Dove investire i risparmi

Dove investire i risparmi

  • Migliori investimenti futuri: 4 asset in cui investire nel 2018

    Come investire sicuro oggi secondo la più prestigiosa banca svizzera

    La Ubs Group, benché certamente meno nota globalmente rispetto ad altri grandi colossi del mondo della finanza, è una tra le più prestigiose e solide banche private e d’investimento esistenti al mondo. La società, che ha sede a Basilea e Zurigo, offre in tutto il mondo servizi finanziari di massimo livello impegnandosi su diversi fronti come l’investment banking, la gestione dei patrimoni privati, aziendali o anche istituzionali, l’asset management e il retail banking. Si pensi poi che con i suoi oltre 150 anni di storia la Ubs si conferma come la più grande e potente banca della Svizzera, un primato unico che fornisce già una chiara idea sulla solidità di questa azienda: quasi 900 uffici in tutto il mondo, circa 60.000 dipendenti e il trading floor più grande al mondo rendono infatti questa banca una macchina efficiente e un gioiello a cui molti investitori e milionari affidano ogni anno i propri capitali. Insomma un vero gigante dei mercati finanziari, e di recente proprio Ubs ha pubblicato un report dove sono stati selezionati dagli analisti alcuni tra i migliori asset in assoluto in cui investire nel 2018, nomi forti e tendenzialmente noti che secondo le stime degli elvetici saranno in grado di sovraperformare il mercato nel corso dei prossimi 12 mesi.

    Grafici sui mercati di oggi e il mondo finanziario
    Dalla più ricca banca svizzera ecco una lista dei migliori asset in cui investire sicuro nel 2018.

    Google e American Tower tra i migliori investimenti sicuri

    Il primo di questi top picks proposti dalla banca privata svizzera è il gigante della rete Alphabet-Google, un nome già da tempo tra i più importanti sui mercati come dimostra la capitalizzazione record di oltre 650 miliardi di dollari. Il titolo ha superato quest’estate la soglia dei 1.000 dollari per azione per poi ripiegare intorno a quota 950, ma secondo le previsioni degli esperti svizzeri nel 2018 le quotazioni reali in borsa oggi dovrebbero tornare ai picchi raggiunti quest’estate confermando la società tra i migliori investimenti del momento. Certamente meno conosciuto ma ugualmente interessante in prospettiva è poi secondo gli analisti Ubs American Tower, il colosso americano delle infrastrutture per le telecomunicazioni con sede a Boston: si tratta infatti di un mercato in crescita esponenziale che dovrebbe riservare un’ottima annata per il 2018 grazie ai nuovi investimenti messi in campo per l’implementazione della rete mobile. Il titolo possiede comunque una capitalizzazione totale pari a circa 60 miliardi di dollari ed è passato dai 102 dollari di febbraio agli attuali 140,03, segni di una ritrovata solidità che arriva per il brand dopo anni altalenanti e sull’onda delle rosee prospettive per l’anno in arrivo: “ci aspettiamo che le spese per capitale nel settore wireless rimbalzino nel 2017 a oltre 30 miliardi di dollari, una tendenza favorita dalla transizione dei provider di telefonia alla seconda fase di diffusione del 4G per supportare i volumi di carico e aumentare la velocità di trasmissione della rete”.

    Investire sicuro oggi Apple
    La Apple è insieme a Google e pochi altri asset tra i migliori investimenti futuri secondo Ubs.

    Apple e Charter Communications tra i migliori investimenti redditizi e sicuri

    Altro nome di assoluto rilievo e in parte prevedibile tra i migliori investimenti futuri secondo Ubs è poi quello della Apple, il famigerato gigante dell’hi-tech e della telefonia mobile che ha da poco presentato alle masse di tutto il mondo la decima versione del primo e più commerciato smartphone al mondo, l’iPhone. Grazie infatti anche al nuovo lancio del telefono il colosso di Cupertino ha toccato una capitalizzazione record di oltre 840 miliardi di dollari, ma potrebbe secondo le stime di molti esperti arrivare nel 2018 a toccare quota 1.000 miliardi. La pensano allo stesso modo anche gli analisti della banca elvetica, che prevedono per l’anno in arrivo una crescita di circa il 15% per il titolo della Mela più famosa al mondo. Infine tra i migliori asset per il 2018 Ubs posiziona anche la Charter Communications, nota media company e secondo operatore via cavo degli Usa che è stato in evidenza sui mercati negli ultimi tempi a causa delle voci su un suo possibile coinvolgimento come target di un takeover, e proprio queste speculazioni saranno secondo gli elvetici in grado di proiettare il titolo in alto di circa il 20% durante il 2018. Questi 4 asset sono insomma secondo una delle fonti più autorevoli in assoluto i migliori investimenti sicuri per il prossimo anno, ma ricordiamo anche ai lettori che il 2017 è stato l’anno di commodities e criptovalute, altre categorie di asset che potrebbero secondo molti crescere ulteriormente nei prossimi anni.

    Un ottimo broker per investire con Bitcoin e criptovalute in generale è Trade.com,  per i nuovi iscritti regala 25 euro per provare i primi trade e conto demo illimitato, Trade ha la piattaforma più tecnologica e avanzata sul mercato. Clicca qui per iscriverti in modo gratuito e provare a fare trading.

  • Come prepararsi a investire sicuro nel 2018

    Mercati finanziari: come e dove investire nel 2018

    Il 2017 è stato un anno complicato, altalenante, ambiguo e di difficile lettura, ma di fatto i dati registrati a livello mondiale fino a oggi sembrano indicare una performance positiva anche se non certo eccellente: l’economia pare in ripresa, il commercio in espansione, l’inflazione è salita e secondo molti tra i maggiori esperti al mondo (tra cui il nostro compatriota e Presidente della Banca centrale europea Mario Draghi) siamo finalmente vicini alla fine di una crisi che da oltre un decennio tiene in scacco il mondo occidentale. Si tratta di un processo lento e attivo su scala globale ma i cui effetti sono già in parte stati percepiti dai mercati finanziari, dove la maggior parte delle classi di asset ha effettivamente registrato risultati positivi, ma di fatto molti e gravi problemi finanziari non sono affatto stati risolti e per questo motivo ci si attende anche per i prossimi anni una crescita globale relativamente moderata. A pesare molto sulle prospettive future è poi la palpabile tensione internazionale creata da Paesi come Stati Uniti, Corea, Turchia, Russia, Venezuela, Regno Unito e, come noto, di recente anche la Spagna.

    Criptovalute investire oggi
    Bitcoin, criptovalute e materie prime sono tra i migliori investimenti del momento.

    Materie prime e criptovalute tra i migliori investimenti futuri.

    Ci troviamo insomma in un contesto macro-economico complesso quanto in realtà fragile, e in un momento come questo non è certo facile capire quali saranno i migliori investimenti sicuri per il prossimo anno: se infatti il 2017 ha visto le commodities diventare protagoniste di una corsa alle materie prime che da anni non si vedeva sui mercati, allo stesso modo ha visto le cryptovalute crescere esponenzialmente e confermarsi come uno degli strumenti e investimenti più innovativi, interessanti e potenzialmente redditizi in assoluto. Altcoin e beni rifugio sono infatti due categorie molto diverse tra loro ma dotate di unici ed esclusivi vantaggi che le rendono davvero i migliori investimenti del momento, ma sarà così anche nel 2018? Probabilmente sì, infatti se oro, diamanti e petrolio sono storicamente investimenti consigliabili specialmente in tempi di crisi, le cryptovalute rappresentano secondo molti il vero e proprio futuro del mondo della finanza e delle transazioni online, e come tali possiedono un valore potenziale immensamente alto se si guarda ai prossimi anni. Si tratta comunque di una previsione forse azzardata e molto discussa anche ai piani alti delle grandi banche ed enti finanziari, ma di fatto le quotazioni reali stanno dando ragione ai sostenitori delle valute digitali: se a ottobre 2016 infatti un Bitcoin era quotato a 584,8 dollari oggi quello stesso valore è in crescita a 3.796,0 dollari, un balzo esponenziale che nonostante qualche basso sembra destinato a continuare anche il prossimo anno.

    Investire sicuro in borsa oggi
    Come investire sicuro nel 2018 in borsa e sui mercati finanziari.

    Come investire oggi: strategia difensiva e diversificazione

    Per quanto riguarda poi le strategie da adottare per riuscire a investire sicuro nel 2018 noi di migliori-investimenti.com consigliamo di concentrarsi sulla protezione del capitale come prima priorità di ogni investitore, un fattore tanto fondamentale quanto invece spesso messo in secondo piano di fronte alla remota possibilità di payout elevati. Piuttosto è invece consigliabile accettare rendimenti minori ma solidi, spostando in questo modo l’attenzione del risparmiatore dai guadagni ipotetici ai rischi necessari per arrivare a tali risultati. Altro suggerimento è quello di diversificare in maniera efficiente il proprio portafoglio di investimenti, il metodo più semplice e performante per diluire i rischi tra le diverse classi di asset in modo da ritrovarsi protetti nel caso di un investimento finito male. Per farlo non è poi necessario ampliare il più possibile i propri asset, quanto selezionarne anche pochi ma solidi, adatti ai propri scopi e in grado di fornire abbastanza certezze per investire in sicurezza. Seguendo queste semplici norme e applicando una strategia difensiva si avranno quindi buone speranze di riuscire ad approfittare delle interessanti opportunità che i mercati sono in grado di offrire a quanti vogliano investire i risparmi.

    Un ottimo broker per investire con Bitcoin e criptovalute in generale è Trade.com,  per i nuovi iscritti regala 25 euro per provare i primi trade e conto demo illimitato, Trade ha la piattaforma più tecnologica e avanzata sul mercato. Clicca qui per iscriverti in modo gratuito e provare a fare trading.

  • Migliori investimenti a breve termine: dove investire nel 2017

    Borsa oggi: come scegliere gli investimenti redditizi e sicuri

    Gli investimenti sono una categoria ampia, immensa anzi, per non dire complicata e sempre innovativa, ma ancora oggi la categorizzazione di questi ultimi si basa su un trinomio tanto noto quanto semplice: investimenti a breve, medio o lungo termine. La distinzione meriterebbe una trattazione più estesa e specifica, ma visto l’attuale clima di tensione presente sui mercati finanziari di tutto il mondo a causa della sempre più inquietante ostilità tra Stati Uniti e Corea abbiamo deciso oggi di parlare ai nostri lettori degli investimenti sicuri a breve termine più interessanti per il 2017/18. Iniziare infatti oggi un progetto a lungo termine potrebbe essere rischioso in vista di un possibile conflitto che rischia di assumere in tempi brevi dimensioni globali. Certo esistono sempre i solidi beni rifugio, da tutti e da sempre amati proprio per la loro capacità di mantenere alto il proprio valore anche in tempo di crisi o di guerra, ma la corsa verso le commodities è già iniziata da tempo, mentre rimangono altre interessanti opzioni per quanti siano intenzionati a investire in sicurezza.

    Borsa oggi investimenti a breve termine
    Obbligazioni e Buoni fruttiferi tra i migliori investimenti a breve termine in borsa oggi.

    Cominciamo intanto dalle definizioni: si parla di investimento a breve termine quando viene investito del capitale in uno strumento finanziario dotato di una scadenza a 1-2 anni, di investimento a medio termine se la scadenza è compresa tra i 3 e i 5 anni, e infine di investimento a lungo termine quando le tempistiche superano anche la soglia dei 5 anni. Questa la differenza sostanziale, ma vediamo ora di definire con chiarezza quali siano i migliori investimenti a breve termine in borsa oggi. Una scelta sicuramente interessante in questi mesi per i risparmiatori italiani è rappresentata dai Bfp, i Buoni fruttiferi postali che da sempre rappresentano nell’immaginario dell’investitore medio il classico asset sicuro: essendo infatti garantiti dallo Stato italiano essi concedono sonni tranquilli a chi decide di investire in questo pratico strumento, ma garantiscono anche diversi vantaggi dal punto di vista fiscale (una tassazione del 12,5% invece che il tradizionale 26%), una grande stabilità contro gli scossoni in borsa e spese e costi da sempre accessibili per tutti i portafogli. Per contro invece i rendimenti offerti da Bfp sono certamente miseri, specie se paragonati con quelli ben più golosi del mercato valutario o Forex.

    Come investire soldi oggi a breve termine

    Altra opzione interessante se si parla di investire a breve termine sono poi le obbligazioni garantite a breve, dotate di un grado di rischio molto basso e di rendimenti purtroppo in linea, le quali comunque costituiscono un asset tra i più solidi dove investire oggi, almeno in teoria. Nella pratica infatti molti investitori, soprattutto in Italia, hanno negli ultimi tempi comprensibilmente perso fiducia negli istituti di credito a causa dei diversi scandali, ricapitalizzazioni e fallimenti avvenuti negli ultimi anni. Possono tuttavia stare sereni quanti abbiano deciso di investire in obbligazioni a breve termine, in quanto fino ai 100.000 sono completamente garantite, assicurando al risparmiatore la tutela del proprio patrimonio anche in caso di bancarotta o bail-in. Inoltre quelle italiane non sono certo le uniche obbligazioni interessanti disponibili: esistono infatti anche obbligazioni con tassi di rendimento elevati, come per esempio quelle degli Stati sovrani alleati nell’euro, tra cui è possibile scegliere tra l’altro con notevole margine di selezione.

    Mercati finanziari oggi investire a breve termien
    Investire in banca vuol dire scegliere tra molti strumenti dotati di diverse caratteristiche.

    Un altro modo sicuro e a breve termine per investire i risparmi è costituito dai certificati di deposito a breve, titoli vincolati e trasferibili che conferiscono all’investitore il diritto al rimborso del capitale investito più una percentuale di interesse corrisposta attraverso delle cedole. Questi vengono tendenzialmente emessi dagli istituti di credito e possiedono un rendimento fisso concordato già in sede di stipulazione del contratto, così come la scadenza che appunto consigliamo di sfruttare a breve termine ma che in realtà si estende da pochi mesi fino a 5 anni. Infine uno strumento finanziario consigliabile per chi sia alla ricerca di investimenti sicuri sono sicuramente i fondi monetari comuni a breve termine, generalmente focalizzati sulle obbligazioni di Stato o private e caratterizzati da una durata particolarmente limitata, in quanto il contratto non dura mai più di 12 mesi. Sono inoltre tra quelli esposti gli investimenti più redditizi, anche se non certo di larga misura. Rimangono comunque tra i migliori investimenti sicuri disponibili oggi per i trader e risparmiatori del Belpaese, i quali da questo punto di vista possono certamente vantare una notevole scelta tra strumenti finanziari forse poco redditizi ma indubbiamente sicuri.

    Per fare trading con Bitcoin prova Plus500 il Forex che offre più di 7 criptovalute per investire oggi sia a lungo che a breve termine. Plus500 è una delle migliori piattaforme Forex regolamentata che ti permette di fare training con un conto demo e iniziare a fare trading con solo 100 euro, clicca qui aprire un conto con Plus500.

  • Come investire 1000 euro oggi, ecco i migliori investimenti sicuri

    Investire in sicurezza secondo la filosofia di Warren Buffett

    Detto l’oracolo di Omaha, un nome che si è guadagnato sul campo, Warren Buffett è universalmente riconosciuto come uno dei maggiori economisti e più capaci investitori della storia finanziaria occidentale, e ancora oggi è secondo Forbes il terzo uomo più ricco al mondo. Da sempre tuttavia alla sua grande fama egli contrappone un cauto quanto stoico basso profilo: umiltà, ponderatezza, intuito e calcolo costituiscono infatti l’insieme della sua filosofia spiccia ma pratica, un mantra che lo ha portato nel corso di 50 anni di carriera a raggiungere tutti gli obiettivi che era possibile prefissarsi. A lui si deve anche la famosa massima “Investire vuol dire semplicemente saper gestire i propri soldi”, un’affermazione illuminante che se correttamente interpretata fornisce importanti indicazioni anche a quanti vogliano investire oggi.

    La migliore piattaforma per investire online è Plus500. Perché diciamo che Plus500 è la migliore piattaforma per fare trading di azioni? Plus500 è semplice da usare con diverse tipologie di conto dedicate, non applica commissioni di nessun tipo e offre un bonus gratis agli iscritti fino a 7.000 euro. Per aprire un conto su Plus500, clicca qui.

    Warren Buffett investire oggi
    Per Warren Buffett umiltà, conoscenza e autonomia sono le basi per investire oggi.

    Infatti anche partendo da pochi capitali è possibile, gestendo personalmente i propri investimenti, selezionare solo investimenti finanziari sicuri e adatti alle esigenze del risparmiatore, che se correttamente affrontati dovrebbero (il rischio esiste sempre) fornire guadagni che a loro volta se reinvestiti con altrettanta saggezza possono fornire introiti ancora maggiori. Il meccanismo è insomma logico e noto a tutti, ma se anche un guru della finanza come Warren Buffett conferma questo approccio qualcosa deve pur significare. Abbiamo quindi voluto immedesimarci nei panni dei lettori cercando di rispondere a una delle domande più assillanti per i trader e investitori del Belpaese: come investire 1000 euro oggi? Ovvero in generale come è possibile dunque investire nel 2017 in sicurezza una cifra simbolica e per tutti abbordabile, in modo da ottenere guadagni anche interessanti ma con minimi rischi? Cercheremo in questo articolo di fornire una breve quanto chiara panoramica delle varie opzioni disponibili attualmente sui mercati finanziari in Italia, soffermandoci principalmente su 3 diverse scelte tanto interessanti quanto diffuse: investimenti in posta, investimenti in Bot e investimenti in conti deposito.

    Migliori investimenti sicuri oggi: Bot, conti deposito e Buoni fruttiferi postali

    Intanto una prima considerazione sorge spontanea: noi di migliori-investimenti.com abbiamo sempre consigliato prima di tutto ai nostri lettori di diversificare per quanto possibile il proprio portafoglio di investimenti, ma appare ovvio che con 1000 euro è ben difficile effettuare questa operazione con serietà. Questo non inficia direttamente la scelta del risparmiatore, ma certo è una nozione da tenere bene a mente quando si calcolano i rischi insiti nella tipologia di investimento selezionata. Inoltre bisogna come sempre considerare i costi, siano essi imposte di bollo, tasse, commissioni o caricamenti, variabili che raramente vengono presentate in sede di stipulazione del contratto ma che spesso tornano dopo mesi a preoccupare i risparmiatori. Insomma per effettuare investimenti sicuri occorre prestare attenzione in modo da verificare che effettivamente il gioco valga la candela, per usare un’espressione proverbiale ma ben adatta all’occasione. Ecco dunque in breve alcune delle migliori opzioni per investire 1000 euro nel 2017.

    Investire 1000 euro oggi
    Come investire 1000 euro oggi? la domanda è lecita e riguarda milioni di italiani.

    I Bot al momento non sembrano la scelta migliore da effettuare in quanto presentano per ora tassi di interesse miseri o comunque molto bassi, anche se molto conveniente rimane la tassazione agevolata fissata al 12,5%, un tasso notevolmente inferiore rispetto allo standard del 26% applicato per le rendite finanziarie in generale. Stessa tassazione viene applicata anche per quanto riguarda gli investimenti in posta, dove la scelta appare più interessante ma senza picchi eccessivi: le Poste Italiane sono infatti state protagoniste di un ottimo 2017 finora, tanto che molti pensionati e investitori italiani hanno deciso di investire i risparmi in Buoni fruttiferi postali. Questi ultimi non sono soggetti ad alcuna fluttuazione delle quotazioni, ma offrono anch’essi minimi introiti con minimi rischi a una interessante tassazione. Tra queste forse la forma di investimento più consigliabile appare dunque il conto deposito, in quanto molti istituti in difficoltà di recente hanno iniziato a proporre offerte ai correntisti con prospettive di guadagno anche interessanti se si calcola il minimo importo messo a disposizione, in grado di arrivare anche fino all’1,8%. Ovviamente con un maggiore capitale sarebbe possibile ottenere profitti maggiori, ma dovendo investire 1000 euro queste sarebbero indubbiamente le principali scelte per i risparmiatori italiani.

  • Migliori investimenti sicuri: cosa sono i Piani individuali di risparmio

    Quali sono i migliori investimenti oggi: i nuovi Piani individuali di risparmio

    Non servono certo grandi nozioni di economia per capire che in questo 2017 il mondo della finanza è sempre più rapido, globale e interconnesso, e quindi in grado di evolversi costantemente fornendo interessanti novità anche a tutti gli investitori: sono molti infatti i prodotti finanziari che hanno visto la luce negli ultimi anni, proposte redditizie e a volte azzardate per invogliare i risparmiatori e assicurarsi la gestione del loro capitale sui mercati finanziari. Nello specifico tra i numerosi strumenti nati negli ultimi anni vogliamo parlare oggi dei Piani individuali di risparmio, meglio noti come Pir, che sono appunto tra le più recenti introduzioni nel sistema economico della nostra penisola: già presenti infatti all’estero (Giappone, Usa) e in alcuni Paesi dell’Europa come Francia e Regno Unito, sono stati apprezzati internazionalmente e introdotti nel Belpaese tramite l’ultima legge di bilancio.

    Investimenti sicuri Piani individuali di risparmio
    Come e dove investire oggi: i nuovi Piani individuali di risparmio.

    Si tratta in breve di una nuova forma di investimento a medio termine che risponde alla sempre più sentita esigenza di sostenere le piccole e medie aziende italiane: infatti attraverso i Pir l’investitore concede in uso il proprio capitale all’intermediario il quale lo investirà in azioni, obbligazioni o fondi comuni di investimento che prevedono la partecipazione di aziende italiane con sede nel Belpaese. I Piani saranno nello specifico emessi dalle sempre più diffuse società di gestione del risparmio che affollano il panorama internazionale, ma rientreranno in generale nella più larga categoria del risparmio amministrato. Si tratta di uno strumento semplice e ben pensato, ideato appositamente per le famiglie e i piccoli investitori per sostenere la propria economia e il territorio: possono infatti essere proposti solo a persone fisiche e non ad aziende o società. Inoltre ogni Piano di risparmio ha una durata minima di 5 anni, ma non può per definizione richiedere al cliente più di 30.000 euro all’anno, mentre in generale nessun investitore può impegnare in Pir più di 150.000 euro. Si tratta di soglie importanti pensate per stabilire dei criteri che favoriscano l’avvicinamento a questa tipologia di investimento da parte dei piccoli e medi risparmiatori italiani.

    Mercati finanziari oggi: come investire oggi in Pir

    In cambio di questo impegno economico in compenso il Piano individuale garantisce un vantaggio unico e già di per sé in grado di stimolare l’attenzione dei risparmiatori interessati a investire oggi: ricorrendo a questa forma di risparmio amministrato infatti al risparmiatore verrà concesso dallo Stato il totale condono del carico fiscale, una regola che vale quindi per dividendi, successioni, donazioni o guadagni sul capital gain. Ma come vengono usati dunque i capitali raccolti dagli enti interessati? Questi ultimi come già accennato investono ingenti capitali in azioni, obbligazioni e fondi comuni, basandosi su una fondamentale norma di diversificazione che riguarda appunto l’essenza stessa di questo strumento: almeno il 70% di quanto investito deve infatti essere destinato a prodotti finanziari proposti da imprese e aziende del Belpaese, o al limite europee ma con una solida struttura, presenza e rete di distribuzione anche in Italia. Inoltre di questo 70% il 30% deve essere destinato ad aziende medio-piccole non incluse nel prestigioso FTSE Mib di Piazza Affari. Si tratta quindi di aziende minori, locali, le cosiddette Pmi quotate nei segmenti MidCap, Star o Aim, ma non più del 10% del capitale può essere versato alla stessa azienda.

    Investire oggi Piani individuali di risparmio
    Solidi e sicuri, i Pir sono per molti tra i migliori investimenti del momento.

    Si tratta insomma davvero di un solido strumento e di un investimento sicuro, specialmente grazie alla interessante offerta legata all’altrimenti pesante carico fiscale. Come accennato infatti il Pir ha una durata minima di 5 anni ma non possiede un limite nel senso opposto: può quindi essere un buon investimento a lungo termine, ma non a breve in quanto in caso di rescissione prima dei 5 anni all’investitore verrà fatta pagare la normale tassazione pari al 26% di quanto messo da parte. Inoltre in quanto emessi da intermediari finanziari occorre sempre prestare la massima attenzione anche ai costi di sottoscrizione, performance e gestione che si differenziano sempre in base alla società di risparmio o ente scelti. Alcune società possono imporre al risparmiatore anche carichi del 5% annuo, un tasso pesante che andrebbe a inficiare le altrimenti interessanti prospettive che può offrire questo strumento finanziario.

    La migliore piattaforma per investire online è Plus500. Clicca qui e accedi direttamente alla pagina di Plus500. Perché diciamo che Plus500 è la migliore piattaforma per fare trading di azioni? Plus500 è semplice da usare con diverse tipologie di conto dedicate, non applica commissioni di nessun tipo e offre un bonus gratis agli iscritti fino a 7.000 euro. Per aprire un conto su Plus500, clicca qui.

  • Dove investire oggi: vantaggi e svantaggi delle polizze vita

    Gli strumenti finanziari per investire in sicurezza in banca

    L’Italia è come più volte ricordato un Paese dove i piccoli investitori e risparmiatori tendono a ricercare investimenti solidi e affidabili, preferendo minori introiti in cambio della garanzia di poter dormire sonni tranquilli. Per questo i servizi offerti dalle Poste Italiane, i Bot e gli immobili continuano a essere le forme di investimento preferite dagli italiani, che hanno sempre visto nelle banche e nello Stato un riferimento solido a cui guardare e una sicurezza in termini di portafoglio. Oggi purtroppo non è più così, certamente almeno per quanto riguarda il comparto bancario, che come noto ai lettori è ormai la nostra macchia nera a livello europeo. Negli istituti di credito tuttavia sono disponibili strumenti altrimenti difficilmente reperibili, senza contare che ovviamente molto cambia a seconda della banca interessata: insomma qualsiasi sia il reale motivo investire in banca rimane ancora una scelta intrapresa da molti abitanti del Belpaese, tra cui molti hanno scelto la polizza vita.

    Investire oggi polizza vita
    La polizza vita tra gli investimenti redditizi e sicuri.

    Dove investire sicuro oggi: come funzionano le polizze vita

    Tra i molti strumenti finanziari disponibili in banca per investire oggi infatti le polizze vita rappresentano un interessante ibrido in cui impegnare il proprio capitale: esse infatti sono in pratica un contratto che in cambio di un investimento minimo (poche centinaia di euro all’anno) assicurano ai sottoscrittori il pieno risarcimento dei danni in caso di morte degli stessi, il quale ricadrà ovviamente sui legittimi eredi in quanto reali beneficiari. Si tratta quindi di una vera e propria assicurazione sulla vita, in grado di mettere le famiglie al riparo da infauste evenienze ma non pensata certo per i mercati finanziari. Tuttavia oltre alla loro primaria funzione le polizze vita possono anche diventare pratici strumenti di risparmio: in cambio di un maggior impegno economico infatti molte banche garantiscono la restituzione del capitale investito in caso di decesso prima della scadenza della polizza, più eventuali bonus a seconda del contratto specifico.

    polizza vita tra i migliori investimenti del momento
    Tra i buoni investimenti oggi in banca, la polizza vita è uno strumento pratico e versatile.

    Dove e come investire oggi: vantaggi e svantaggi delle polizze vita

    Abbiamo visto nella pratica come funzionano le polizze vita, ma sono davvero investimenti sicuri? Per capirlo vogliamo proporre ai lettori un chiaro elenco degli svantaggi e vantaggi riguardanti questa tradizionale ma sempre attuale forma di investimento, in modo da fornire tutte le informazioni necessarie per prendere una scelta consapevole in termini di rendimento e sicurezza.

    Vantaggi

    • Alcuni tipi di polizze, tra cui quelli rivalutabili, non devono versare la nuova imposta di bollo pari allo 0,15% fissata per tutte le tipologie di investimenti finanziari.
    • Le polizze vita assicurano un rendimento minimo garantito per ogni anno durante il quale sono state attive, un capitale che viene bloccato e distribuito ai beneficiari al momento previsto.
    • Non sono parte dell’asse ereditario e non sono soggette a tasse di successione, mentre i capitali liquidati non sono pignorabili dal Fisco, fattori questi che garantiscono una notevole protezione del capitale.
    • I le rate pagate sono detraibili fino a 1291 euro l’anno.
    • Si tratta di strumenti di risparmio solidi che non subiscono l’influenza degli alti e bassi sui mercati.

    Svantaggi

    • I caricamenti applicati dalla banca possono essere arrivare a percentuali anche molto basse, tra il 2% e il 7% e diminuendo nel tempo. Significa in pratica che quello che la banca investe è realmente solo una minima parte del capitale versato.
    • Il capitale con eventuali interessi fornisce una resa annuale, che però non viene completamente riconosciuta all’interessato, a cui spetterà una percentuale pari a circa l’80%.
    • Nonostante quanto detto prima circa i rendimenti minimi rispetti la prassi, questo non è più un tratto scontato nelle polizze vita oggi: molte infatti non offrono neanche un payout minimo, ma assicurano solo la riconoscimento dei premi pagati.
    • Infine in caso di rescissione anticipata del contratto, prima quindi della prevista scadenza, il sottoscrittore deve pagare una ingente penale, specialmente durante i primi anni in seguito alla stipulazione.

     

  • Fondi comuni, polizze vita e piani di risparmio: investimenti sicuri in banca

    Con la crisi della banche, come investire sicuro oggi?

    Negli ultimi mesi tra il Monte dei Paschi di Siena a rischio default e l’attuale, scottante questione legata alle banche venete, il settore del credito italiano non ha certo brillato a livello internazionale per efficienza e trasparenza. In effetti molti sono stati i salvataggi (tentati e riusciti) degli istituti di credito italiani effettuati col supporto economico dello Stato, ma d’altro canto già da inizio 2017 molti analisti, società, istituzioni e investitori avevano sottolineato la debolezza del comparto bancario del Belpaese; in questo indubbiamente l’Italia è in preda a una pericolosa crisi, e rimane molto indietro rispetto ai grandi Paesi del Vecchio Continente. Inoltre, complice la grande attenzione mediatica sul tema, questa tensione ha allertato i risparmiatori e investitori privati italiani: questi ultimi, non disponendo solitamente di ingenti cifre da investire, tendono storicamente a preferire investimenti sicuri e meno redditizi piuttosto che ottenere maggiori guadagni per una più alta percentuale di rischio, motivo per cui sono in molti di questi tempi a chiedersi se ancora è possibile investire in sicurezza in banca.

    Investire in sicurezza banca
    Bot, polizze vita e fondi comuni, i migliori investimenti sicuri in banca.

    Investimenti sicuri: vantaggi e svantaggi di Bot e polizze vita

    La risposta a questo quesito è in realtà semplice e legata alle più basilari e storiche tipologie di investimento: i Buoni del Tesoro, le polizze vita e i fondi comuni di investimento. I primo sono ancora nel 2017 una delle scelte preferite dagli italiani quando si tratta di investire i risparmi, ma oggi presentano rendimenti ai minimi storici che hanno preoccupato molti risparmiatori, i quali giustamente si chiedono quanto convenga investire oggi in Bot. Diciamo che dati i miseri tassi al momento (a volte anche negativi) i Buoni potrebbero essere usati al massimo come parcheggio temporaneo per il proprio capitale in attesa di lidi migliori in cui investire, ma non possono certo essere considerati uno strumento redditizio. Investire soldi sicuri dunque ma con una soglia minima di ritorno economico dunque, questo è il vero equilibrio da ricercare al momento: in questo caso tra gli strumenti finanziari maggiormente proposti ai risparmiatori si trova certamente la polizza vita, la quale costituisce un buon compromesso tra un solido investimento a basso rendimento e la garanzia di una protezione assicurativo-previdenziale. Si tratta anche questa di una forma di investimento molto diffusa nel Belpaese, che trova i suoi maggiori punti di forza nelle agevolazioni fiscali di cui gode (premi detraibili, nessuna imposta di bollo, ritenuta del 12,5% invece che del 20%) e nella solida protezione che offre contro la volatilità dei mercati finanziari (non risente delle oscillazioni di mercato, guadagni non pignorabili e rendimento minimo garantito). Tuttavia specie negli ultimi anni nelle nuove polizze non viene sempre garantito il rendimento minimo, mentre all’investitore viene spesso riconosciuta solo una fetta del reale guadagno annuale, solitamente fissata intorno all’80%. Infine anche la rescissione del contratto è altamente penalizzante per il cliente, in particolare nei primi anni dopo la stipulazione dello stesso.

    Investire oggi fondi comuni
    Fondi comuni, i migliori investimenti sicuri in banca.

    Investimenti redditizi e sicuri: i fondi comuni di investimento

    Strumenti insomma solidi, dotati di caratteristiche esclusive ma anche di svantaggi che non li rendono ideali per tutti i tipi di investitori. In questo senso un ulteriore, interessante compromesso è rappresentato dai fondi comuni di investimento: in essi gli investitori ricevono gli utili in base alle quote possedute, in una struttura che garantisce molta flessibilità nel processo di raccoglimento dei capitali. In un fondo infatti agiscono sia i grandi investitori internazionali che i piccoli risparmiatori, mentre grazie alla strategica diversificazione del portafoglio azionario i rischi di perdita sono davvero ridotti al minimo. Come unico reale svantaggio essi non offrono alcun rendimento minimo garantito, ma come spiegato si tratta purtroppo di una tendenza condivisa da altri storici strumenti finanziari italiani ma che potrebbe presto cambiare. Infatti dai primi giorni del 2018 entrerà in vigore il Mifid2, una direttiva di matrice europea pensata per portare più trasparenza sul tema costi e commissioni per utenti, investitori e intermediari finanziari. Il tema è attuale e riguarda milioni di investitori in Italia e non solo, ma non è ancora chiaro quanto i suoi effetti saranno poi percepiti dai correntisti. Per investire oggi in sicurezza in banca serve prima di tutto scegliere la forma di investimento più adatta alle proprie esigenze e prospettive: gli investimenti possibili non si riducono certo alle tre opzioni qui proposte, che riguardano appunto solo strumenti di storica diffusione, ma tratteremo presto in altri articoli degli svantaggi e vantaggi insiti negli strumenti finanziari proposti ai risparmiatori dagli istituti di credito, in modo da aiutare i lettori nella scelta verso il proprio investimento ideale.

    La migliore piattaforma per investire online è Plus500. Clicca qui e accedi direttamente alla pagina di Plus500. Perché diciamo che Plus500 è la migliore piattaforma per fare trading di azioni? Plus500 è semplice da usare con diverse tipologie di conto dedicate, non applica commissioni di nessun tipo e offre un bonus gratis agli iscritti fino a 7.000 euro. Per aprire un conto su Plus500, clicca qui.

  • Investire sicuro oggi: i Buoni fruttiferi postali

    Solidi e sicuri, i Bfp sono tra i migliori investimenti del momento

    Abbiamo già parlato la scorsa settimana dei Buoni fruttiferi postali come di uno tra i migliori investimenti sicuri e redditizi disponibili oggi per i risparmiatori del Belpaese. Ne abbiamo delineato per sommi capi i pochi difetti e i vari pregi in modo da fornire ai lettori le nozioni basilari per poter prendere confidenza con lo strumento, ma oggi cercheremo di affrontare in maniera più approfondita la questione proponendo un quadro generale che elenchi in maniera chiara le caratteristiche insite in questa solida tipologia di investimento. Ricordiamo per coloro i quali non avessero letto il precedente articolo che i Buoni fruttiferi postali sono in pratica i titoli emessi da una società statale controllata dal Ministero dell’Economia e collocati agli investitori non in banca ma in tutti gli uffici postali esistenti in Italia.

    Migliori investimenti oggi Bfp
    Dotati di bassi rendimenti ma diversi vantaggi, i Bfp sono un ottimo investimento sicuro.

    Dove investire i risparmi: i vantaggi dei Buoni fruttiferi postali

    Cominciamo dunque elencando i principali vantaggi dei Buoni fruttiferi postali, che in questo senso possono senza dubbio dirsi tra gli investimenti sicuri più interessanti al momento:

    • in quanto emessi dalla Cassa depositi e prestiti Spa, un ente finanziario a partecipazione statale che funge da garante e intermediario tra lo Stato (che rappresenta) e i risparmiatori, essi sono sicuri e affidabili in quanto lo Stato stesso si pone come garanzia.
    • le Poste Italiane rappresentano una realtà in crescita in borsa per investire nel 2017, posseggono una diffusione nazionale enormemente maggiore rispetto a qualsiasi istituto di credito e rimangono infine il più fedele e solido compagno di investimenti per generazioni di italiani dal dopoguerra a oggi.
    • i Buoni fruttiferi postali sono inoltre soggetti a una tassazione decisamente inferiore rispetto alla maggioranza degli strumenti finanziari, ferma al momento al solo 12,50%.
    • il capitale investito inoltre può essere recuperato in qualsiasi momento garantendo massima libertà di scelta all’investitore, che invece per esempio coi Bot rischierebbe di dover vendere a un prezzo inferiore.
    • sono davvero uno strumento semplice, basilare, intuitivo e stabile, e in questo senso sono adatti se non ideali per un investitore agli esordi.
    • non posseggono alcun costo di gestione al contrario di fondi pensione e polizze vita, un fattore questo spesso sottovalutato ma di enorme importanza: infatti molto spesso gli investitori si lasciano impressionare più dalle maggiori percentuali di payout, ma facilmente al netto dei costi di gestione gli introiti sarebbero pari se non inferiori rispetto ai Bfp.
    • infine essi posso vantare un prezzo fisso ovvero quello nominale col quale i Buoni vengono comprati: grazie a questo esclusivo vantaggio essi non corrono il pericolo di rimanere preda degli altalenanti trend di mercato.
    Investire oggi poste
    Garantiti dallo Stato e con minimi rischi, i Bfp sono tra i migliori investimenti del momento.

    Investire in sicurezza ma con bassi rendimenti: investire oggi in Bfp

    Volendo invece elencare i pochi svantaggi riguardanti i Buoni delle Poste Italiane ci si rende conto che essi riguardano due soli fattori:

    • i rendimenti: purtroppo da qui non si scappa, i Buoni fruttiferi postali sono un ottimo investimento ma possono offrire solo bassi rendimenti. D’altro canto da sempre a una minima percentuale di rischio corrispondono bassi premi in uscita, un dogma che abbiamo già spiegato, valido su tutti i mercati finanziari e che difficilmente ammette eccezioni.
    • occorre considerare che si tratta di un investimento a lungo termine, dove quindi anche se bassi i guadagni possono essere monetarizzati solamente se improntati su un lungo intervallo di tempo. Decidere di fare un investimento a breve termine in questo porterebbe a percentuali davvero minime di payout.

    Dal profilo tratteggiato emergono insomma tratti abbastanza chiari, che parlano di un investimento solido, garantito, dotato di minimi rischi e bassi ma certi guadagni orientati possibilmente sul lungo termine. Insomma i Buoni fruttiferi postali rappresentano una ottima opzione per i risparmiatori in cerca di solidi asset in cui investire i risparmi, ma certamente poco pretenziosi in fatto di alte percentuali di guadagno. Essi possono comunque tenere al riparo il risparmiatore dagli alti e bassi del mercato, e costituiscono indubbiamente la migliore alternativa vigente ai diffusi conti deposito.

    La migliore piattaforma per investire online è Plus500. Clicca qui e accedi direttamente alla pagina di Plus500. Perché diciamo che Plus500 è la migliore piattaforma per fare trading di azioni? Plus500 è semplice da usare con diverse tipologie di conto dedicate, non applica commissioni di nessun tipo e offre un bonus gratis agli iscritti fino a 7.000 euro. Per aprire un conto su Plus500, clicca qui.

  • Investire soldi sicuri nei Buoni fruttiferi postali

    Dove investire i risparmi in sicurezza: i Buoni fruttiferi postali

    Molto pubblicizzati attraverso la televisione negli ultimi mesi, i Buoni fruttiferi postali si presentano effettivamente come uno dei migliori investimenti sicuri disponibili in questo complicato 2017: in grado di fornire bassi rendimenti a rischi minimi, sono certamente un’opzione interessante e solida disponibile per tutti i risparmiatori italiani, ma cerchiamo di capire meglio come funzionano. I Bfp, come vengono solitamente chiamati, sono in pratica insieme ai tradizionali libretti di risparmio i principali strumenti finanziari forniti ai cittadini dal servizio di risparmio delle Poste italiane. Nello specifico sono disponibili i vecchi titoli cartacei e i più pratici buoni dematerializzati, entrambi emessi da una società posseduta dallo Stato e che fa da assoluta garante per i buoni emessi, la Cassa Depositi e Prestiti S.p.A.

    Buoni fruttiferi postali investimenti sicuri
    Garantiti dallo Stato e dotati di validi sgravi fiscali, i Bfp sono davvero investimenti sicuri.

    Bfp, perché sono l’investimento migliore oggi

    Come i Bot dunque anche i Buoni fruttiferi postali sono davvero investimenti sicuri in quanto garantiti dallo Stato italiano, ma diversamente dai colleghi del Tesoro questi Buoni possono vantare un prezzo fisso, ovvero il prezzo nominale con in quale essi vengono acquistati in primo luogo. In questo modo i Bfp non rischiano di rimanere preda delle oscillazioni e degli alti e bassi dei grafici, un fattore questo decisamente da non sottovalutare. Inoltre si tratta di una tipologia di investimento che offre diversi vantaggi dal punto di vista fiscale: solo il 12,50% viene infatti applicato agli introiti derivanti dai Bfp, una percentuale decisamente inferiore se paragonata al 20% dei conti correnti e al 26% dei conti deposito. Il fattore tassazione è una variabile importante che molto gioca a favore di questo pratico strumento, ma anche dal punto di vista della disponibilità immediata del proprio capitale i Buoni delle Poste garantiscono non poche certezze: è possibile infatti chiedere quando lo si desidera il rimborso del capitale investito, e si tratta di un vantaggio forse sottovalutato ma di enorme importanza per il risparmiatore, che possiede in questo senso completa libertà di scelta.

    Investire oggi Buoni fruttiferi postali
    Dove e come investire oggi, i Buoni fruttiferi postali.

    Bassi rendimenti per un investimento a lungo termine sicuro e garantito

    Tuttavia come già accennato i rendimenti di questo strumento non sono eccezionali, ma si tratta di un dato prevedibile e logico ragionando in termini economici: uno strumento con alti rischi fornirà per questo motivo alti rendimenti, mentre uno strumento solido tendenzialmente fornirà payout sempre limitati. Il teorema è dunque chiaro e (quasi) sempre vero: il rendimento è ugualmente proporzionale alla percentuale di rischio. Gli interessi forniti sono inferiori anche a quelli dei Bot statali, ma si tratta d’altro canto di uno strumento solido in grado di minimizzare i rischi di perdite ancora meglio dei Buoni del Tesoro. Le Poste sono inoltre una realtà attiva in tutta Italia, anche dove non sono presenti sportelli bancari, e rappresentano in questo senso la scelta preferita per investire di molti pensionati e risparmiatori anziani in Italia: le Poste Italiane presentano inoltre una struttura efficiente e sono state protagoniste finora di un 2017 di grande crescita in borsa. Il rendimento può comunque variare seguendo diverse opzioni: esso può essere fisso e crescente, fisso insieme a una quota variabile o anche unicamente fisso. Inoltre anche gli orizzonti temporali possono variare lasciando grande autonomia al risparmiatore, anche se al momento i Buoni fruttiferi postali più redditizi rimangono quelli a lunga scadenza.

    Un ottimo strumento per investire online è Plus500. Clicca qui e accedi direttamente alla pagina di Plus500. Perché diciamo che Plus500 è la migliore piattaforma per fare trading di azioni? Plus500 è semplice da usare, non applica commissioni di nessun tipo e offre un bonus gratis agli iscritti fino a 7.000 euro. Per aprire un conto su Plus500, clicca qui.

  • Migliori investimenti a breve termine, quali sono oggi e come riconoscerli

    Investire in sicurezza: dove e come investire oggi

    Investire non è mai una scelta facile né scontata, in quanto ogni transazione come più volte ricordato comporta una percentuale variabile di rischio che il risparmiatore deve sempre considerare, calcolare e valutare con costanza in modo da poter investire in sicurezza. Inoltre il moderno mondo della finanza presenta strumenti sempre più semplici e intuitivi in apparenza ma inseriti in realtà in un contesto sempre più complesso e labirintico, non semplice anche per chi ha esperienza nei mercati finanziari. Di fronte a tali considerazioni, il risparmiatore medio cercherebbe di trovare dunque investimenti tendenzialmente orientati sul breve periodo, e possibilmente caratterizzati da una minima percentuale di rischio. La domanda sorge dunque spontanea al lettore così come è sorta a milioni di investitori nella stessa situazione: di fronte a queste difficoltà, ostacoli e incertezze, quali sono i migliori investimenti a breve termine?

    Growth.
    Rischi minimi e pochi vincoli: dove e come investire oggi.

    Si tratta infatti di un interrogativo tra i più richiesti nei vari blog di finanza e siti dedicati agli investimenti sicuri, ed è più che comprensibile in quanto si tratta di un quesito semplice in apparenza ma dalla risposta difficile, e in questo senso possiamo dire che è proprio tanto dei trader esordienti quanto dei più navigati investitori. Occorre comunque effettuare una necessaria premessa prima di rispondere a questa domanda: nel mondo della finanza niente è regalato, nessuno offre ma tutti barattano, e allo stesso modo esigendo da una transazione delle garanzie a essa occorre concedere qualcosa come scambio equivalente. Certo tutto è possibile e la storia lo insegna, ma tendenzialmente se si vuole investire sul breve termine e in sicurezza, i margini di guadagno saranno limitati per non dire miseri in alcuni casi. Ribadiamo questo in quanto molti investitori rimangono a conti fatti delusi dagli introiti al di sotto delle aspettative, ma si tratta di un fatto che non dovrebbe stupire e anzi andrebbe previsto. Nonostante l’impegno e l’esperienza infatti non esiste un modo per guadagnare tanto, in poco tempo e senza rischiare, questo è bene dirlo subito.

    Migliori investimenti a breve termine, come riconoscerli

    Quindi la coscienza delle proprie potenzialità così come dei propri limiti, miste a una buona formazione e spirito di osservazione, sono le basi su cui un investitore deve umilmente lavorare per migliorare il proprio metodo e raggiungere risultati migliori, pur sapendo che non è possibile ottenere tutto e subito. Per capire dunque quali davvero possano essere i migliori investimenti a breve termine partiamo dalle basi teoriche, nello specifico dalle 3 variabili che influenzano e determinano il tasso d’interesse legato ai diversi strumenti finanziari oggi disponibili. Il primo fattore è legato all’intervallo di tempo durante il quale i capitali sono vincolati: per esempio logicamente investendo i risparmi per un anno il tasso sarà molto minore rispetto a un investimento a lungo termine di 10 anni, questo a fronte dell’impegno maggiore a cui è sottoposto l’investitore. In questo senso dunque un investimento a breve termine non fornisce solitamente grandi rendimenti. Il secondo fattore riguarda invece le eventuali clausole legate alla rescissione anticipata del contratto stipulato: può capitare per i motivi più disparati di avere bisogno immediato di denaro liquido, ma in questo caso bisognerebbe anche ricollocare il contratto stipulato, un processo non sempre facile e veloce. Anche in questo caso logicamente è intuitivo capire che uno strumento finanziario facile da ricollocare possieda interessi minori, mentre più alti saranno per i prodotti finanziari difficili da vendere.

    Migliori investimenti breve termine
    Migliori investimenti a breve termine: ecco come riconoscerli.

    Infine la terza variabile da considerare riguarda i rischi insiti nelle diverse tipologie di investimento, ed è forse quella più importante da ricordare: quanto detto finora infatti influisce sul rendimento, ma di base il ritorno economico è stabilito al momento della scelta del tipo di investimento. In pratica più cresce la percentuale di rischio più saranno alti i rendimenti forniti, e si tratta in questo caso di una scelta davvero personale. Tendenzialmente Bot, obbligazioni e fondi comuni di investimento rappresentano investimenti interessanti sul breve termine, in quanto presentano minimi rischi e percentuali di guadagno bilanciate ma comunque accettabili. Diversamente il mercato azionario possiede rischi decisamente maggiori, ma è anche quello che può allo stesso tempo fornire in poche ore guadagni stellari ottenibili in anni di investimenti meno azzardati. Anche il forex in questo senso sembra sconsigliabile a quanti vogliano investire in sicurezza sul breve termine, in quanto si tratta del comparto forse più rischioso in assoluto. In generale comunque conviene sempre scegliere per un asset che non presenti forti oscillazioni sul grafico, e in questo senso gli investimenti migliori a breve termine sono ancora i Bot, per quanto oggi in calo o i conti deposito.

    Un ottimo strumento per investire online è Plus500. Clicca qui e accedi direttamente alla pagina di Plus500. Perché diciamo che Plus500 è la migliore piattaforma per fare trading di azioni? Plus500 è semplice da usare, non applica commissioni di nessun tipo e offre un bonus gratis agli iscritti fino a 7.000 euro. Per aprire un conto su Plus500, clicca qui.