla sua collega. Tuttavia come noto la quasi totale maggioranza dei siti e piattaforme che si propongono (anche vistosamente) come garanti di una certa e quasi tangibile ricchezza finiscono per essere causa di truffe e inganni, purtroppo sempre più frequenti.

    In questo mare, letteralmente, di informazioni, è più che comprensibile che l’utente medio si perda, non riuscendo non tanto a trovare l’informazione quanto a trovare quella giusta e oggettiva. Noi di migliori-investimenti.com prendiamo questo punto di vista come condizione imprescindibile di partenza, motivo per cui forniremo al lettore un approccio quanto più diretto e sincero, per quanto ovvio sia l’assioma che stiamo per proporre: nessuno vi regalerà mai dei soldi. Una frase ovvia, ma che è bene ripetersi ogni tanto per non lasciarsi traviare dalle sempre più onnipresenti pubblicità che promettono introiti favolosi in tempi e costi minimi. Allo stesso tempo non è vero che è impossibile guadagnare online, in quanto esistono numerosi servizi e società web integerrimi e professionali, e che in ogni caso permettono di racimolare cifre magari minori ma in maniera molto più sicura e trasparente. In generale comunque la strategia di base rimane la stessa per qualsiasi tipo di investitore privato: diversificare il portafoglio azionario e puntare a investimenti incentrati sul medio-lungo termine, in modo se non altro da minimizzare i rischi.

    Guadagnare online e verificare gli investimenti
    Guadagnare online comodamente da casa non è impossibile, ma occorre progettare gli investimenti in maniera solida e ragionata.

    Exchange traded funds: i vantaggi di fondi e azioni concentrati in un unico, versatile strumento

    Una buona opzione per attenersi a questa linea sono indubbiamente gli Etf, ovvero gli exchange traded funds: si tratta di prodotti finanziari appartenenti alla macro famiglia dei prodotti a indice quotati (Etp), i quali si muovono come se fossero azioni e il cui andamento replica simmetricamente quello del benchmark (il parametro di riferimento) sottostante. Quest’ultimo può anche comprendere un intero paniere di titoli che possono variare da prestigiosi indici a interi mercati finanziari nazionali, attuando appunto quella diversificazione accennata nel paragrafo precedente. La gestione passiva comprende quindi da un lato costi molto contenuti, solitamente inferiori al 2%, e permette di non immettersi direttamente nella transazione operando appunto solo sull’indice dell’asset selezionato. Gli Etf comunque si comportano sul mercato come le azioni, e vengono dunque comprati e venduti come queste ultime.

    Grafico per un investimento sicuro e redditizio tra fondi e azioni: scopri i fondi comuni
    Investimento sicuro e redditizio tra fondi e azioni: scopri i fondi comuni.

    Essi come strumento possono per definizione assomigliare ai fondi comuni di investimento, dai quali tuttavia si differenziano per un sottile ma sostanziale dettaglio: laddove i fondi posseggono un gestore incaricato di selezionare i titoli, essi replicano invece semplicemente il grafico del settore di mercato o asset selezionato, non rientrando appunto nella gestione attiva che prevede diversi costi e oneri, motivo per cui le banche appaiono sempre restie a consigliarli. Si tratta insomma, volendo semplificare, di uno strumento che funge da via di mezzo tra azioni e fondo, in quanto consente di agglomerare la diversificazione insita nelle prime e la flessibilità appartenente invece al secondo. Un investimento quindi da valutare con serietà, in quanto oltre a poter presenta realmente minimi rischi, solidi guadagni e una obiettiva semplicità di utilizzo. Attenzione solamente a non confonderli con i già citati Etp, in cui rientrano oltre a Etf anche Etc, che investono in materie prime, ed Etn, titoli di debito stimati in relazione indici non azionari.