timothy sykes

Timothy Sykes: Truffa o bravo trader?

Chi è Timothy Sykes? Qual è la storia di Timothy Sykes? Timothy Sykes è un bluff? In questo articolo risponderemo a tutte queste domande e cercheremo di analizzare perché questo ragazzo è diventato famoso su internet.

Diciamo subito che la sua operatività si basa sulla Penny stocks, degli strumenti finanziari decisamente rischiosi e poco convenienti per una clientela retail. Analizzeremo quindi le alternative migliori come quelle provenienti da piattaforme regolamentate come 24option ed eToro.

Timothy Sykes: Chi è?

Timothy Sykes si definisce un trader e anche un imprenditore americano. Negli Stati Uniti tutti lo conoscono perché ha guadagnato ben 4 milioni di dollari investendo nel trading online adoperando strategie di day trading mentre frequentava la Tulane University. Lui ha iniziato la sua carriera di trader investendo i soldi ricevuti dal suo bar mitzvah (rito ebraico) proprio nel trading online. Non è laureato in economia e non è un promotore finanziario. Egli si è laureato nel 2003 in filosofia e non ha mai conseguito un’abilitazione come investor advisor.

Solo nel 2003 ha messo su un fondo di investimento dal nome: Cilandro Fund Management. Investendo così il suo primo milione guadagnato.

Timothy Sikes: Come è diventato ricco?

In diversi articoli di stampa specializzata viene evidenziato come soltanto il suo sito internet genera dai 15 ai 20 milioni di dollari nell’arco di 1 anno. La sua azienda manda avanti una community di traders chiamata Profitly e vende prodotti come Dvd e Trade Alerts, in modo che tutti i traders vengano allertati quando si presente una bella opportunità sui mercati.

Nel 2006, Sykes è stato incluso nella lista “30 Under 30” di Trader Monthly dedicata agli operatori emergenti nel mercato. Una selezione che l’editore Randall Lane in seguito ha definito “la nostra scelta peggiore” tra i premiati scelti. Questo perché Timothy Sykes affermava che il Fondo da lui creato costituiva “il fondo microscopico a lungo termine numero uno nel paese, secondo Barclays”. In seguito, Randall Lane scoprì che il rating proveniva da “Barclay Group”, una piccola società di ricerca con sede a Fairfield, Iowa, e non la ben nota banca britannica Barclay.

Nel 2008 Sykes ha deciso di ricreare il suo successo di investimento iniziale, iniziando nuovamente con 12,415 dollari. Ha chiamato il suo tentativo: “Gestione trasparente degli investimenti”. Dopo 2 anni, Sykes ha moltiplicato quella somma iniziale in 90,368 dollari ed è stato il primo trader classificato su Covestor.

I primi passi nell’editoria.

Sykes ha altresì auto-pubblicato un libro dal titolo: American Hedge Fund. In questi libro viene descritto come è riuscito a guadagnare 2 milioni di dollari per poi creare un hedge fund nel 2007. Il libro così documenta le esperienze di Sykes dal day-trading all’università fino a diventare un ricco gestore di hedge fund. In quell’occasione, l’editore gli ha offerto un anticipo di 35mila dollari per la futura pubblicazione. Ciò gli aprì gli occhi sul fatto che potesse mettere in piedi un vero business fatto dalla vendita di materiale formativo.

Timothy Sykes attualmente lavora come attivista ed educatore nel campo della finanza. Nel 2009 ha lanciato Investimonials.com, un sito web dedicato alla raccolta di recensioni di utenti di servizi finanziari, video e libri, nonché di intermediari finanziari. Una sorta di Social network del trading. Sykes ha co-fondato Profit.ly nel 2011, un altro Social che vanta circa 20mila utenti che fornisce informazioni di borsa online. Secondo Timothy Sykes il servizio ha 2 scopi: “creare track record pubblici per guru, scrittori di newsletter e studenti e consentire a tutti di imparare dalle vittorie e dalle perdite di altri trader a beneficio dell’intero settore”. Insomma, come si evince questo giovane e già ricchissimo trader ci tiene anche a trasmettere ad altri le sue conoscenze.

Dicono di lui.

Nel dicembre 2013, la Cnn Money ha scritto un articolo su Sykes e il suo allievo Tim Grittani. Sotto la guida e il coaching di Sykes, Grittani ha trasformato 1.500 di dollari in oltre 1 milione di dollari in 3 anni. Grittani in realtà costituisce il secondo studente di Sykes che ha guadagnato oltre 1 milione di dollari seguendo le sue strategie. Sykes ha fondato la Timothy Sykes Foundation, che ha raccolto 600.000 dollari e ha collaborato con la Make-a-Wish Foundation e il Boys and Girls Club.

Non manca poi una attenzione al sociale. Nel febbraio 2017, Sykes ha donato 1 milione di dollari alla Pencils of Promise per aiutare a costruire 20 nuove scuole primarie in Ghana, Guatemala e Laos, da completare tra il 2017 e il 2018.

Timothy per il 2019 si attende che il suo sito porti nelle sue casse un introito tra i 15 e i 20 milioni di dollari. La sua azienda gestisce una vera e propria comunità di trader chiamata Profit.ly. Oltre a dispensare consigli sul trading di penny stock, vende dei prodotti reali, tra cui DVD, eBook e segnali di trading utili. E’ questo ormai il suo vero business più che il trading. Anzi, occorre sapere che Timothy Sykes non fa più trading da molto tempo ormai. Egli infatti guadagna con il Marketing Manager chiamato Neil Patel. Quest’ultimo gli ha ottimizzato il sito web al fine di permettergli di vendere migliaia di ebook e numerose consulenze online.

Timothy Sykes: La collaborazione con Neil Patel.

Neil Patel è uno dei Seo ed esperti di marketing più famosi in assoluto. Timothy Sykes non fa infatti più trading da svariato tempo, ma si concentra invece sulla vendita di ebook, di notifiche e di corsi di trading.

Le vendite vengono ottimizzate e potenziate proprio attraverso Neil Patel. Grazie all’ottimizzazione di Neil Patel, adesso Timothy Sykes riesce a vendere migliaia e migliaia di ebook e notifiche in più.

Questa collaborazione ha deluso molti potenziali seguaci di Tim Sykes che hanno capito che si tratta, soprattutto, di marketing.

Timothy Sikes: Le controversie.

Una delle più grandi controversie di Timothy Sykes è che in America è necessario essere degli advisor registrati e regolamentati per fornire segnali. Tuttavia, ancora oggi Tim Sykes ha rifiutato di fornire le dichiarazioni e documenti per diventare un vero e proprio servizio di brokeraggio.

In effetti, se andiamo a vedere il sito di Timothy Sykes, non è presente nessun disclaimer sulla sua pagina, questo significa che l’attività di Timothy Sykes, non è coperta da nessun tipo di regulation, nessun tipo di registrazione alla CTFC (U.S. Commodity Futures Trading Commission) o NFA (National Futures Association).

Tuttavia, Sykes vende in realtà un prodotto (lezioni, guide etc) ed un programma che genera segnali (attività non regolamentata) e quindi non segnali direttamente “generati da lui” (che sarebbe un’attività regolamentata). In pratica quello che vende Sykes è una sorta di Lampada di Aladino che genera segnali, contornata da foto di soldi, belle donne e belle macchine. Il tutto è ovviamente legale, ma vi ricordiamo che non è regolamentato.

Timothy Sykes: Fare trading con le Penny stocks.

Quello che differenzia le Penny Stocks dalle altre aziende è il fatto che sono società piccole o di medio piccole dimensioni e che non hanno molto attivo circolante. Nella maggior parte dei casi, queste azioni, vengono normalmente negoziate su mercati non regolamentati o come si dice in gergo Otc.

Noi riteniamo che le penny stocks siano sostanzialmente da evitare. Ma perché?

  • Non sono quotate nelle borse nazionali;
  • Il trading avviene in piccoli mercati non regolamentati;
  • Spesso subiscono elevate oscillazioni di prezzo.

Sulla base di questi elementi possiamo ritenere che non vi sia convenienza nel fare trading. Il mercato delle Penny Stocks è infatti:

  • Pervaso da pochissime informazioni;
  • Possiede una scarsa liquidità;
  • Chi decide di fare trading è soggetto a spread costosi,
  • Tutti i trader sono esposti a dei rischi elevati;
  • E’ soggetto a pubblicità aggressive e forvianti.

I rischi delle Penny stocks.

Questo vuol dire che, data la piccola dimensione aziendale, le penny stocks fanno registrare delle impennate di prezzo, nel momento in cui vi in atto una speculazione da parte di qualche investitore.

Attenzione: Il rischio è elevato in quanto il valore dell’azione potrebbe crollare in pochissimo tempo!. Resta invece immobile, in un mercato piatto, per un periodo di tempo abbastanza lungo. A nostro avviso, lo svantaggio maggiore è legato alla scarsa liquidità. Molto spesso hanno una durata breve a causa della dimensione piccola aziendale. In questo caso, concorrenza e speculazione possono essere fattori determinanti per il loro crollo.

Molto spesso succede anche che il prezzo dell’azione aumenta a seguito dell’uscita sul mercato di un nuovo prodotto. Se gli speculatori non le considerano solide, possono punire le penny stock e farle affondare. Purtroppo il libero mercato non perdona!.

Ecco dunque il perché a nostro avviso operare con le Penny stock è estremamente svantaggioso.

Timothy Sykes: Le migliori alternative ai Penny stocks.

Come abbiamo visto la vera ricchezza di Timothy Sykes deriva dalla vendita di Ebook e segnali di trading. In questo paragrafo illustreremo come è possibile ottenere gli stessi servizi in modo totalmente gratuito e soprattutto con piattaforme regolamentate e certificate. Ci riferiamo in particolare ai segnali di trading offerti da 24option ed al Copy-trading fornito da eToro.

Analizziamo il tutto nello specifico.

24option

24option è una piattaforma di investimenti finanziari estremamente seria e professionale. Spesso viene menzionata dagli addetti ai lavori fra le più affidabili all’interno del panorama dei broker di settore. Nel corso degli anni, hanno dimostrato sul campo di combinare un’eccellente offerta finanziaria ad una grande trasparenza in termini di rispetto delle normative in vigore e dei suoi clienti. Il deposito minimo per aprire un conto live con 24option è di 100 euro. Per finanziare il proprio account si possono scegliere molti modi tra cui carta di credito o di debito, bonifico bancario, portafoglio virtuale.

Trattasi di un broker regolamentato dal CySEC. E’ quindi in linea con la Direttiva Mifid. Tali enti disciplinano in maniera ferrea l’erogazione di servizi finanziari e di investimento e le cui licenze ad essi collegate garantiscono, in maniera certa, l’alto profilo di una società autorizzata.

L’offerta formativa.

Uno dei punti di forza della proposta di questo broker è sicuramente quello relativo l’offerta formativa. Oltre ai seminari live, sono infatti disponibili gratuitamente una serie di guide estremamente approfondite, sia online che attraverso il download di dettagliati ebook. Clicca qui per scaricare l'Ebook. Queste guide introducono e definiscono in modo chiaro tutti i passaggi necessari all’investimento finanziario, andando anche a toccare elementi finanziari particolarmente tecnici.

Quindi, mentre il materiale didattico di Timothy è soggetto ad un canone di abbonamento mensile, l’Ebook messo a disposizione da 24option è totalmente gratuito.

I segnali di trading.

Veniamo all’aspetto più interessante. Tra le caratteristiche più apprezzate offerte dal broker 24option annoveriamo la possibilità di ricevere gratuitamente eccellenti segnali di trading. Clicca qui per ricevere i segnali di trading offerti da 24option. In pratica si tratta di indicazioni precise su condizioni di mercato particolarmente interessanti. Questi segnali hanno un livello di affidabilità veramente elevato, servizi con previsioni così accurate hanno di solito un costo di abbonamento mensile superiore ai 1.000 euro. Anche i segnali di Timothy Sykes hanno un costo di diverse centinaia di dollari. Nel caso di 24option, invece, il servizio è completamente gratuito.

Per iniziare a fare trading con 24option clicca qui.

eToro

Per chi volesse fare trading in più modo automatico, magari perché si ha meno tempo a disposizione, suggeriamo la soluzione di eToro. Si tratta della prima piattaforma di social trading al mondo. Con la piattaforma eToro è possibile ricercare gli investitori professionali che hanno guadagnato di più nel passato e quindi copiarli in maniera completamente automatica.

Come funziona il copy trading?

Puoi cercare facilmente chi ha guadagnato di più negli ultimi mesi con un form di ricerca facile ed intuitivo. Una volta individuati i trader dai guadagni più alti, puoi iniziare a copiarli con un semplice click. Una volta che hai selezionato il trader da copiare, tutte le operazioni che vengono eseguite da lui vengono copiate automaticamente anche nel tuo account. Insomma, è possibile guadagnare con il trading online in modo automatico.

Ovviamente anche il più bravo trader del mondo può commettere degli errori: per questo motivo è sempre opportuno non limitarsi a copiare un singolo trader ma puntare alla diversificazione. I copiatori più furbi di solito copiano 6 o 7 trader esperti, in modo che se uno sbaglia, i profitti degli altri compensano le perdite e generano comunque un profitto complessivo.

Insomma, il copy trading è un’alternativa efficace e gratuita al sistema di trading proposto da Timothy Sykes.

Puoi scegliere eToro per il tuo trading cliccando qui.

Timothy Sykes: Conclusioni.

In questo articolo abbiamo spiegato chiaramente che è possibile ottenere materiale didattico e segnali di trading in modo completamente gratuito e per di più da broker regolamentati. Senza mettere in dubbio le capacità di Timothy di essere un bravo trader, infatti le truffe vere sono altre. In passato infatti ci siamo occupati di sistemi-truffa come Bitcoin compass o Crypto revolt.

Per questi motivi, consigliamo caldamente ai nostri lettori di utilizzare le soluzioni gratuite e regolamentate da noi proposte.

Registrati adesso su 24option

 

Iscriviti e fai trading con eToro