Exchange coinbase: guida completa

Come funziona l’exchange Coinbase? Guida completa 2022

Sicuramente avrai già sentito parlare di Coinbase, ritenuto il più grande Exchange in circolazione.

📌 ExchangeCoinbase
🏙 SedeSan Francisco
🚩 Anno di fondazione2012
⚖ RegolamentatoNo
💵 CommissioniElevate
👍 Migliori alternativeXTB, Capex, eToro

Il mercato delle criptovalute ha conosciuto un’enorme crescita nel corso dell’ultimo decennio e, assieme all’interesse degli investitori nei confronti delle crypto, è aumentato anche il numero di piattaforme su cui è possibile negoziare, scambiare o acquistare queste valute digitali.

Gli Exchange sono essenzialmente delle piattaforme su cui è possibile acquistare e vendere crypto e Coinbase è il migliore tra questi. Nato nel 2012 a San Francisco, è oggi utilizzato da oltre 20 milioni di clienti in circa 40 Paesi.

È bene dire fin da subito, però, che gli Exchange presentano alcuni limiti, primo tra tutti il fatto che non sono regolamentati da autorità europee e questo pone forti dubbi sulla loro affidabilità e sicurezza.

Per tal ragione, nel corso della nostra guida, non solo analizzeremo il funzionamento e le caratteristiche di Coinbase, ma suggeriremo anche alcune alternative affidabili come il broker XTB, piattaforma per il trading online sicura e regolamentata dalla CySEC con il numero di licenza 169/12 e registrata nel Regno Unito presso la Financial Conduct Authority (FCA n. 522157).

Clicca qui per scoprire subito tutti i vantaggi di XTB

Cos’è Coinbase?

Come abbiamo anticipato in apertura, Coinbase è un Exchange con sede a San Francisco e diffuso in tutto il mondo. È presente in circa 40 Paesi ed utilizzato da più di 20 milioni di utenti.

Tramite Coinbase è possibile acquistare e vendere una vasta gamma di criptovalute utilizzando i metodi di pagamento più comuni: dalle carte di debito e di credito, ai bonifici bancari e PayPal.

Oltre ai famosi Bitcoin, su Coinbase è possibile investire anche in crypto come Ethereum, Litecoin e molte altre.

Anno dopo anno, infatti, Coinbase continua ad aggiungere nuove criptovalute al suo portafoglio, per essere in grado di soddisfare sempre le richieste dei propri clienti.

Come funziona Coinbase?

Abbiamo visto che Coinbase permette effettivamente di acquistare le criptovalute e non semplicemente di scambiarle con gli altri utenti.

Per acquistare e vendere crypto è necessario innanzitutto registrarsi alla piattaforma. Dopo aver seguito le procedure di registrazione sarà necessario fare il Log in utilizzando le credenziali scelte e cliccare sul pulsante blu “Acquista subito”.

Qui si può scegliere una delle monete virtuali disponibili e pagare con uno dei metodi di pagamento elencati nel paragrafo precedente.

Per vendere, invece, bisogna cliccare sul pulsante “Vendi subito”.

Per ritirare i propri soldi è necessario innanzitutto convertire la crypto in Euro, andare sulla voce di menù “Accounts” e cliccare su Withdraw (importante è aver associato il proprio conto Bancario per poter ricevere i soldi).

Con Coinbase è possibile anche inviare e ricevere criptovalute in modalità estremamente veloce; basta infatti cliccare all’interno del menu in alto su “Account” e cliccare sui bottoni “Send” e “Receive” vicino al portafoglio Bitcoin.

Coinbase commissioni

Uno degli aspetti che più interessano agli investitori sono ovviamente le commissioni che vengono applicate quando si acquista o si vende una criptovaluta, oppure quando si esegue un prelievo o deposito.

Diciamo subito, quindi, che le commissioni di Coinbase sono complessivamente meno competitive rispetto a quelle dei suoi competitor e, nello specifico, dipendono dall’attività svolta e dalla modalità.

  • Commissioni di deposito

Le commissioni di deposito di Coinbase sono pari all’1.49% del valore totale dell’operazione. Questa commissione è valida per chi ha effettuato un deposito con un bonifico bancario. Se l’operazione viene effettuata tramite la propria carta di credito, invece, le commissioni aumentano al 3,99%.

  • Commissioni di prelievo

I prelievi avvengono tramite bonifico bancario e presentano una commissione fissa di € 0,15.

  • Commissioni di trading

Anche le commissioni di trading ammontano all’1,49% del valore totale dell’operazione. Questo tasso di commissioni rende Coinbase uno degli scambi di criptovaluta più cari in assoluto.

Coinbase è regolamentato?

In molti si chiedono se Coinbase sia una piattaforma sicura o una truffa. Nonostante in passato la piattaforma sia stata oggetto di scandali a causa di diversi hackeraggi e tutt’ora non sia esente da disservizi, non possiamo dire che si tratti di una truffa.

Si tratta di una società trasparente, registrata negli Stati Uniti e autorizzata ad effettuare trasferimenti di denaro nella maggior parte delle giurisdizioni statunitensi.

Per quel che riguarda il trading online, però, Coinbase non deve sottostare ai regolamenti della SEC (l’equivalente della Consob in America) e perciò non è controllato da un ente di vigilanza esterno e i depositi sono assicurati solo in parte, con delle condizioni non del tutto chiare.

Per questi motivi la piattaforma non ha ottenuto la certificazione Consob, poiché non rispetta al 100% le regole di sicurezza e trasparenza imposte dall’Unione Europea.

Dunque, per fare trading di criptovalute, consigliamo di operare su piattaforme sicure e regolamentate come i broker XTB, Capex e eToro che analizzeremo più nei dettagli nei prossimi paragrafi.

Coinbase opinioni e recensioni

Analizzando il sentiment generale degli utenti riguardo a Coinbase possiamo dire che, in generale, è abbastanza positivo. Molte delle persone che l’hanno provato, infatti, si sono trovate bene, a conferma del fatto che siamo di fronte ad un Exchange estremamente serio ed affidabile.

Anche le recensioni di siti specialistici evidenziano le caratteristiche positive di questa piattaforma che consente, in maniera facile e veloce di investire in criptovalute.

Ovviamente però non si tratta della piattaforma perfetta. Anche Coinbase ha i suoi difetti e questo emerge chiaramente dal rating che ha su Trustpilot.

Qui presenta un rating di 1,6 su 5. Nello specifico il 18% delle recensioni definisce Coinbase Eccezionale, Molto buono o Accettabile, ma addirittura l’82% lo considera Mediocre o Scarso.

A cosa sono dovute tutte queste opinioni negative? Abbiamo esaminato le recensioni con il rating più basso e dalla nostra analisi è emerso che la maggior parte del malcontento è dovuta a operazioni troppo lente, ad un servizio clienti scadente e alla difficoltà nel prelevare i fondi.

Alcune recensioni hanno menzionato anche il blocco di Bitcoin o di altre criptovalute, il che significa che non è stato possibile acquistare o vendere queste monete fino a quando Coinbase non ha “aperto il mercato”

Alternative a Coinbase

Come abbiamo anticipato, esistono molte altre piattaforme tramite cui è possibile comprare criptovalute e alcune di queste hanno guadagnato una certa popolarità tra gli utenti, grazie ai loro numerosi vantaggi e funzioni uniche.

XTB

Abbiamo già citato XTB, broker sicuro e regolamentato che conta milioni di utenti in tutto il mondo.

Il suo obiettivo è quello di permettere anche agli investitori meno esperti o con meno facoltà economiche, di fare investimenti online ed operare con il trading in digitale.

Con la piattaforma, infatti, è possibile iniziare a fare operazioni partendo con il deposito che si preferisce ed accedendo fin da subito agli investimenti online.

Proprio per la sua attenzione alle esigenze degli utenti e la sua costante spinta innovativa, ha ricevuto numerosi premi.

Oltre alla possibilità iniziare ad investire partendo da un budget molto basso, ecco altri aspetti che hanno garantito a XTB il successo:

  • Materiale formativo messo a disposizione gratuitamente
  • Tre diverse piattaforme di trading (Xstation5, MT4 e App)
  • Interfaccia semplice ed intuitiva
  • Assistenza clienti veloce e disponibile in italiano 24 ore su 24

Inizia subito a negoziare su XTB con la cifra che preferisci

Capex

Un’altra piattaforma molto interessante per negoziare criptovalute è Capex.

Nata nel 2016, dal momento della sua fondazione, si è posta come obiettivo quello di migliorare l’esperienza di trading online degli utenti.

La sua missione principale è offrire risorse e competenze agli investitori, oltre che strumenti di trading avanzati.

Su Capex, infatti, è possibile accedere gratuitamente ad un vasto numero di materiali formativi organizzati in diversi percorsi di lezioni ed è possibile seguire guide e tutorial o anche guardare video lezioni per imparare ad usare al meglio la piattaforma.

Oltre alla formazione gratuita, ecco altre caratteristiche vantaggiose di Capex:

  • Velocità di esecuzione delle operazioni
  • Notizie di mercato sempre aggiornate e disponibili
  • Calendario economico personalizzabile
  • Daily Analyst Ratings tramite cui restare sempre aggiornati sul mercato azionario
  • Trading Central tramite cui mettere a disposizione degli utenti un servizio di analisi tra i più completi ed avanzati al mondo
  • QuantX, un RoboAdvisor che serve per costruire e bilanciare al meglio il proprio portafoglio di investimento

Clicca qui per provare tutte le funzioni di Capex

eToro

Una valida alternativa a Coinbase è, senza ombra di dubbio, eToro. Stiamo parlando infatti di un broker pluricertificato e regolamentato dai principali enti di controllo europei.

Proprio perché fa capo ad una società autorizzata e regolamentata a livello internazionale, dunque, non comporta il rischio di incombere in sorprese poco gradite.

La piattaforma, inoltre, si distingue per la sua semplicità di utilizzo, per la rapidità delle operazioni e, soprattutto, per le condizioni favorevoli che offre a chi decide di iniziare a negoziare criptovalute.

eToeo è diffuso in tutto il mondo ed è utilizzato da oltre 10 milioni di utenti che oltre alla facilità di utilizzo, apprezzano molto:

  • Conto demo illimitato per testare le proprie strategie ed esplorare la piattaforma
  • Academy per imparare tutto quello che c’è da sapere sul mondo del trading
  • Social trading che permette di entrare a far parte della più grande comunità online dedicata agli investimenti
  • Copy trading tramite cui è possibile copiare automaticamente le operazioni dei Trader più profittevoli della piattaforma.

Clicca qui per aprire subito un conto demo su eToro

Conclusioni

Come promesso in apertura, nel corso della nostra guida abbiamo esaminato l’exchange Coinbase e tutte le sue caratteristiche: dalle regole di registrazione alle commissioni.

Abbiamo anche scansionato il web per rintracciare le opinioni più frequenti degli users in merito alla piattaforma. Da questa analisi è emerso che sebbene Coinbase sia utilizzato da oltre 20 milioni di persone in tutto il mondo che ne apprezzano trasparenze e la spinta innovativa, molti altri utenti sono risultati piuttosto critici nei confronti della piattaforma.

Alcuni, infatti, lamentano soprattutto una lentezza nei prelievi e nell’assistenza clienti.

Per ovviare ai difetti riscontrati in Capex che, per alcuni, potrebbero essere un grosso freno per l’ingresso nel mondo del trading, abbiamo segnalato alcune alternative come i broker XTB, Capex e eToro.

Ciascuna di queste alternative ha delle caratteristiche e funzioni uniche e peculiari. Hanno però anche numerosi fattori in comune tra cui i principali sono: la presenza di un conto demo, la velocità di esecuzione, il servizio clienti attento e sempre disponibile, la facilità di utilizzo e l’accesso al materiale formativo gratuito.

Inizia subito ad investire in criptovalute tramite Capex

Leggi anche: Migliori app criptovalute

FAQ

Cos’è Coinbase?

Capex è un Exchange con sede a San Francisco e diffuso in tutto il mondo, utilizzato per scambiare criptovalute.

Coinbase è una truffa?

No, Coinbase non è assolutamente une truffa ma non è regolamentato da nessun ente, quindi per molti, investire tramite questo tipo di piattaforma, non è una scelta del tutto sicura.

Our Score
Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]