Mercati finanziari oggi: i criteri per investire oggi in arte

Mercati sicuri per investire nel 2017: le opere d’arte come ottimo investimento

In costante crescita in questo complicato 2017, il mercato dell’arte sembra in effetti non risentire della dilagante crisi che sembra divorare tutti i mercati finanziari esistenti. Appare invece lontano e dorato l’eccentrico mondo degli investimenti artistici, che stanno vivendo una nuova primavera tanto da venire consigliati da molti esperti come uno dei migliori investimenti sicuri e redditizi. Un investimento in arte non può purtroppo certo essere definito sicuro, ma redditizio a volte sì, anche molto. Si tratta infatti di un comparto atipico nel mondo della finanza, ugualmente regolato dai meccanismi di speculazione ma sottostante a diverse norme, criteri e variabili in grado di dettarne il trend e le quotazioni reali.

Investire oggi in arte
Arte come migliore investimento oggi, ma come entrare in questo mercato esclusivo?

Come e dove investire oggi in arte

Ne abbiamo già parlato in diversi articoli, confermando ai lettori che si tratta indubbiamente di un investimento a lungo termine, possibilmente oneroso e che soprattutto richiede anche occhio, buon gusto e pazienza. Insomma per mettere insieme una collezione, dato che come ricordato una sola opera difficilmente potrà rivelarsi un vero ottimo investimento, occorrono molte doti che non sono per inclinazione naturale proprie di tutti i risparmiatori. Inoltre le opere d’arte costituiscono una sorta di ibrido tra i classici titoli mobiliari e i solidi beni rifugio, le commodities che proprio grazie alla loro capacità di proteggere il capitale dall’inflazione mantenendo sempre alto il proprio valore sono da sempre tra i migliori investimenti sicuri esistenti al mondo. Le opere d’arte infatti, perlomeno quelle degne di rilievo in ottica di investimento, tendono a mantenere alto il proprio valore e anzi a rivalutarsi esponenzialmente col passare del tempo, anche se si tratta purtroppo di valutazioni non sempre facili da effettuare, in quanto spesso si tratta di giudizi soggettivi che pur tenendo conto di svariate variabili rimangono indefinibili e, appunto, relativi. Questa caratteristica rappresenta il punto di forza e di debolezza del mercato dell’arte, che può fornire enormi guadagni senza alcuno sforzo e anzi fornendo piacere estetico ma che d’altro canto è governata da criteri e norme per definizione non limpide, non numeriche, non fisse, quantificabili o definibili.

Migliori investimenti sicuri- arte
Per molti l’arte è il mercato dove investire nel 2017.

Come investire soldi oggi in arte: i criteri da seguire

Inoltre come noto il mercato dell’arte costituisce un ambiente elitario ed esclusivo oltre che specialistico, in quanto richiede comunque diverse abilità, nozioni ed esperienza mantenendo comunque i valori dei beni di lusso. È inoltre controllato da pochi grandi mercanti d’arte in grado di spostare enormi capitali influenzando letteralmente i trend di mercato, i gusti e le mode, un fattore questo in grado di complicare ulteriormente la comprensione di questo pur interessante settore. Infine occorre ricordare che anche i prezzi non rispondono a criteri precisi e trasparenti né a regole stabilite, mentre non esistono ancora veri e propri enti di controllo. Insomma investire in arte è un’esperienza sicuramente intima, eccitante, stimolante, interessante, potenzialmente molto redditizia, ma non certo facile. Per questo vogliamo ora presentare ai lettori un pratico elenco di criteri da seguire sempre per investire oggi in arte, semplici norme da seguire sempre per varcare in sicurezza le dorate porte del mondo dell’arte:

  • Ricordarsi sempre che si tratta di un investimento a lungo termine, e necessita quindi di costante dedizione, strategia finanziaria, pianificazione e pura passione per le opere d’arte.
  • Non comprare mai opere di un artista eccessivamente famoso, in quanto le sue quotazioni sono già salite al loro massimo e d’ora in poi potranno solo scendere: la parabola degli artisti non prevede risalite, un mantra da fare proprio prima di investire in arte.
  • In questo senso occorre dunque fare anche attenzione ai prezzi eccessivamente gonfiati, sempre meglio informarsi prima sulla carriera dell’artista, sulle sue quotazioni reali e sulle sue prospettive future.
  • Diversificare sempre la propria selezione di opere scegliendo tra diversi artisti, stili, movimenti e periodi storici.
  • Scegliere se possibile sempre opere autografate e già esposte in mostre internazionali, o perlomeno dotate di un interessante curriculum a livello di pubblicazioni.
  • Per chi non sia realmente esperto d’arte sarebbe consigliabile, perlomeno all’inizio del percorso, farsi affiancare da un consulente affidabile e navigato in grado di supportare l’investitore nelle prime scelte.

La migliore piattaforma per investire online è Plus500. Clicca qui e accedi direttamente alla pagina di Plus500. Perché diciamo che Plus500 è la migliore piattaforma per fare trading di azioni? Plus500 è semplice da usare con diverse tipologie di conto dedicate, non applica commissioni di nessun tipo e offre un bonus gratis agli iscritti fino a 7.000 euro. Per aprire un conto su Plus500, clicca qui.