Mercati finanziari: l’attentato a Londra e gli effetti sulla sterlina in borsa oggi

La minaccia del terrorismo e gli effetti sui mercati finanziari

La notizia è recentissima ma ha già fatto sentire i suoi effetti sui mercati finanziari, ed è già stata diffusa da tutti i mezzi di comunicazione internazionali: stamattina Londra è stata teatro di un ennesimo attacco terroristico che si aggiunge alla lunga lista dei simili, tristi episodi avvenuti in diversi Paesi d’Europa negli scorsi anni, anche se fortunatamente in questo caso il bilancio non è doloroso come è stato altre volte in passato. Ma cominciamo dai fatti: l’attentato ha avuto luogo alle 8.20 di questa mattina nella Tube, la metropolitana della capitale inglese, nello specifico alla fermata di Parsons Green, vicino a Fulham. Un’ora di punta dove i vagoni sono sempre pieni di persone, e proprio su uno di questi vagoni un non ancora identificato uomo ha lasciato un cestino bianco nascosto in un sacchetto per mimetizzarlo. Nonostante l’innocua apparenza tuttavia il cestino era una bomba amatoriale dotata di un minimo potenziale ma in grado comunque di causare diversi danni specialmente in un luogo tanto affollato. Il bilancio finale è infatti di 22 feriti di cui nessuno fortunatamente in pericolo di vita, mentre ovviamente sul posto sono tempestivamente arrivati i vigili del fuoco, gli artificieri, i soccorsi, gli investigatori e l’esercito. L’indagine è ora stata presa in carico dall’antiterrorismo inglese, ma gli effetti di questo ennesimo attacco si stanno già facendo sentire a livello sociale, politico ed economico.

Mercati finanziari oggi sterlina
La sterlina vive un momento imprevedibile in borsa oggi.

Reazioni, dichiarazioni ed effetti in borsa oggi

Intanto sono arrivati già in mattinata i commenti a caldo della premier Theresa May, la quale oltre ad aver elogiato la rapidità ed efficienza delle proprie forze ha convocato un’assemblea d’emergenza e alzato il livello di sicurezza in tutte le città del Regno Unito, ma altrettanto risoluto si è dimostrato il sindaco di Londra Sadiq Khan, che ha così risposto alla minaccia di fronte alle telecamere: “I londinesi non si lasceranno mai intimidire o sconfiggere dal terrorismo, la nostra città condanna gli orribili individui che cercano di utilizzare il terrore per danneggiarci e distruggere il nostro stile di vita”. L’episodio ha insomma certamente attirato l’attenzione dell’Europa e del mondo intero sulla sempre delicata e attuale questione del terrorismo, ma fortunatamente la risposta dello Stato è stata rapida ed efficiente e soprattutto il bilancio è come già ricordato ottimistico, quindi in questo senso si può dire che la minaccia sia già rientrata o sia comunque sotto controllo: complessa è però anche la situazione in borsa oggi e in particolare nel mercato valutario, dove la sterlina è stata ovviamente protagonista di una mattinata a dir poco burrascosa. Il pound infatti è arrivato a superare la soglia di 1,36 dollari contro il biglietto verde ritornando ai picchi post Brexit di un anno e mezzo fa, un risultato ambiguo che però non deve essere visto come unicamente collegato all’attacco terroristico di Parsons Greens.

Investire oggi sterlina
La sterlina è in generale nota per essere un ottimo investimento sicuro, ma è ancora così?

Investire sicuro oggi: la sterlina e le prospettive future

Secondo infatti altrettanto odierne indiscrezioni la Bank of England sarebbe sul punto di aumentare i tassi di interesse per la prima volta in oltre 10 anni, un evento di enorme portata che pur se in prospettiva ha permesso alla sterlina di ottenere questo imprevedibile risultato in mattinata. Ulteriori conferme sono arrivate anche da Gertjan Vlieghe, membro del comitato per la politica monetaria della Banca centrale inglese che in precedenza si era dimostrato molto cauto sulla stretta politica, il quale ha dichiarato “Ci stiamo avvicinando al momento in cui potrebbe essere necessario aumentare il tasso di cambio”. Di fronte a tali segnali è dunque normale che la sterlina sia cresciuta tanto nei grafici, ma se da un lato questa notizia ha reso felici molti risparmiatori intenzionati a investire i risparmi in Forex allo stesso tempo ha fatto sentire le sue conseguenze sulle obbligazioni governative, tra gli asset più venduti di stamattina, ma anche sul mercato azionario e sull’indice FTSE 100, che ha perso oggi l’1,3%. Insomma dato che sono molte le dinamiche interessate non è facile capire le immediate prospettive della divisa britannica, specialmente visti gli imprevedibili eventi di oggi: consigliamo quindi a chi voglia investire in sterline di essere ottimisti ma cauti, in quanto nei prossimi giorni certamente emergeranno maggiori certezze e anche segnali più certi per gli investitori.

Fai trading di bitcoin con il forex, Markets è uno dei broker più accreditati in Italia e autorizzati ad operare in tutta Europa. Prova il conto demo e prendi appuntamento con un esperto.  Clicca qui per registrarti gratuitamente e provare a investire in Bitcoin.