Comprare azioni Procter&Gamble

Comprare azioni Procter&Gamble: Guida completa

Perché oggi vi parliamo di come comprare azioni Procter&Gamble?

Nel momento difficile che stiamo vivendo, in cui la pandemia Coronavirus è la padrona assoluta della scena mondiale e il timore di una recessione globale è nei pensieri di tutti noi, orientarci nelle negoziazioni verso titoli cosiddetti sicuri può essere una scelta vincente.

Procter&Gamble fa parte di questo comparto. È una multinazionale americana fondata quasi due secoli fa che produce e distribuisce beni di largo consumo in tutto il mondo, dai prodotti per la cura della persona ai detergenti per la pulizia della casa.

Chi di noi non utilizza giornalmente nessuna di queste tipologie di prodotti, anche in tempo di crisi? Probabilmente nessuno o pochissimi. Leggiamo con attenzione le etichette di due o tre prodotti che teniamo in casa. Almeno uno di essi riporterà il nome Procter&Gamble. Ebbene, questa cosa accade nelle abitazioni di tutto il pianeta.

È chiaro ora perché vi parliamo le azioni Procter&Gamble?

Attenzione però, quando compriamo azioni Procter&Gamble, scegliamo sempre piattaforme certificate, a zero commissioni e che ci permettano di negoziare CFD. Di seguito troviamo i migliori servizi di trading online che fanno per noi.

  • Broker: eToro
    Deposito Minimo: 200 €
    Licenza: Cysec
    • Social Trading (Copia i migliori)
    • Semplice ed intuitivo
    **Terms and Conditions apply. **75% of retail investor accounts lose money when trading CFDs with this provider. You should consider whether you can afford to take the high risk of losing your money
  • Broker:
    Deposito Minimo: 250 €
    Licenza: Cysec
    • Segnali SMS
    • Leva fino a 400 per trader professionisti
    *Terms and Conditions apply **Your capital is at risk (CFD service)
  • Broker: Plus500
    Deposito Minimo: 100 €
    Licenza: Cysec
    • Piattaforma professionale
    • Demo gratis
    *Terms and Conditions apply **Your capital is at risk (CFD service)
  • Broker: Trade.com
    Deposito Minimo: 100 €
    Licenza: Cysec
    • Corsi gratuiti
    • Demo gratis
    *Terms and Conditions apply **Your capital is at risk (CFD service)

Negoziare azioni Procter&Gamble: quale broker scegliere?

I nostri redattori esperti in trading online hanno testato personalmente tutte le piattaforme che abbiamo appena visto. Per la tipologia del titolo che stiamo trattando (Procter&Gamble), la sua crescita costante con moderati scarti di prezzo e l’opportunità di negoziare strumenti derivati, ci sentiamo di consigliare due piattaforme ideali: eToro e ForexTB. Vediamone insieme le caratteristiche.

Comprare azioni con eToro

Con eToro possiamo dire di andare sul sicuro. È difficile infatti sbagliare comprando azioni con questo broker. Oltre l’80% dei trader iscritti alla piattaforma hanno un saldo positivo. Come è possibile?

Ci sono fondamentalmente due tipi di trader che utilizzano eToro: i professionisti e tutti gli altri trader che per varie ragioni (o per mancanza di tempo da dedicare all’attività, o per inesperienza) preferiscono copiare l’operatività dei trader professionisti.

eToro offre questa straordinaria opportunità attraverso la funzione Copy, con cui possiamo copiare, nelle quote di capitale da noi fissate, le migliori performance dei trader scelti dalla classifica Top Trader.

Vedremo così il nostro portafoglio diversificato con titoli, CFD, materie prime, criptovalute o indici di borsa, scelti con l’accuratezza di chi queste cose le fa per professione.

Prima di iniziare le negoziazioni a commissioni gratuite, possiamo iscriverci alla piattaforma con un account Demo gratuito. Avremo 100 mila Dollari per testare in sicurezza tutto il sistema di compravendita e verificare senza rischiare nulla l’innovativo social trading di eToro.

Metti alla prova eToro con un conto Demo gratuito

Comprare azioni Procter&Gamble con ForexTB

Titoli azionari come Procter&Gamble hanno trend rialzisti quasi costanti e una rendita con orizzonte temporale medio-lungo. Il loro acquisto comporta dunque guadagni sicuri ma spalmati nell’arco degli anni, che però sommati ai dividendi e a una contestuale attività su CFD possono diventare davvero consistenti.

I CFD sono strumenti derivati che permettono di amplificare piccoli scostamenti di prezzo al rialzo o al ribasso e rappresentano eccellenti opportunità di diversificazione del portafoglio.

ForexTB è una Piattaforma che fornisce servizi di intermediazione per professionisti. Ma questo non ci deve spaventare perché uno dei suoi cavalli di battaglia è la sezione didattica, con testi e video tutorial davvero imitabili e indispensabili per trattare strumenti delicati come i CFD, su cui ForexTB ha spread competitivi.

Anche se siamo agli inizi, prima di affrontare le negoziazioni abbiamo a disposizione un corso di trading online gratuito. E quando decideremo di partire potremmo usufruire dei segnali di trading gratis. Inizialmente questi saranno indispensabili per orientarci correttamente nelle nostre scelte, ma anche più avanti li troveremo utilissimi per confermare o meno la nostra operatività.

ForexTB è regolamentata Cysec e i nostri soldi saranno sempre al sicuro da truffe.

Apri qui un conto su ForexTB

Procter&Gamble: le origini

Il produttore di candele Procter e il produttore di sapone Gamble, rispettivamente i cognati William e James, decidono nel 1837 di fondare una società a Cincinnati. Cosa la società avrebbe dovuto produrre era evidente ai due, ciò che forse non poteva esserlo era l’enorme sviluppo che l’azienda avrebbe avuto nei decenni a venire.

Non furono necessari nemmeno molti anni per raggiungere il milione di Dollari in vendite. Già nel 1859 era un azienda con decine di dipendenti e pronta a rifornire di sapone e candele gli eserciti coinvolti nella guerra civile.

Ciò che non fecero in tempo a fare padri fondatori lo continuarono i loro figli. Con le loro competenze di chimici svilupparono un tipo di sapone di alta qualità ma con procedimenti e materiali più economici, e con le loro abilità di pubblicitari commercializzarono in tutto lo Stato la stessa saponetta.

Nel 1915 per fare fronte a una gamma di oltre 30 tipologie di sapone, Procter&Gamble inaugura in Canada la prima sede produttiva fuori dagli Stati Uniti.

Ma è dal 1920 che la filosofia della diversificazione tanto cara a Procter&Gamble prende forma: l’invenzione della lampadina fa crollare le vendite delle candele, e quale migliore occasione di questa per rimpiazzare il business venuto a mancare con altri beni di largo consumo?

Inizia così l’ampliamento costante di prodotti alla gamma: prodotti per la casa, per la persona, detergenti, sapone in polvere e moltissimi altri.

Comprare azioni Procter&Gamble: un’azienda sempre in anticipo sui tempi

Già primi anni l’azienda ha colto la forza del marketing, anche se a quei tempi il termine sicuramente non aveva lo stesso significato che gli attribuiamo ora.

L’uso razionale e sistematico della pubblicità radiofonica e televisiva si può senza dubbio dire che sia stato inaugurato da Procter&Gamble. A partire già dalla prima metà del XX secolo l’azienda utilizzò ampiamente questi media per promuovere i prodotti, utilizzando una strategia che nei decenni a venire moltissime multinazionali adotteranno: il brand managment, ovvero un marketing focalizzato quasi esclusivamente sulle singole marche anziché sull’azienda madre che invece rimane costantemente nell’ombra.

E ancora, conoscete l’origine dell’espressione ‘soap opera’? Nasce dalla volontà della multinazionale di produrre e sponsorizzare serie televisive e radiofoniche come strategia di marketing. Una fra queste, forse la più famosa, è stata ‘Sentieri’ che dal 1937 ha registrato oltre 15 mila puntate.

Procter&Gamble non ha solo avuto idee innovative in tema di marketing, ma ha trovato soluzioni efficaci e di rottura con il passato anche in termini di relazioni con i dipendenti. Nel 1887, attraverso quella che forse è la prima operazione di compartecipazione agli utili della storia, distribuisce quote aziendali ai dipendenti, aumentandone il soddisfacimento sul lavoro e mitigando le situazioni di stress.

Alcuni dati prima di comprare azioni Procter&Gamble

Il successo quasi secolare di Procter&Gamble è da attribuire quasi sicuramente alla sua capacità di diversificare la propria offerta di prodotti di largo consumo.

È veramente difficile pensare a una casa in cui non sia presente una tipologia di prodotto distribuito dalla multinazionale, ognuno dei quali mantiene comunque il proprio brand.

L’attività di Procter&Gamble si articola fondamentalmente in 6 settori: Cura della persona, pulizia casa, capelli, rasatura, toeletta e cura degli animali domestici, bucato.

In Italia ad es., presso la nostra grande distribuzione possiamo regolarmente trovare:

  • Gillette, Braun, Venus, i marchi che hanno fatto la storia della rasatura
  • Pantene, Herbal Essences, Head&Shoulders, cura dei capelli
  • Az, Vicks, ClearBlue, Pampers, igiene e salute
  • Dash, Lenoir, bucato
  • Mastro Lindo, Swiffer, Ambi Pur, Viakal, pulizia della casa

Questi sono soltanto alcuni dei brand distribuiti in Italia, ma molti altri ne possiamo trovare facilmente su tutto il nostro territorio. Altri invece sono destinati agli oltre 180 paesi della rete di distribuzione . Nel complesso Procter&Gamble è proprietaria di oltre 300 marchi, occupando 92 mila dipendenti distribuiti in 100 stabilimenti di produzione e 20 centri di ricerca.

Settori trainanti e analisi del titolo Procter&Gamble

Con un fatturato in questi ultimi anni più o meno stabile compreso fra i 65 e 70 miliardi di Dollari, i comparti che hanno maggiore peso sul bilancio sono quelli relativi ai prodotti per la pulizia della casa e i prodotti per igiene e salute personale. Anche i comparti rasatura e capelli sono molto forti pur mostrando livelli di crescita più contenuti rispetto ai primi due. Il settore bucato e animali domestici mostrano invece segni di debolezza. La stessa multinazionale ha dichiarato recentemente l’intenzione di alleggerire la propria esposizione nel settore animali domestici.

Fra il 2016 e il 2017 il trend dei ricavi ha visto un discreto rallentamento, al quale ha contribuito la crescente concorrenza nel settore rasatura. Prodotti di qualità inferiore a Gillette e una maggiore propensione al rispetto per l’ambiente dell’utente finale hanno comportato una contrazione degli acquisti dei prodotti usa e getta, deludendo in parte le aspettative derivate dall’acquisizione di Gillette nel 2005 per 57 miliardi di Dollari, la più importante acquisizione di Procter&Gamble.

La stima degli utili, tuttavia, non ha risentito eccessivamente del contraccolpo. Gli azionisti hanno continuato a vedere di buon occhio il titolo, che nel frattempo, nel 2017 si è alleggerito ulteriormente di alcuni settori di business considerati a basso reddito. 41 marchi di bellezza sono infatti stati ceduti a Coty per 11,4 miliardi di Dollari, cifra che spiega la flessione delle entrate evidenziata nell’anno fiscale 2018. Tuttavia, la strategia dell’alleggerimento dai brend minori a vantaggio di un focus su comparti ad alta resa sembra funzionare. Già nelle trimestrali del 2019 Procter&Gamble dichiarava una crescita del 5%.

Comprare azioni Procter&Gamble al tempo del Coronoavirus

L’appartenenza del titolo al comparto dei beni di largo consumo ha consentito al suo valore di non risentire eccessivamente del crollo delle Borse mondiali in seguito alla pandemia Covid-19. Tuttavia anche il suo decennale trend al rialzo ha mostrato qualche segno di debolezza.

La corsa ai prodotti igienizzanti per casa e per la cura della persona, caratteristica dei momenti di panico fra la popolazione, ha permesso al titolo di mantenere tonicità anche in un momento drammatico. È verosimile che all’esaurirsi della pandemia, il potere d’acquisto degli stessi utenti finali sarà ridotto con una conseguente contrazione dei consumi. Se a questo aggiungiamo le tinte oscure di cui si dipinge la pandemia negli Stati Uniti, possiamo prevedere che il titolo Procter&Gamble, come la quasi totalità degli altri, richiederà qualche tempo per riprendere il consueto trend crescente.

Comprare azioni Procter&Gamble: previsioni per il 2020

La filosofia del management Procter&Gamble ha da sempre visto la diversificazione dei brand come il motore in grado di sbarazzare la concorrenza. E in effetti è sempre stato davvero così.

Esiste tuttavia l’altra faccia della medaglia, ovvero la conquista di quote di mercato da parte di aziende che invadono i settori, appannaggio di Procter&Gamble, con prodotti a basso costo.

Procter&Gamble ha comunicato recentemente di volere ampliare il proprio focus sui paesi emergenti (India, Brasile, Thailandia, Vietnam) che con sempre più decisione mostrano interesse verso le linee di prodotti business di Procter&Gamble.

Le previsioni dichiarate dall’azienda per i prossimi 5 anni, sono dell’ordine di un incremento del 5-9% annuo del fatturato e dell’andamento dell’utile.

Analisi tecnica, fondamentali e previsioni aziendali sembrano dare ragione a una continuazione del trend ascendente. L’attuale pandemia Coronavirus lascierà tuttavia dietro sé molte incognite che ci portano a dire che molto probabilmente il titolo, per il 2020, anche se limitatamente rispetto ad altri comparti, si allineerà al trend al ribasso generalizzato.

Il titolo va letto pertanto in un’ottica di medio-lungo periodo, oppure anche di brevissimo qualora venga affrontato con strumenti derivati come i CFD che riescono a sfruttare anche le minime variazioni di prezzo sia in rialzo che in ribasso.

Comprare azioni Procter&Gamble: Target price

Oggi che scriviamo Procter&Gamble registra al Mercato NYSE di New York, 124,70 Dollari. Nel breve periodo il titolo sembra godere di ottima salute, nonostante il difficilissimo periodo Coronavirus.

Un rialzo con target a 127 sembra molto probabile, con estensione della trend line a 136,30. Un ribasso fino alla supporto 118,90 non dovrebbe pregiudicare l’assetto ottimistico sul titolo.

Conclusioni

Abbiamo visto come la multinazionale Procter&Gamble sia riuscita nel corso di quasi duecento anni a precorrere un continuo trend in crescita, sia attraverso accuratissime strategie di marketing sia utilizzando la diversificazione dei brand come arma micidiale contro la concorrenza.

Il momento attuale di pandemia da Covid-19 è sicuramente complesso e merita attente riflessioni prima di decidere come investire i nostri soldi.

Scegliere innanzitutto una piattaforma di trading di primaria importanza, regolamentata Cysec e a commissioni zero è sicuramente il primo passo da compiere in questa direzione, per comprare azioni Procter&Gamble in piena tranquillità.

Compra azioni Procter&Gamble a commissioni zero su eToro

Se invece ci piace approfondire lo studio dell’analisi tecnica e delle altre strategie di negoziazione attraverso tutorial gratuiti, e soltanto dopo che ne abbiamo appreso i segreti iniziare a negoziare CFD Procter&Gamble con spread competitivi, allora ForexTB è il broker che fa per noi.

Negozia CFD Procter&Gamble con ForexTB a spread vantaggiosi

Perché comprare azioni Procter&Gamble?

È una multinazionale attiva nel comparto dei beni di largo consumo. Questi, anche in periodi di grande crisi, saranno sempre presenti in ogni casa.

Che tipo di trader acquista azioni Procter&Gamble?

Il cassettista, con un orizzonte medio-lungo per beneficiare del forte dividendo e una crescita costante. Oppure il trader di brevissimo che ne sfrutta gli scostamenti di prezzo anche minimi negoziando CFD.

Le azioni Procter&Gamble risentono della crisi Covid-19?

Molto probabilmente sì. Risentiranno della crisi generalizzata anche se in maniera contenuta, grazie all’appartenenza dell’azienda al comparto dei beni di largo consumo.

Come posso comprare azioni Procter&Gamble?

Utilizzare piattaforme a commissioni zero e spread competitivi è la soluzione migliore. eToro e ForexTB offrono queste condizioni e sono regolamentate dall’organismo Cysec.

Our Score
Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]