semantic investment app

Semantic Investment App: truffa o soluzione sicura per guadagnare?

Senza dubbio hai sentito parlare almeno una volta di Semantic Investment App. Questo sistema è una soluzione per guadagnare con il trading online o una truffa? La prima cosa da dire è che, nonostante le promesse, non funziona.

Le alternative sicure per fare trading sono altre. Quando le si nomina, si chiamano in causa broker come Plus500 (clicca qui per aprire un conto demo) e molti altri portali. Nelle prossime righe, parleremo meglio delle loro caratteristiche e del perché Semantic Investment App non è l’alternativa giusta per fare trading online.

semantic investment app
Plus500 è una delle migliori alternative a Semantic Investment App

Semantic Investment App: truffa od occasione di guadagno sicuro?

Semantic Investment App è un sistema che non mantiene le promesse di guadagno che tanto decanta. Non solo! Diverse persone, loro malgrado, hanno scoperto che affidare i propri soldi al suddetto sistema significa perderli.

Oggi come oggi, non è ancora possibile affermare ufficialmente che Semantic Investment App è una truffa. Il motivo riguarda il fatto che la magistratura non si è ancora espressa in merito.

Quello che si può fare è sconsigliarne l’uso e ricordare che, nonostante questi sistemi, il trading online non è una truffa.

Il trading online è sicuro?

La risposta è affermativa. Ribadiamo: nonostante la diffusione di sistemi non legali come Semantic Investment App, il trading online è assolutamente sicuro.
Per affrontare al meglio le operazioni, però, è il caso di fare il punto su alcuni aspetti. Il primo è l’atteggiamento. Quando si inizia a fare trading online, bisogna escludere a priori la possibilità di fare soldi facili da un giorno all’altro.

Fondamentale poi è fare riferimento ai broker giusti. Piattaforme come la già citata Plus500 sono il punto di partenza ideale per chi vuole fare trading in maniera sicura.
L’ecosistema dei broker online alternativi a Semantic Investment App comprende anche eToro (clicca qui per aprire il conto demo).

Questo sito trading online non è solo affidabile, ma è anche molto particolare. Per quale motivo? Perché permette di operare in ottica social. Ogni singolo utente, infatti, ha a disposizione un profilo gratuito. Grazie ad esso, può condividere i propri approcci strategici con la community e, soprattutto, mettere in evidenza i risultati ottenuti.

Chi ottiene i migliori può vedere la propria strategia replicata automaticamente grazie al CopyTrading, un sistema brevettato che ha rivoluzionato il mondo del trading online. I trader migliori che vengono seguiti hanno la possibilità di guadagnare. Chi segue, invece, può migliorare il proprio approccio stategico partendo da basi sicure e concrete.

eToro, inoltre, consente di operare con i CFD. Cosa sono? Iniziamo innanzitutto che l’acronimo si scioglie con Contracts for Difference. I CFD altro non sono che strumenti derivati grazie ai quali è possibile replicare l’andamento di un asset senza bisogno di acquistarlo. Semplici da gestire, consentono di ottenere profitti anche se l’asset perde quota.
Quello che conta, infatti, è aprire la posizione giusta tra long e short. I CFD sono semplici da gestire ed economici. L’utente, infatti, non va incontro a commissioni. L’unico onere da considerare è lo spread, ovvero la differenza tra bid e ask.

Semantic Investment App opinioni: cosa dicono gli utenti del sistema?

Dopo questa breve introduzione su Semantic Investment App e le sue alternative, parliamo un attimo di cosa si dice online sul suddetto sistema. Basta fare una ricerca su Google per accorgersi che, in linea di massima, le opinioni su Semantic Investment App sono negative.

La cosa non deve sorprendere, dato che, come già detto, chi ha affidato i propri soldi a questo sito si è trovato senza nulla in mano. La situazione è molto diversa rispetto a quello che si può leggere sul sito ufficiale di Semantic Investment App. Qui, infatti, si possono trovare numerose recensioni che sanno di falso fin dalla prima lettura.
C’è chi parla di migliaia di euro guadagnati da un giorno all’altro e chi, invece, tesse sperticati elogi di Semantic Investment App, decantandone la qualità rispetto ad altri software di trading automatico.

Ribadiamo che si tratta di recensioni fake. La realtà, putroppo, è ben diversa. Le cose sono più gravi rispetto alla semlice perdita di soldi. Gli utenti che sono cascati nella trappola di Semantic Investment App, infatti, si sono sentiti estorcere del denaro per recuperare quello investito al momento dell’iscrizione.

Semantic Investment App Alessandro Bruno: cosa sapere sul fantomatico fondatore

Quando si discute di Semantic Investment App, è naturale chiamare in causa il nome di Alessandro Bruno. Di chi si tratta? Del fondatore, inesistente, di questo sistema truffaldino.

Secondo la versione ufficiale, si tratta di uno sviluppatore che, con l’aiuto di altri sei programmatori, ha messo a punto un software per guadagnare con il trading automatico.

Alessandro Bruno, come già detto, non esiste. Per rendersene conto, basta guardare il sito nelle altre versioni linguistiche. Ci si accorge subito che il nome cambia ogni volta.

Nonostante questo, gli ingredienti per prendere in giro chi non ha molta conoscenza del trading online ci sono tutti.
Analizzando sempre la versione ufficiale di Semantic Investment App, si legge che il software può essere noleggiato a circa 5.000 euro. I pochi “fortunati” – le virgolette sono d’obbligo – che si iscrivono subito possono però usufruirne sempre in maniera gratuita, a fronte di un versamento iniziale di 250 euro.

Come già detto, però, non si guadagna nulla. Dopo il primo versamento, inoltre, inizia una spirale di estorsione a dir poo preoccupante, portata avanti da ignoti soggetti con accento dell’Europa dell’Est.

Semantic Investment App: il sistema funziona?

Semantic Investment App è un sistema che, ribadiamo, non funziona. Almeno non per gli utenti finali. Senza dubbio, gli hacker che lo hanno messo a punto hanno guadagnato molto. Peccato che lo abbiano fatto sulla pelle di chi ha poca coscienza dei rischi e delle opportunità del trading online.

Come si può affrontare tutto questo? Con le giuste informazioni. La prima cosa da ricordare è che, per operare con sicurezza, bisogna fare riferimento a siti legali. Ciò vuol dire che deve essere presenta la licenza CySEC, così come l’autorizzazione da parte di organi come la Consob e la FCA.

Fondamentale è anche sottolineare l’importanza della gratuità. Sistemi come Semantic Investment App chiedono soldi per fare trading online e la cosa è impensabile al giorno d’oggi. Quando si fa trading, infatti, l’unico onere da prendere in considerazione è lo spread, ossia la differenza tra bid e ask.

I criteri da considerare quando si parla di alternative sicure a Semantic Investment App comprendono anche la possibilità di aprire il conto demo. Grazie a questa opzione, si riesce a esercitarsi e a impratichirsi con le caratteristiche della piattaforma e dell’asset.

Il conto demo è illimitato. Si consiglia però, dopo qualche ora di prova, di passare a quello con denaro reale. Solo in questo modo, infatti, è possibile toccare con mano la vera peculiarità del trading online, contraddistinto da un livello di rischio ineliminabile.

Concludiamo specificando che il rischio non si può certo eliminare ma si può affrontare. In che modo? Con strategie come il Money Management. Cosa prevede di preciso questa tecnica? lnnanzitutto, la divisione del capitale in più parti. Ciascuna deve essere destinata a un asset specifico o a una singola operazione. In generale, non si dovrebbe puntare più del 5% ogni volta.

Molto importante per minimizzare il rischio è anche la formazione, che può essere ottimizzata sempre grazie ai broker online. Essenziale a tal proposito è Markets.com (Clicca qui per iscriverti gratis).

Questo sito di trading online è infatti caratterizzato dalla presenza di sussidi formativi di ottimo livello, accessibili anche a chi è titolare di un conto demo.